Mercoledì 08 Luglio 2020
   
Text Size

Cassano non è razzista: iniziativa della Presidente Gatti

unnamed

La Presidente del Consiglio Comunale di Cassano delle Murge, Antonella Gatti, ha organizzato per lunedì 29 giugno, alle ore 17:00 nella Sala Consiliare di piazza Rossani, un incontro per discutere di temi di grande attualità: il razzismo, la violenza e la promozione dei diritti umani e della giustizia sociale.

L'incontro, cui sono stati invitate forze politiche, sindacali e dell'associazionismo, è propedeutico per l'organizzazione di una grande manifestazione per dire che Cassano non è razzista!

«Le ultime settimane sono state caratterizzate, tra le altre emergenze, dal divampare in tutto l’Occidente di manifestazioni antirazziste a seguito degli episodi di violenza verificatisi soprattutto negli Stati Uniti, Paese con molte contraddizioni ma anche, è doveroso ricordarlo, patria dei diritti civili», scrive Gatti nell’invito rivolto alla sindaca Maria Pia Di Medio, ai capigruppo consiliari, agli Istituti Scolastici, alla Consulta delle Associazioni, ai parroci e alle associazioni religiose, parrocchiali e solidaristiche, alle associazioni, fondazioni e comitati del territorio, alle organizzazioni sindacali e per la tutela dei diritti, all’Università della Terza Età, alle testate giornalistiche locali e agli operatori del mondo della cultura e della solidarietà.

Antonella Gatti ricorda come la Presidenza del Consiglio Comunale non sia insensibile «alle tematiche dei diritti umani invocate con quelle manifestazioni e, tanto più, alla necessità di riflettere anche in seno alla nostra comunità – piccolo sottoinsieme ma anche piccolo specchio della grande comunità umana – sulle cause, sui corsi e ricorsi, sulle determinanti come sugli approdi di questi momenti della storia».

A tal proposito, il Consiglio Comunale di Cassano delle Murge, del 10 dicembre 2018, presso il Liceo (Giornata Mondiale dei Diritti Umani), ha approvato all’unanimità dei presenti una delibera con cui impegnava l’Amministrazione Comunale, scrive ancora Gatti nell’invito, «a promuovere nel territorio comunale i diritti umani anche con delle azioni concrete che hanno come obiettivo riconoscere “tutti i diritti umani per tutti”».

È proprio con questo spirito e sulla scorta della delibera approvata, dunque, che «confidando ancora una volta di vedere una comunità unita insieme alle sue Istituzioni, questa Presidenza intende attivarsi insieme alle cittadine e ai cittadini, ai loro raggruppamenti sociali e culturali, alle associazioni ed enti culturali, agli Istituti Scolastici, ai parroci ed al mondo della solidarietà e del volontariato, alle redazioni delle testate d’informazione giornalistica, per elaborare le forme ed i contenuti di una manifestazione cittadina da indire contro il razzismo e la violenza e per la promozione dei diritti umani e della giustizia sociale.

Questa nostra città – continua Antonella Gatti – non può fare finta di nulla, non può rinchiudersi in un precario recinto “con tutto il mondo fuori” e pensare che l’attualità non la riguardi: siamo e vogliamo impegnarci ad essere cittadini del mondo, strumenti di promozione della giustizia, mano che salva per la mano che chiede».

La Presidente del Consiglio Comunale conclude citando Eleanor Roosvelt, Presidente della Commissione dei Diritti Umani delle Nazioni Unite: “dopo tutto, dove iniziano i nostri diritti umani? In piccoli luoghi vicino casa, così vicini e così piccoli che non possono essere visti nelle mappe del mondo. Eppure essi sono il mondo della persona: il quartiere in cui essa vive, la scuola o l’università che frequenta, l’azienda, la fattoria o l’ufficio dove lavora. Questi sono i luoghi in cui ciascun uomo, ciascuna donna, ciascun bambino cerca uguale giustizia, eguali opportunità, eguale dignità senza discriminazione alcuna. Se questi diritti non significano nulla in questi luoghi, non significheranno di più in qualsiasi altro posto. Senza l’azione concertata dei cittadini per realizzarli vicino casa, cercheremo invano il progresso nel più vasto mondo”.

 

 

Commenti  

 
#21 Erodoto 2020-06-30 12:56
per commento 16.
Ma perchè sputi tanto veleno nascondendoti?
Se la Gatti ha promosso un incontro su temi così importanti, perchè non sei intervenuto per dire la tua se ci tieni ai temi? Ho l'impressione che tu voglia sparare nel mucchio, forse a causa di un'infanzia difficile o di una delusione amorosa o per altri traumi che ci sfuggono. Fatti vedere da qualcuno. Da uno bravo però.
Altrimenti, fai come ritieni e crepa nel tuo brodo di odio in cui si è già dissolto il tuo - inutile quanto ridicolo - cervello.
 
 
#20 Poverino 2020-06-29 20:55
Per commento 16
Sig. MARK 17: Lei vola molto basso...alzi lo squardo (se ci riesce)!
 
 
#19 xy 2020-06-29 19:47
si diventa razzisti quando c'e' chi lavora e chi mangia gratis con gli abiti puliti di qualsiasi razza.
 
 
#18 La Lega con Galatola 2020-06-29 19:28
Cassano ha accolto e continua ad accogliere gente di diverse nazioni, se si possono sensibilizzare le coscienze dei più giovani tanto meglio.
 
 
#17 Jeremy 2020-06-29 12:04
Per il commento 2, 8, 10 e 14: impossibile raggiungere le vette vertiginose della tua riflessione.
 
