Venerdì 03 Dicembre 2021
   
Text Size

Vietato giocare a pallone e bere in piazza Dante.

="margin-right:

 

“Andate a giocare davanti alle case vostre con quel pallone” , dicevano una volta le vecchie signore infastidite dai ragazzini che nell’assolata “controra” pugliese giocavano insistentemente a palla dovunque capitasse.

Scene di una volta, ormai scomparse.

Ma non dappertutto: basta andare in un pomeriggio qualunque in piazza Dante, alla “Villa dei Caduti” e si possono vedere frotte di ragazzini che giocano a pallone, altri che viaggiano in bici e monopattino, persone che portano a spazzo il proprio cane, spesso senza raccogliere deiezioni. La sera, poi, a tutto questo si aggiungono coloro che bevono e mangiano, lasciando sul posto bottiglie e contenitori, senza alcun rispetto per i luoghi e per il resto della cittadinanza.

E’ a partire dalle tante segnalazioni ricevute da residenti e non e dalla Polizia Locale, spesso intervenuta per sanzionare chi esagera, che l’Amministrazione Comunale ha emanato, a firma della Sindaca Di Medio, una Ordinanza che vieta in Piazza Dante Alighieri e segnatamente dinanzi al Monumento ai Caduti di tutte le Guerre una serie di “attività”: giocare a palla, bivaccare, abbandonare rifiuti, emettere musica e rumori, consumare bevande alcoliche, impedire la circolazione delle persone, abbandonare le deizioni canine.

Il tutto per il rispetto dei luoghi della memoria, dato che quel Monumento rappresenta il luogo simbolo della memoria del sacrificio di tanti italiani che hanno combattuto e sono morti credendo negli ideali della patria e della libertà.

Resta possibile, tuttavia, utilizzare l’area giochi e usufruire dei tavolini che le attività commerciali spesso posizionano nell’area .

Per i trasgressori le sanzioni vanno da un minimo di 25 euro ad un massimo di 500 euro.

 

Foto di archivio

 

 

 

 

 

 

Commenti  

 
#32 Scacarella Felice 2021-10-25 12:46
Uscite da Cassano, dalla regione, dal Paese e fatevene una ragione: in altri posti, negli spazi come la villa dei caduti, una porzione viene recintata, due porte, due canestri, e i ragazzi giocano sicuri, e chi passeggia o sosta è anche al sicuro.
 
 
#31 Ma scherziamo 2021-10-24 11:57
E si visto che non ci sono altri posti teniamoli chiusi in casa...già non c'è più nulla in questo paese...togliamogli pure gli spazi a sti ragazzi...sembra che la villa sia di proprietà si qualcuno...
 
 
#30 Francescano 2021-10-24 11:03
Che provvedimento stupido, cosa c’è di male se i bambini giocano in Piazza Dante? non è in questo modo che si dimostra il rispetto per i caduti delle guerre, non è un cimitero quella piazza, questo paese è completamente sprovvisto di senso civico e di appartenenza, tutti uniti solo quando c’è da accusare chi viene da fuori come portatore di ogni male. Le crociate degli sfigati, contro i bambini che giocano a pallone, contro chi porta a passeggio i cani, contro i ragazzi che si incontrano in villa! Ma gli spacciatori in giro per il paese non li vedete? Venga la sindaca a vedere i suoi amati cittadini quando senza rispettare il divieto delle transenne transitano davanti alla scuola media con le auto all’uscita di scuola dei ragazzi, avessi mai visto un vigile neanche per sbaglio. Stupidità sovrana.
 
 
#29 Scacarella Felice 2021-10-22 09:14
Il fatto che non ci siano altri spazi dove giocare a pallone gratuitamente non significa che debba essere permesso giocare ovunque.
 
 
#28 Ma scherziamo 2021-10-21 17:31
Cioè uno dei pochi posti in cui possono giocare i ragazzini senza pericolo???ma veramente incredibile...posso capire il problema dei cani,o meglio dei padroni MALEDUCATI,posso capire il problema dei tanti zozzoni che,come in tanti altri punti del paese,non si curano minimamente di rispettare una decenza che dovrebbe essere scontata,ma i ragazzini no....per curiosità che fate gli andate a fare la multa?
 
 
#27 per Verità 2021-10-19 13:19
A dire il vero non mi pare che tutti siano d'accordo.
Piuttosto emerge la necessità di individuare un'altra zona-gioco prima di interdire questa villetta.
Vietare è semplice, costruire e programmare non è da tutti.
 
 
#26 Verità 2021-10-18 22:24
Quindi siamo tutti d'accordo che il DIVIETO bisognava applicarlo.
Chi è contrario farebbe bene ad educare i propri figli invece di sbolognarli alla villetta tutto il giorno.
 
 
#25 Xxx 2021-10-17 15:00
Finalmente una bella notizia. Era impossibile potersi sedere in tranquillità in villetta e godersi un bel pomeriggio o una bella serata ,da pallonate che arrivavano, urla e parolacce di ragazzini
 
 
#24 raffy 2021-10-14 16:44
Lamento!Lamento!Lamento!L'importatante che si possa fare i propri comodi.
I genitori si lamentano perchè i figli non possono giocare ,ma il gioco non vuol dire distrugere il parco ,i detentori dei cani non vuol dire liberare i cani e di defecare dappertutto e i bambini giocarci sopra .La libertà è anche saper rispettare .
Ma vi rendete conto di quello che dite
 
 
#23 Genitore 2021-10-14 13:39
Con questa scelta avranno guadagnato il voto di qualcuno?
Sicuramente ne hanno persi molti di più!
Ricordiamocene in cabina elettorale e ricordiamoci anche chi erano gli "sponsor", perché sono sicuro che saranno ancora lì a "sponsorizzare" qualcuno
 
 
#22 michele.cassanese 2021-10-14 08:56
Finalmente, non se ne poteva più!
 
