Giovedì 01 Ottobre 2020
   
Text Size

RIFIUTI E PIANO DI ZONA, LA POSIZIONE DI PRC E SEL

rifiuti

Rifondazione Comunista e Sinistra Ecologia Libertà di Cassano esprimono, sulla questione rifiuti, la loro posizione in un Comunicato che riceviamo e pubblichiamo.

 

L’ultimo consiglio comunale è stato gravido di punti negativi, tra cui i piú significativi riguardano la questione “rifiuti”, e in particolare l’adeguamento ISTAT del 10% della Tassa comunale per i rifiuti (TARSU), la sempre piú scadente raccolta differenziata, per cui il Comune paga (cioè NOI!) una ecotassa, passando per il piú che negativo capitolato d’appalto con la TRADECO, che prevede la raccolta dell’indifferenziata ogni due giorni. Oltre alla questione dei Piani di Zona.

E’ importante fare anche una riflessione sul recente Piano sociale di Zona, per l’ambito di Grumo, di cui la comunità cassanese fa parte, che questa amministrazione ha supportato nella realizzazione. Il percorso che ha portato all’approvazione di questo strumento fondamentale per le sorti delle politiche sociali è stato molto travagliato a causa dei ritardi dell’ufficio di Piano di Grumo.

Infatti, ad onor del vero, questo Piano di Zona è stato a lungo a rischio di commissariamento da parte della Regione Puglia. L’iter di progettazione è stato caratterizzato dalla totale assenza di coinvolgimento dei cittadini, che spesso non sanno nemmeno di cosa si stia discutendo.

Inoltre si è dovuto ricorrere alla minaccia di azioni dimostrative importanti da parte di alcuni cittadini bisognosi ed indifesi di fronte al mancato ascolto delle proprie istanze da parte dei dirigenti dell’ufficio di piano.

INVITIAMO questa Amministrazione a coinvolgere realmente la cittadinanza nei successivi momenti di verifica dei servizi erogati.

Inoltre, attendiamo il momento della verifica dei servizi resi alla cittadinanza, come prescritto, tra l’altro, dalla legge Regionale sui Piani di Zona.

NOI rispetto a questi temi particolarmente rilevanti enunciamo alcune proposte concrete, al fine di risolvere in maniera efficace tali annose problematiche:

  1. La questione della raccolta differenziata DEVE essere ritenuto un nodo FONDAMENTALE, sul quale ri-costruire una cultura dell’acquisto e del rifiuto, basata sul RECUPERO, sul RIUTILIZZO e sul RICICLO di quegli oggetti, che per effetto della cultura usa & getta si trasformano in rifiuti con troppa facilità, senza riflettere sul peso che questa pratica comporta sulla qualità del vivere, nonché sulle risorse finanziarie pubbliche e private.
  2. Occorre una seria e duratura campagna di divulgazione, al fine di diffondere le buone pratiche, incentivando, qualora se ne impiantassero gli strumenti necessari,  economicamente coloro che fanno il proprio DOVERE di cittadino attento all’ambiente.
  3. E’ necessario, inoltre, al fine di condurre una raccolta differenziata efficace la reintroduzione dei contenitori specifici, oltre che incentivare e ri-organizzare la raccolta “porta a porta”.
  4. Visto il problema delle discariche ormai sature, proponiamo di prendere in seria considerazione l’idea di favorire sul nostro territorio la creazione di un “impianto a biomasse”, di cui tra l’altro già un progetto è stato presentato alla cittadinanza e all’Amministrazione.
  5. Proponiamo inoltre l’installazione di pannelli fotovoltaici su tutti gli edifici comunali, questo permetterebbe di abbattere il costo della bolletta energetica comunale.

 

Comprendiamo la complessità degli interventi da porre in essere, ma è NECESSARIO che a tali problematiche l’approccio risulti il piú praticabile possibile, al fine ultimo di incentivare la risoluzione dei problemi che attanagliano la nostra cittadina.

Commenti  

 
#2 Marcos 2010-05-07 11:57
La opposizione di Arganese è quella vera. E' l'unico che non polemizza nei suoi interventi e da anche consigli per il bene di Cassano. Al consiglio di ieri ho notato che era l'unico che solleva i punti più a cuore per la economia di Cassano criticando l'attuale amministeazione. E' chiaro che purtroppo noi siamo abituati ad una politica che deve gridare, gridare, gridare, gridare senza concludere niente.Dico invece a Sinistra e liberta e rifondazione che è molto semplice da casa fare proclami inutili e poco operativi. E in quelle volte che sono andato in consiglio non ho mai visto nessuno di sinistra e libertà. siate + presenti
 
 
#1 dario 2010-05-06 22:58
Complimenti a R.C. e Sinistra Ecol.Libertà per l'artico.Questo significa fare politica e non le polemiche sterili a cui assistiamo giornalmente .Ma vi chiedo,come mai Arganese che dovrebbe raooresentare la sinistra a cassano non fa una vera opposizione alla Amministrazione Di Medio?
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.