Domenica 23 Febbraio 2020
   
Text Size

SEL Cassano sui rifiuti: "I sogni son desideri"

logo SEL

“Benvenuta raccolta differenziata. Finalmente arriva. Forse inizierà a Maggio. Ci sono cartelli affissi dal Comune per le vie del paese che affermano: ‘MANCA POCO’. Ma ‘costa poco’?”

E’ quel che si chiede il Circolo territoriale Sinistra Ecologia e Libertà “Per una Cassano migliore” che in Comunicato afferma: “confrontando il vecchio ed il nuovo capitolato, scopriamo che il costo del servizio, rispettivamente, nel primo caso, è di circa € 1.300.000,00/anno e ricomprende tutti i servizi, ossia lo spazzamento, le misure di igiene urbana (disinfestazione, deblattizzazione, derattizzazione, diserbo, pulizia delle caditoie, ovvero tutti, tutti, tutti) ed il trasporto, senza limite di distanza, e non vi sono servizi complementari o opzionali da pagare a parte; mentre, nel nuovo capitolato, si parla di circa € 1.800.000,00/anno, solo per il servizio di raccolta, e per gli altri servizi, invece, verranno tutti pagati a parte, e, potrebbero, ammontare ad altri svariati centinaia di mila euro”.

SEL aggiunge: “Non solo, ma, quest’ultimo importo di € 1.800.000,00 all’anno, resterà tale, solo nell’ipotesi ‘a regime’, ovvero con una raccolta differenziata del 60 % (mentre, oggi, siamo fermi circa al 5%); e quindi, evidentemente, il costo sarà sicuramente più alto di 1.800.000,00 euro annui! A tutto ciò, poi, debbono aggiungersi il costo di trattamento e smaltimento dell’indifferenziato, il costo di conferimento dell’umido, l’ecotassa, stimabili almeno in altri 500.000,00 euro annui. Un salasso!

Ah, dimenticavamo, e il costo per la selezione e il trattamento delle altre frazioni merceologiche (plastica, vetro, carta, ecc.), chi lo pagherà? Risposta: sempre i cittadini!”

“Sinistra Ecologia Libertà – si legge ancora nella nota - difende strenuamente i beni ambientali favorendo il cambiamento in chiave ecologica delle scelte e dei comportamenti dell’uomo, ma deve rimarcare il dato che l’ambiente non è un valore utile ed interessante soltanto quando si avvicinano le elezioni comunali, e soprattutto, ritiene valide le osservazioni mosse in questi anni a cui non è giunta una valida risposta. Infatti, dopo 4 anni di inerzia e sprechi di denaro pubblico, con la raccolta differenziata ferma al minimo storico prossimo al 5%, la città non dimentica!

Non dimentichiamo che il contratto vigente prevedeva obiettivi di raccolta ben diversi e ben pagati! Non dimentichiamo i diversi “adeguamenti/aumenti” del canone pagati dai cittadini! Non dimentichiamo le strade sporche e i cassonetti straripanti! Non dimentichiamo i costi per la biostabilizzazione! Non dimentichiamo gli avvocati pagati per i ricorsi! Non dimentichiamo la tardiva quanto irrisoria attività sanzionatoria avviata!

Ci ricordiamo, invece, di quanto abbiamo pagato e di quanto paghiamo per il costo del nuovo servizio, con la differenza che il gestore sarà lo stesso!

Si potrebbe obiettare la diversità dei due servizi in esame, ma ad onor del vero, sono comunque entrambi imperniati sugli obiettivi di legge vigente al momento della stipula delle condizioni contrattuali, e poi, ad ogni buon conto, resta il fatto che il nuovo servizio costerà di più, in momento economico tragico per i concittadini!

Dopo quattro anni da Cenerentola,orfani di un servizio non reso, finalmente “…i sogni son desideri che diventano realtà…” e il nuovo servizio, arriva dal cielo o arrivano le elezioni?”

Commenti  

 
#9 sognatrice 2013-04-05 21:30
Sogno un paese dove la plastica e il vetro li porti alle macchine di raccolta al supermercato che ti restituiscono una cauzione in buoni da spendere in spesa(funziona così in tanti posti in Europa e nei paesi civili in Italia);sogno un paese dove i sacchetti di plastica ecologici o no semplicemente non ci sono più e tutti utilizzano borse reciclabili,zaini,cartoni per fare la spesa; sogno un paese dove è normale raccogliere la cacca del proprio cane e dove è normale portarlo in apposite aree sgambatoi;sogno un paese dove puoi portare i tuoi bambini a giocare in un parco e andare in bicicletta su piste ciclabili senza il pericolo di essere investiti;sogno un paese come ce ne sono tanti anche vicino a noi perchè è un nostro diritto vivere in un posto civile e mandare a casa chi non è capace di realizzare amministrando un minimo grado di civiltà.
 
 
#8 Pinuccio 2013-03-15 09:45
Evidentemente si vuole spostare l'attenzione altrove.
Da quando c' è Vendola si è scoperta la raccolta differenziata in Puglia, che
da poche unità percentuali, è passata al di sopra del 20% e continua a salire.
Prima si inceneriva il tal quale. Oggi grazie ai fondi europei vengono
finanziati direttamente i Comuni per incrementare la raccolta differenziata e
si stanno costruendo gli impianti per il recupero di materia. A Cassano siamo
fermi al 5%, a Rutigliano hanno superato il 70%, con meno soldi di noi. Questo
è il punto!
 
