Lunedì 01 Giugno 2020
   
Text Size

Warning: getimagesize(images/stories/consiglio_comunale.jpg) [function.getimagesize]: failed to open stream: No such file or directory in /home/cassanoweb/public_html/plugins/content/contentoptimizer.php on line 189

Warning: filesize() [function.filesize]: stat failed for images/stories/consiglio_comunale.jpg in /home/cassanoweb/public_html/plugins/content/contentoptimizer.php on line 196

Consiglio Comunale: approvati gli odg e il Progetto Museo

consiglio comunale

Consiglio comunale tutt’altro che calmo e diligente alle regole quello svoltosi ieri nell’aula di piazza Rossani.

Essenza di quanto appena detto è la frase della consigliere Domenica Maria Busto: “La minoranza non deve esser vista come un nemico, un bersaglio da abbattere … ma come un cooperante: minoranza e maggioranza, insieme, possono dar vita ad un provvedimento redditizio”.

L’intero incontro si è mosso sulla linea appena esposta: un continuo attaccarsi per poi difendersi e continuare ad attaccarsi. Cosa che, evidentemente, il presidente del Consiglio comunale, Ignazio Zullo, cercava pacatamente e inutilmente di evitare.

Si è inizialmente parlato dei vari problemi inerenti Cassano: dalla sicurezza del nostro territorio infranta, nell’immediato passato, dai tre incendi “che sono da ricollegarsi a problemi interpersonali tra gruppi contingenti cassanesi seppur di provenienza rumena”, come dice il sindaco Maria Pia Di Medio. Il tutto si prevede che sia controllato da un nuovo sistema di videosorveglianza in sostituzione di quelli obsoleti e non funzionanti presenti nella villa e in piazza Moro.

Altro punto affrontato è stato quello inerente alla violenza delle donne, ai cartelloni pubblicitari che la ritraggono senza pudore alcuno e all’impatto che il marketing ha sulla comunità tutta. Il Consiglio, infatti, dopo l’esito positivo della valutazione, si impegna ad indicare Cassano come “città libera” dalla violenza.

Nelle comunicazioni iniziali del capogruppo di Nuova Ideadomani, Teodoro Santorsola, lo stesso ha voluto sottolineare “il modo brusco di rivestire le cariche pubbliche” e il riferimento è stato esplicitamente afferito al vicesindaco Michele Ruggiero che si è limitato a non rispondere all’attacco politico. Altro attacco è stato fatto a Zullo, il quale avendo scambiato due parole con il Sindaco, è stato preso in causa da Santorsola con queste parole: “ Se si distrae il Presidente del Consiglio comunale, il Sindaco deve preoccuparsi anche di questo oltre che dei suoi Assessori”.

Ed ecco, poi, i temi toccati durante la fase delle interrogazioni.

Quelle del Partito Democratico, in particolare dalla consigliere Busto la quale ha esplicitato gli evidenti ritardi nelle liquidazioni dell’assegno di cura per le persona in condizione di non auto sufficienza grave e per i loro familiari. Con la seguente risposta dell’Assessore Angela Contursi che ha reso note le quote già versate presso l’ufficio. Il consigliere del PD Simeone Paparella ha sottolineato, “ancora una volta nel corso di tre anni” come lui stesso ha specificato, la condizione delle strade cassanesi e i cospicui lamenti dei cittadini. Il tutto ha visto la risposta di Ruggiero, il quale ha assicurato un’analisi delle strade malmesse di Cassano, a partire da lunedì.

Il Consiglio ha poi approvato ad unanimità i vari articoli, tra qui quello relativo alle donne sopracitato, insieme a quello riguardante la vicenda dei due “marò” sottolineando, a detta del Sindaco, “anche la vicenda degli altri due connazionali rapiti, che seppur non militari, sono sotto la Nostra bandiera tricolore” , accompagnato dal tema indicante la difesa e la tutela del “Made In Italy” agroalimentare.

