Venerdì 12 Agosto 2022
   
Text Size

Volano stracci in maggioranza all'ultimo Consiglio Comunale

IMG_20220609_093323 (1)

La campagna elettorale per le Amministrative irrompe, e non poteva essere altrimenti, nel Consiglio Comunale, l’ultimo della Consiliatura 2017-2022 e fa presagire una seduta nervosa e irriverente nei confronti della più alta Istituzione Cittadina.

Solo all’ultimo scioltasi in emozioni, ringraziamenti, nostalgici e forse tardivi “mea culpa”.

Dopo cinque anni di attività – la prima seduta del nuovo Consiglio si tenne il 27 giugno 2017 – quella che era la maggioranza “X TE” si è letteralmente sbriciolata confluendo, direttamente o indirettamente, nelle due liste in competizione.

Il discorso dell’Assessore all’Ambiente Carmelo Briano è durissimo nei confronti degli ormai ex colleghi di maggioranza, accusati di averlo incolpato di essere l’autore, assieme alla Presidente Antonella Gatti, degli aumenti relativi alla Tassa Rifiuti; non senza contraddizioni nel suo dire (prima ha detto che gli aumenti erano previsti dal 2019 poi che tutto dipende dall’Ager salvo poi dire che anche se ci fossero stati gli impianti gli aumenti sarebbero stati “contenuti” nel 20%...) Briano si è detto “sconcertato” dell’atteggiamento della maggioranza “che non trova riscontri in 13 anni di attività amministrativa”, dicendosi deluso dalla Sindaca Maria Pia Di Medio “da cui mi sarei aspettata una parola in mia difesa: credevo nella sua onestà, correttezza e bontà d’animo ma mi ha deluso”, ha concluso Briano.

A quel punto a stento la Presidente Gatti è riuscita a contenere le richieste di parola e le proteste dei diversi Consiglieri, mettendoci anche del suo e chiedendo prima all’Assessora Caprio poi al Consigliere Filippo Panzarea di dissociarsi, perché falso, “dal manifesto che sta nel vostro Comitato Elettorale che dice che l’aumento della Tari è colpa mia e di Briano”.

La Caprio ha ricordato a Briano di non aver mai avuto il sostegno tantomeno i voti delle minoranze ma solo "attacchi, interpellanze “e frustrazioni” mentre la Sindaca continuava a ripetere che sono state dette “cose non vere”, accusando la Gatti di fare campagna elettorale in Consiglio mentre Briano usciva dalla Sala Consiliare con un perentorio “dovreste vergognarvi”.

Ci farà ritorno dopo 5 minuti.

Cado dalle nubi” ha detto Linda Catucci dai banchi delle minoranze, provando a metter pace ma alimentando poi ancor di più lo scontro, predicendo alla Caprio sul fatto che non sarà rieletta “e non metterà più piede in Consiglio Comunale”.

Ad un certo punto sembrava davvero che la Scuola dell’Infanzia di via Capitan Galietti si fosse trasferita in piazza Rossani, con tutti che davano la colpa del caos agli altri, come fanno i bambini quando succede qualcosa di sconveniente!

Solo l’intervento di una pattuglia della Polizia Locale, allertata da qualcuno, ha in qualche modo calmato gli animi anche grazie ad un intervento pacificatore di un Teodoro Santorsola mai così calato nella veste di pompiere, grazie al fatto di non essere “per fortuna e scelta” in campagna elettorale.

Il capogruppo di “Prima Vera Cassano” ha espresso solidarietà umana a Briano, disconoscendo che la responsabilità dell’aumento Tari possa essere attribuibile all’Assessore all’Ambiente ed anzi sottolineando come lo stesso Assessore abbia ammesso che sin da aprile scorso si conoscevano quelle cifre e dunque quegli aumenti (l’Assessore Caprio spiegherà poi che occorreva comunque attendere la Determinazione Ager per andare in Consiglio e approvare le tariffe).