 
#21 Hunterg 2021-10-14 08:45
Volavola commento 11

Dovete dire grazie ai provinciali che durante il weekend "spendono" fanno spesa e fanno girare l economia.... E non vanno al supermercato a comprare una fettina di crudo.... Ma finitela con sti commenti.
 
 
#20 leggerezza 2021-10-14 07:08
Ma non vi sta mai bene niente.Un conto è se giocano dei bambini piccoli,un'altro è se giocano dei ragazzi che se ti arriva una pallonata so c....x non parlare dei luridi che fanno fare i bisogni dei loro cani nelle aiuole.In questo paese non vi accontentate mai.Certo che il prossimo sindaco ne avrà di lavoro da fare.I figli teneteveli a casa e se non li volete non fateli,io vedo bande di teppisti maleducati che dicono parolacce,ruttano e altro fate fare sport nelle sedi opportune no x la strada
 
 
#19 Verità 2021-10-14 00:28
Miei cari commentatori, il senso del divieto che purtroppo arriva dopo che tutti abbiamo visto cosa accade, è perché bisogna usufruire si di uno spazio verde e in questo caso di una villa con monumento ai caduti, ma in MODO CIVILE.
Se ci sono bambini vandali, gente che non rispetta il posto ci vuole IL DIVIETO che "dovrebbe educare". (Trattasi di meridione, ho i miei dubbi.)
Se poi certa gente vuole posti dove fare tutti i "casi" suoi, andasse altrove o su un altro pianeta incivile come loro.
 
 
#18 Nuccio 2021-10-13 20:14
Deplorevole decisione
 
 
#17 Cittadino 2021-10-13 19:51
Spett.le Amm.re in questo paese non esiste un luogo dove i ragazzi e i bambini possano giocare in sicurezza, non esiste un centro sportivo dove poter praticare sport, non esiste un luogo di ritrovo culturale ecc ecc, poi ci chiediamo perché i ragazzi vanno fuori paese e qui resta il deserto! Vietare è facile , attivarsi per costruire qualcosa è per voi impossibile.
 
 
#16 Fdg 2021-10-13 18:27
Che schifo signora sindaco che schifo lei e la sua ordinanza..... Divieti fuori logica visto che in cinque anni di amministrazione non siete riusciti AD aprire neanche un parco giochi valido... (Prenda esempio da Acquaviva 5km un altra realtà). Visto che dobbiamo rispettare l ordinanza da lei emessa.... Ora mi chiedo questo poveri ragazzi dove li facciamo giocare? E ci indichi uno spazio sicuro e soprattutto in paese....... +++ In questo momento mi vergogno di continuare a vivere in un paese dove non esiste più rispetto.... Ci sono vigili che sono diventati fotografi..... Un comune sempre assente....un organismo politico inefficente e un vice sindaco che urla SCINTILLE ........MA CHE SCHIFO...
 
 
#15 #mamma 2021-10-13 17:13
Togliamo i bambini dalla villa dei caduti e dove vanno a giocare ? Trovo la cosa assurda , andate a sistemare la villa Garibaldi che ci fa schifo solo passarci davanti e fatevi sentire per cose più serie c'è il paese al degrado e vogliono togliere quello spazio dedicato hai bambini unico punto d'incontro di molte famiglie
 
 
#14 Ellegi 2021-10-13 16:13
"Bivaccare, abbandonare rifiuti, emettere musica e rumori, consumare bevande alcoliche, impedire la circolazione delle persone, abbandonare le deiezioni canine" dovrebbe essere vietato in tutti i luoghi pubblici, o mi sbaglio? La "nostra" sindaca, anzichè emanare ordinanze dall'alto del suo empireo, dimostri il suo interesse e il suo amore per la cittadinanza con la presenza sul territorio e punendo i trasgressori di regole che sono ELEMENTARI, oltre che universali. La degradante condizione in cui versa Cassano, compreso il monumento ai Caduti di tuttte le guerre, non è da attribuire ai bambini che giocano o alle persone che vi passeggiano, ma al completo disinteresse di chi è stato demandato ad amministrare la comunità, pensando, invece, di poter risolvere tutto con l'olio di ricino.
 
 
#13 Simon 2021-10-13 15:35
Scusate ma chi come mio figlio non ha fratelli con cui giocare, non potendo fare attività ludica(tirare due calci a un pallone con suo padre, perché almeno mio figlio ha ben chiaro che con altri bimbi non può giocare) al parco cosa ci va a fare?!?..premetto che sono proprietario di un cane, e giustamente dopo due mesi di passeggiatine a guinzaglio posso farlo correre 10min al parco per sfogarsi,a un bambino invece dopo due mesi di reclusione non è concesso nulla!!!..continuerà a guardare dal balcone i suoi coetanei giocare in giardino perché chi abita in condominio come noi non ha questa possibilità!!!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.