Il punto che ha richiesto molto più tempo nonché discussioni e soste continue è stato quello riguardante l’approvazione dello Statuto e del Regolamento del Museo del territorio di Cassano e dell’Alta Murgia.

Lunedì mattina, ha spiegato in Sindaco, dovrà essere consegnato il progetto alla Regione per la costituzione un nuovo spazio di cultura cittadina, seppur nello scrigno culturale, già presente, del Palazzo Miani Perotti.

Busto si appella al limitato tempo avuto per analizzare le famigerate “due paginette”, nominate con efferenza positiva e negativa, da tutti i consiglieri. “Chiedo il ritiro degli atti perché non c’è stato tempo per analizzarli. E non perché la minoranza non sia concorde nel volere il Museo e nel fortificare la cultura cittadina” asserisce.

Diversi i commenti avuti: “Non siamo potuti entrare nel merito degli articoli ma ciò non toglie che tutti ci aspettiamo un esito fruttuoso da questa iniziativa” dice Davide Del Re.

“Eleviamo il livello degli elementi che dovrebbero caratterizzare il Museo” continua Rico Arganese.

Santorsola, poi, si appella al modo in cui dovrà esser scelto il Direttore del Museo cassanese il quale “deve essere deciso attraverso un concorso pubblico e attraverso l’analisi del curriculum professionale e non per scelta personale del Sindaco. Non vorrei trovarmi a capo del Museo una persona che del nostro territorio non ha mai sentito parlare”.

Questo, infatti, è uno degli emendamenti portati agli atti prima della lettura degli articoli da approvare. Ma la “maggioranza fisica della maggioranza” ha fatto sì che questo disappunti divenissero vani.

E dopo l’uscita dal Consiglio di Paparella, Busto e Arganese, la maggioranza di 13 consiglieri, a scapito dei 3 rimasti, ha permesso a tutti gli articoli di essere approvati.

Commenti  

 
#10 ideaoggi 2012-03-28 03:20
X Lillolillo...(e unachicca:piccolo epigone di Tremonti)
Caro Lillolillo,sono lieto di ritrovare le tue osservazioniWeb(...mi mancano quelle di Pucci e Falsapolitica).
Già,"con la cultura non si mangia"! Infatti faccio fatica ad immaginare Antonio Tabucchi che si fa corrompere! E così per il dittatore di turno è più facile servirsi di mercenari: Fede,Sallusti,Bel Pietro,Feltri,Vespa... e via STRISCIANDO.
Ma la cultura,dal latino colere(coltivare),porta tanti frutti se la facciamo crescere. La cultura è la storia,l'intelligenza,l'arte,la memoria,la forza di un Paese. Purtroppo dobbiamo confrontarci con l'incapacità delle nostre amministrazioni e dei nostri politici a far rendere anche in termini economici l'immenso patrimonio culturale e artistico di cui l'Italia dispone. Altrove, Paesi meno dotati, creano flussi di studio e turistici intorno ai loro beni culturali,investono in musei,favoriscono l'espressione a qualsiasi livello,incoraggiano la sperimentazione. Da noi si tratta solo di attuare un approccio diverso attraverso il quale i cittadini non sono solo "consumatori" di cultura,ma essi stessi protagonisti delle iniziative culturali:le ricevono,ma anche ne creano;sono invitati ad esprimersi,ad appropriarsi mentalmente(e quindi culturalmente) di quello che vedono,ascoltano,toccano. Fin dai banchi di scuola si incoraggiano ad esprimersi senza l'assillo del giudizio,così che sanno capire il lavoro mentale e creativo che c'è dietro un quadro,una scultura,un racconto,una poesia,una sinfonia,...
La cultura non si mangia.Sarà ma "nutre" parecchio!
PS. caro Lillolillo, la primavera è arrivata e,come mi ero promesso,il mio impegno di creare uno spazio di democrazia e aggregazione culturale a Cassano,è già incominciato. Spero in una eventuale tua partecipazione e condivisione quando questo progetto si sarà svelato concretamente. Nell'attesa cordialmente ideaoggi.
 