 
#7 Murphy 2013-03-14 14:45
Che la spazzatura sia materia appetibile per i clan è talmente chiaro che non sarò certo io a negare questa evidenza. Non capisco cosa centrassero con la gestione dei rifiuti fatta dalla giunta comunale? Avete informazioni particolari da rivelare??
Comunque non tutta la spazzatura è riciclabbile, una parte consistente devi comunque smaltirla o in discarica o con inceneritori, ma come si sa le prime sono obsolete e non le vuole nessuno "in modo particolare quelle vicino casa (e si mandano alle altre province), i secondi sono inquinanti e non li vuole nessuno (sempre "vicino casa" mentre invece se li mandiamo all'estero o a Milano come fanno a Napoli va bene). Tutte queste OVVIETA' non si possono dire senza essere tacciati di essere faziosi schierati o peggio "venduti" . Riguardo alla gestione dei rifiuti in Puglia riporto unh estratto dell'articolo che troverete fresco fresco dalla Gazzetta di oggi:

" resta il problema di una soluzione a medio e lungo termine. Se la discarica di Conversano non riaprisse affatto, una soluzione di riserva potrebbe essere quella di Spinazzola, a cavallo tra le province Bat e Foggia, località Grottelline. Anche questo impianto è passato, negli anni scorsi, sotto la lente della magistratura. Nel frattempo è stato liberato da gravami giudiziari, ma nessuno pare essersene più interessato. Tornerebbe utile in questa circostanza. Certo è che, in una regione fortemente intenzionata a liberarsene, resta l’impressione di un’incompiuta (la raccolta differenziata) e di un sistema nel quale le discariche non solo non sono residuali, ma si propongono come «indispensabili», tenendo così in scacco l’intero ciclo dei rifiuti in Puglia. "
 
 
#6 fed 2013-03-14 10:58
Ribadisco, ECOMAFIE. In Italia il business della monnezza è in mano alla malavita. Non esiste in Italia luogo vergine da questo punto di vista. Se in ogni comune fosse fatta la raccolta differenziata dei materiali (con i cittadini che la portano direttamente a centri di raccolta) e riciclati in sede… le discariche non esisterebbero… In poche parole è una tassa che potrebbe essere cancellata…
 
 
#5 Paolo. 2013-03-14 09:13
Ecomafie, ragazze dall'orologio d'oro, il commneto di "The Dark Knight" che parla di rifiuti come se stesse parlando solo del proprio sacchetto di spazzatura.
Io ho solo detto (e non credo di poter essere smentito) che Sel in regione ha fatto pochissimo in questo ambito. Questo nonostante il tema fosse uno dei cavalli di battaglia di Vendola in campagna elettorale (insieme alla sanità !!!). Non mi pare di aver detto cose non veritiere (purtroppo).
Ultima cosa sulla raccolta differenziata; se il comune raccoglie la plastica un giorno alla settimana davanti alle abitazioni private, se esIstono cassonetti dedicati al vetro, ai farmaci, alla carta, ecc. ma continuo a trovare quantità industriali di spazzatura disseminata per strada, sulla Murgia o al preventorio (e magari ogni tanto gli diamo anche fuoco) , sarà colpa delLa giunta o di cittadini Cassanesi di M...A che poi si lamentano della sporcizia ?? Tanto per chiudere definitivamente il mio intervento io non sono di destra, non sono iscritto a nessun partito, e se sbaglio il voto (cosa che può succedere anche in buona fede) la volta dopo CAMBIO!! Voi fate lo stesso? Mi auguro di si.Cordiali saluti.
 
 
#4 x Paolo 2013-03-13 14:20
Fossi di destra mi guarderei bene dal parlare delle ecomafie. O ne vogliamo parlare?
Io sto aspettando la partenza della grandiosa raccolta a porta (non come la ragazza con l'orologio d'oro) perché poi appalto alla mano andrò in procura di persona a denunciare tutti.
 
 
#3 The Dark Knight 2013-03-13 09:54
Cosa c'entra la Regione o Autigno?
Ma qui non si parla di Cassano?
Concentriamoci sulle questioni locali, non divaghiamo....
visto che qui le cose vanno proprio male!
Ma ha ragione Sinistra Ecologia e Libertà....
 
 
#2 Paolo. 2013-03-11 14:51
Leggere i comuncati stampa di SEL riguardo la problematica dei rifiuti è
imbarazzante !! Dopo anni e anni di governo regionale dove l'unico intervento reale è stato lo spostamento della spazzatura da una provincia all'altra sentirli argomentare a riguardo è incredibile. L'ultima perla è del Febbraio scorso.. Riporto l'articolo di un giornale salentino
"BRINDISI – Scoppia l’emergenza rifiuti nella provincia di Bari. Ma a pagarne le conseguenze sarà quella di Brindisi. La Regione Puglia ha infatti deciso di conferire a partire da oggi e per i prossimi sei mesi nella discarica di Autigno, già vicina all’esaurimento, le decine di tonnellate che da qui alla fine dell’ estate saranno prodotte nei Comuni dell’ ex ambito territoriale di Bari Ba/5 che una discarica propria, a quanto pare, non l’ hanno più."

La classica polvere sotto il tappeto.

Fra pochissimo tempo moltissimi comuni pugliesi non sapranno dove stoccare la spazzatura grazie all'immobilismo di SEL alla regione.

Insomma il Bue che dice cornuto all'asino. Ma andate a quel paese.

Mi raccomando un altro paese che non sia CASSANO !!
 
 
#1 p.s. 2013-03-10 09:06
è ormai evidente che questa amministrazione a guida Dimedio-Zullo è al capolinea. Sono un artigiano con dipendenti e la abbiamo votata ma per il paese non è stato fatto nulla di nulla. Devono darsi una mossa.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.