Con la Relazione di fine mandato ed il Rendiconto di gestione per l'esercizio 2021, la Sindaca ha elencato cose fatte e criticità dell’anno “caratterizzato ancora dagli strascichi della pandemia ma anche da una robusta ripresa anche economica che ha permesso di lasciare alla prossima Amministrazione le casse in buona salute con un avanzo di oltre 800mila euro”. La Di Medio ha quindi elencato gli interventi sul sociale a favore delle famiglie più colpite dalla pandemia e dalla perdita del posto di lavoro, sull’ambiente, per la cultura, sul fronte delle opere pubbliche. Ha voluto ringraziare tutti “dai dipendenti comunali ai cittadini che ponevano evidenza alle criticità”, augurandosi che Cassano possa crescere e progredire.

Lunghissima e dettagliata la contro-lettura della Relazione e del Rendiconto di Teodoro Santorsola che ha invece evidenziato le numerose criticità su quanto affermato dalla Sindaca: “questo è un Consuntivo, non potete uscirvene con faremo…abbiamo programmato….finanzieremo: dovevate dire quel che avete fatto e quello che non avete fatto, motivandolo”.

“A che serve avere un tesoretto – ha spiegato Santorsola – se poi il paese ne soffre, se le persone non hanno servizi, se si trascura il territorio, lo sport, la cultura: il Covid ha colpito tutto il mondo ma voi sembra che lo usiate come scusa per non aver fatto tante cose”. E ancora: “dipendenti comunali e utenti della Biblioteca sono stati otto mesi ai freddo e ora soffrono il caldo per la mancata manutenzione degli impianti; la pubblica illuminazione va in tilt al primo acquazzone, il Museo è chiuso, ecc. ecc..” Insomma “La perla della Murgia, quella che voi volevate far tornare a essere Cassano, non splende ma è diventata scura”.

Ancor più duro Davide Del Re che senza mezzi termini ha bocciato i cinque anni del governo Di Medio: “chi verrà dopo di lei troverà tutto distrutto, a livello di macchina amministrativa, polizia locale, risorse”, elencando una serie lunghissima di criticità, mancanze e promesse mai realizzate dopo cinque anni di governo.

La Sindaca prima e la Caprio poi hanno evidenziato, invece, le numerose attività realizzate “anche se nessun governo cittadino riesce mai a completare il 100% del programma elettorale, anche in situazioni normali”; l’assessore al Bilancio si è addirittura commossa senza riuscire ad andare avanti nel parlare quando ha contestato a Del Re “l’offesa fatta a chi si è occupato dei servizio sociali e dunque dei bisogni delle persone e delle famiglie durante i mesi duri della pandemia: non ho nulla da vergognarmi e sono fiera delle persone che in quei giorni erano ad assicurare i servizi mentre molti se ne stavano trincerati in casa!”.

Il Rendiconto, alla fine, è stato approvato a maggioranza con l’astensione della Gatti e i voti contrari dei tre Consiglieri di minoranza ancora presenti.

Ritirato per approfondimenti il secondo e ultimo punto in discussione, la seduta si è conclusa con un emozionatissimo Teodoro Santorsola al suo ultimo Consiglio Comunale (mai dire mai, comunque…) che lo vede protagonista quasi ininterrottamente dal 1995, quando entrò da Consigliere di minoranza con la lista “CCD-AN per Cassano” (Salvatore Alemanno candidato Sindaco). Dopo aver ringraziato i Consiglieri, i dipendenti ed i cittadini Santorsola ha sottolineato la sua passione “per il bene della nostra Cassano” e per il quale mi sono speso e continuerò a fare, anche se non più in Consiglio”, scusandosi per gli errori commessi e per la forza dialettica che a volte ha espresso in Consiglio.

Un nodo alla gola ha bloccato il discorso di Teo Santorsola, con l’assemblea che gli ha concesso un applauso e l’apprezzamento di tanti Consiglieri, compreso Pasquale Campanale, anch’egli a chiusura dell’esperienza “comunque formativa” sulla quale è calato in sipario.

Tra pochi giorni tutto sarà diverso.