 
#9 x unachicca 2012-03-27 09:11
conoscere la nostra storia, le nostre radici, le idee dovrebbe essere il punto di partenza per un amministratore sensibile ai problemi della gente e del nostro tempo.
Abbiamo amministratori insensibili e che ignorano la storia. Fatta eccezione per quella di propaganda.
 
 
#8 unachicca 2012-03-27 08:48
anch'io conosco tabucchi e che significa questo, per essere amministratori bisogna per forza conoscere tabucchi? oppure per ogni uomo di cultura bisogna organizzare un seminario? ma proprio non riuscite a pensare alle cose serie, dite qualcosa di concreto per risolvere i problemi della gente, lo sapete che sono aumentati i suicidi di operai ed imprenditori? aumenta la disoccupazione, le tasse, ci troviamo di fronte il fallimento totale della politica e la grecia sempre più vicina, figuriamoci se alla gente interessa i vostri discorsi patetici.non torno più sull'argomento e auguro buona giornata a tutti.
 
 
#7 lillolillo 2012-03-26 19:11
x Ideaoggi. Carissimo, sono anche io un grande ammiratore di Antonio Tabucchi. Ho divorato i suoi libri e sono sempre contento di consigliarli o di regalarli ai miei amici. Però guarda: sarei dell'idea di non utilizzare Tabucchi per scavare il fossato rispetto alle differenze ideologiche. Gli amministratori di Cassano sono alle prese con tante beghe e, come ho già fatto rilevare più volte, proprio sulla cultura mostrano il loro lato più debole. Secondo me lasciamo decantare il dolore per la morte di questo formidabile poeta del 900, e continuiamo a leggerlo con passione noi e tutti quelli che amano davvero la cultura: poi, quando qualcosa cambierà anche sotto il cielo di Cassano troveremo (impegnati anche tu) il modo di "riaprire lo scrigno" dell'eredità di Tabucchi/Pessoa. Mi perdonerai il paragone, ma è un po come quando muore qualcuno (in effetti l'esempio calza bene): il giorno del funerale tutti con corone e fiori e grandi discorsi. Io, personalmente, preferisco recarmi al cimitero con solo un fiore e un pensiero alcuni giorni o settimane dopo: penso che il "de cuius" gradisca di più la mia visita. Credo che tu mi abbia compreso. Grazie.

P.S.: credo che in effetti la risposta di Cassanoweb non sia fuori luogo. E comunque a volte, nella realtà locale trovi riproposte le stesse contraddizioni della realtà nazionale e perfino internazionale.

X unachicca: mi sà che devi farti disotturare il cervello dal compaesano che tu hai citato inopportunamente. Ideaoggi parlava di un grande uomo di cultura, non era una cosa banale: non trovi?
 
 
#6 ideaoggi 2012-03-26 17:51
x Redazione, e Zullo/consiglioComunale.
Grazie per la sollecita risposta...ma penso che la pagina culturale, con i suoi illustri personaggi, anche su un giornale locale deve avere una visione più generale per sviluppare una maggiore educazione/conoscenza/memoria nelle ,e non solo, giovani generazioni.
Ok...Allora provo io a proporre uno stralcio di una lettera aperta al Presidente della Repubblica Ciampi pubblicata da Antonio Tabucchi nell'aprile 2001.
" Illustrissimo Signor Presidente, domani è il 25 Aprile, giorno della Liberazione dal fascismo, della vittoria degli alleati sui nazifascisti e dei partigiani sui repubblichini, diventato, proprio per questi motivi,la festa nazionale, cioè di tutti gli Italiani. Perchè sull'antifascismo è fondata la nostra Repubblica e in esso si riconosce la nostra Patria.L'antifascismo,dunque, non è un "optional" per nessuno. Ora succede che nel nostro Paese,la cui Costituzione nasce dalla resistenza e si fonda sull'antifascismo,la destra guardi al nazifascismo con rinnovato affetto,tanto da consentire che i seguaci di quella idiologia che ha portato nella nostra Europa stermini e sciagure vengono legittimati,vezzeggiati,
coltivati,permettendo loro una sfacciatagine e una arroganza che lede la nostra stessa Costituzione. Anche il partito di Berlusconi,come hanno denunciato con allarme Alessandro Galante
Garrone e Paolo Sylos Labin, ha compiuto il passo decisivo di un abbraccio funesto che lo qualifica apertamente come destra antidemocratica e parafascista,e proprio per questo si autoesclude dai valori dell'Europa: l'alleanza elettorale con il movimento del nazifascista Pino Rauti,soggetto peraltro ancora indagato per strage dalla magistratura della Repubblica.
...Antonio Tabucchi"
Caro Direttore, caro Zullo e Amministrazione , è tempo della "memoria"
e della coscenza democratica,...é tempo di incominciare a preparare la ricorrenza e i festeggiamenti del "25 Aprile".
La Cultura,l'Arte,la scrittura(meglio se preziosa e libera come quella del grande Tabucchi) ha il dovere di trasmettere e restituire una colta,democratica e umana convivenza civile.
Cordialmente ideaoggi.
 
 
#5 unachicca 2012-03-26 17:10
....e tu ideaoggi conosci filippo 31?
 
 
#4 x ideaoggi 2012-03-26 10:53
ma secondo te i sapienza, zullo etc.... conoscono Tabucchi?
 
 
#3 Red. x ideaoggi 2012-03-26 09:50
Questo giornale on-line ha un taglio locale ovvero si interessa e pubblica di news riguardanti Cassano e i cassanesi.
Non pubblicare qualcosa sulla scomparsa di Tabucchi non significa disistima o scarso interesse nei suoi confronti e della sua opera ma semplicemente tener fede alla nostra linea editoriale. Perchè poi dovremmo parlare della riforma del lavoro, del viaggio di Monti in Asia, del TAV e via dicendo. Ma così facendo ci snatureremmo e soprattutto non faremmo che "sciommiottare" giornali di respiro nazionale che hannp competenze e conoscenze dirette del fatto. Cosa potremmo fare, infatti, se non copiare-incollare qualche articolo sulla vicenda?

Diversamente, se un nostro lettore inviasse un post corposo e interessante sulla questione (questa ma anche altre...) che fosse originale dunque non copiato o rielaborato, lo ospiteremmo volentieri come spesso è accaduto.

Grazie
 
 
#2 ideaoggi 2012-03-26 09:32
X Redazione,Zullo,Sapienza,Sindaco,Pucci.Lillolillo,Falsa politica,amiciWeb... fascisti esclusi.
Ieri è morto ANTONIO TABUCCHI, un GRANDE scrittore,un grande Italiano.
Cara Redazione,pensavo di trovare almeno un accenno nella Vs pagina di"cultura" sulla scomparsa di un nosro "Cantore di Libertà"...Vedremo,siete in tempo a farlo, perchè i grandi personaggi di cultura e civiltà come Tabucchi, anche in un sito di cronaca locale, vanno frequentati, ascoltati, divulgati e...rispettati.
Carissimi Zullo,DI Medio,Sapienza ecc..
ogni tanto, oltre a parlare di marò , nei prossimi odg del consiglio comunale
cercate di stimolare la "Cultura" con il ricordo e il doveroso saluto dei grandi "concittadini" della letteratura e dell'arte...loro sparano "proiettili di conoscenza, creatività e bellezza".
Caro Antono, riposa in pace e, oltre per i tuoi preziosi romanzi, grazie per il tuo impegno politico e di libertà "vera".
Poi, stai tranquillo, continueremo noi a prendere a calci nel sedere mr. B.e i suoi emuli ormai in estinzione.
Cordialmente ideaoggi
 
 
#1 anonima cassanese 2012-03-24 19:12
Bravi!!!!!MENTRE LE PERSONE, MUOIONO DI FAME!!! VOI PENSATE,A DISCUTERE DI COSE INUTILI!!! SENZA CONCLUSIONE, COME AL SOLITO.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.