 

Commenti  

 
#12 gnam gnam 2022-06-26 11:46
HO fatto una riflessione:stanno aumentando i costi della discarica,ok diamo l'aumento.STANNO AUMENTANDO IL COSTO delle MATERIE PRIME ordunque anche la carta il vetro la plastica il metallo(ferro e allumini lattine) il legno,l'umido(che ricavano concime ,arrivato come costo alle stelle)tutti materiali selezionati nella raccolta differenziata!CHe possano compensare l'aumento della discarica??O QUALCUNO ......
 
 
#11 cittadino 2022-06-22 14:40
ma quindi adesso Del Re dovrebbe toglierci questo aggravio, se mantiene la parola data
 
 
#10 Anonimo 2022-06-17 05:34
Accusarvi reciprocamente non serve. Ormai abbiamo un nuovo Sindaco e una nuova amministrazione. Il passato è ormai storia.
 
 
#9 Linda Catucci 2022-06-11 10:27
Carissimo Giovanni ,sai la stima e la considerazione professionale che ripongo nella Tua persona,mi spiace tu abbia racchiuso in un semplice " Io cado dalle Nubi" i miei vari interventi e tra questi anche la mia grande solidarietà all'Assessore Briano (la cui colpa è stata quella di essersi fidato,scevro della consapevolezza delle artate manovre di palazzo)...
Mi rendo conto della Tua posizione e non me ne dolgo,ma come sempre sono solita dire...
"Il tempo è Galantuomo per Tutti"
Ti abbraccio
Linda Catucci

Risponde G. Brunelli

Purtroppo non si possono riportare gli interi e lunghi vs. passaggi in Consiglio: è necessario sintetizzarli. L'ho sempre fatto e sempre lo farò, al di là della "mia posizione" (?).
 
 
#8 Vergogna 2022-06-10 22:42
Ma di che parliamo ??? Del Re, lionetti e Battista ci avete fatti commisariare . Questi sono fatti e ora vi ripresentate insieme ? Coerenza. Almeno Giuda è stato traditore fino alla fine .
 
 
#7 solopericassanesi 2022-06-10 17:16
che brutta ...fine,politici senza contegno,peggio di giuda.sono tutti senza una ideologica,di appartenenza.una volta cerano politici che si confrontavano ,prima sul valore personale,con rispetto,del concorrente di altre appartenenza e ideologiche. santorsola, unico con un po di dimestichezza politica. facciopresente,che sono amico di tutti,ma qualcuno,si deve ricordare di essere cassanese,e di dire sempre la verita.mi dispiace che prima si baciano ,e non hanno il coraggio di parlare prima.gli interessa solo la poltrona se sei in pensione fai il pensionato,perche qualcuno non ha mai visto come lavorano i cassanesi,per il loro paese,brava gente ma perche fare politica....meditate gente sono sempre quelli che non hanno mai fatto niente per il paese e per noi cassanesi.(non venitemi a dire perchè
 
 
#6 Mammame 2022-06-10 17:16
ultima (speriamo) brutta figura di questa amministrazione,
 
 
#5 trash 2022-06-10 15:07
com'era prevedibile!
I rinnegati dicono che loro non c'entrano, se ne lavano le mani e scappano come topi. Sarebbe successo a qualunque maggioranza perchè, da che mondo e mondo, i rinnegati ci sono e ci saranno sempre. E si vestono di perbenismo, di sedicente coerenza, di "valori irrinuciabili" ... chiacchiere: siete dei rinnegati e basta.
 
 
#4 Io88 2022-06-10 14:12
Un del re che viene in consiglio comunale per mezz'ora fa campagna elettorale e va via.
Sciatavinnnn
 
 
#3 Soledad rosas 2022-06-10 08:02
Niente di nuovo insomma...
 
 
#2 Che schifo 2022-06-09 20:25
E noi che li votiamo pure...che schifo
 
 
#1 Senza parole 2022-06-09 17:39
Sono veramente senza parole!!!!!un applauso a Santorsola...
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.