 
#16 Mark 17 2020-06-29 09:28
Presidente Gatti, non si è finora mai accorta che razzismo e violenza sono stati sistematicamente praticati da taluni suoi compagni di cordata, in atti elementarmente contrari ad ogni principio etico e logico, solo per soddisfare brame di potere ?
No ? Forse si tratteneva, beata, nel suo studio ?
Ha presente quell’ Assessore ( sic !, come siamo caduti in basso ) che urla sempre nelle riunioni di maggioranza, con l’ acquiescenza del Capo che, invece di ridimensionarla, la porta d’ esempio ?
Presidente Gatti, per cortesia, ritorni a casa con i suoi amici finchè è in tempo : la resa dei conti si avvicina per tutti voi e solo allora potrà forse ritornare quella giustizia sociale che la Vostra Disamministrazione calpesta brutalmente e quotidianamente con i suoi sgherri.
 
 
#15 Verità 2020-06-29 08:52
Dai smettetela con questi commenti tra destra e sinistra, articoli, costituzione e cazzate varie.

La Verità è che Cassano non è razzista! Abbiamo accolto 30 anni fa gli albanesi a cui abbiamo insegnato la lingua, il dialetto :lol: il lavoro il lusso delle auto e avere famiglia e casa. Adesso siamo pieni di ragazzi di colore nel centro storico che si dedicano all'agricoltura in pochi ma almeno ci vanno sperando che un giorno non li vediamo spacciare. Abbiamo anche rumeni, indiani, insomma non ci manca nulla.
Siamo una piccola comunità mista.
Ciò che manca è il lavoro e una buona Amministrazione.
 
 
#14 ... 2020-06-26 07:01
Volavola la Costituzione voi la leggete sempre a metà. Non dovete leggere però troppo articoli, basta fermarsi all'articolo 3 che recita: “Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali”. L'Italia non è un paese razzista. Se questo non vi piace siete liberi di dirlo ma siete invitati ad andare dove potete essere razzisti. Sempre che non siate voi ad essere quelli discriminati.
 
 
#13 volavola 2020-06-25 17:22
A melaverde,non deve ringraziarmi ,io sono
"signor volavola"libero di svolazzare ovunque vedendo e commentando bellezze e storture di questo mondo.Un saluto.
 
 
#12 melaverde 2020-06-25 14:50
Grazie Sig.ra valvola, c'è molta ipocrisia in gente che si definisce non razzista fino a quando non vengono o subiscono qualcosa di dispiacevole.
 
 
#11 volavola 2020-06-25 11:43
A commento n°10 e 8 ,sentito mai parlare di diritto di libertà di espressione,opinione,religione,ecc.ecc.che giustamente sono sancite dalla nostra Costituzione o bisogna essere per forza comunisti cercando di sopperire alla propria carenza intellettiva limitando quella altrui.Un saluto.
 
 
#10 ... 2020-06-25 08:00
Redazione?!? Diamo spazio ai razzisti ed agli xenofobi censurando chi GIUSTAMENTE li pone davanti alle proprie responsabilità ed ipocrisie?
 
 
#9 volavola 2020-06-24 18:31
Brava melaverde,anche se qualcuno dirà che è bacata,ben detto! Complimenti a Cittadina per la meravigliosa analisi che illustra la realtà che ci circonda.Di Buonista,forse perchè son tardo,non ho compreso il senso del suo commento.In effetti come come fa notare commento n°2 nessuno è razzista sono gli altri ad essere diversamente bianchi.Un saluto.
 
 
#8 ... 2020-06-24 18:13
Caro buonista io penso che tutti gli uomini sono uguali meno che quelli come te, i veri animali. E sai perché? Perché la vostra intelligenza è così ridotta non vi rendete conto che siete schifati dai vostri amici di partito che vivono qualche parallelo più in su del nostro (vai a cercare su Wikipedia cosa sia un parallelo, sperando tu sappia cosa sia Wikipedia). Siete oggetto di razzismo dalla stessa gente che votate. Se non siete animali voi chi altri?
 
 
#7 melaverde 2020-06-24 16:25
E' bene che si definisce e si propone non razzista, si deve assumere la responsabilità civile e penale, degli atti di violenza ed altro..............che questa gente compie.
 
 
#6 Buonista 2020-06-24 14:00
Per il commento n.2 chi vota lega e fratelli sono razzisti e quindi dobbiamo pensarla per forza come voi voi siete solamente dei sciacalli comunisti. E che del passato vi siete dimenticati.
 
 
#5 Cittadina 2020-06-24 13:50
...dove iniziano i nostri diritti umani?...sì vicino ed intorno a noi, quindi chi ha la responsabilità di farlo restituisca al nostro paese una sana vivibilità. Presidente, si preoccupi di rendere fruibili giardini, strade, servizi per i nostri giovani, i discorsi e i proclami servono a poco, un paese curato è espressione di un "sano" tessuto sociale e di questo vi fanno parte tanto gli italiani quanto gli stranieri.
 
 
#4 Demetra 2020-06-24 10:17
La Gatti promuove convegni sul razzismo (dopo oltre un anno e mezzo dall’indirizzo ricevuto dal Consiglio comunale!), ma farebbe bene a guardarsi e, se mai dovesse riuscirci, a fare autocritica su come esercita il suo “potere” in consiglio. Dovrebbe essere più imparziale e meno aggressiva ed applicare le parole di Roosvelt che proprio lei richiama. Comportarsi così con l’opposizione può essere anche quella una subdola forna di razzismo??
 
 
#3 Nonsolopolitica 2020-06-23 18:42
Bene presidente: scuotiamo le coscienze!
 
 
#2 ... 2020-06-23 18:13
Dopo i manifesti razzisti adesso volete mettere la toppa?
Cassano è razzista (vedi i voti della Lega e Fratelli d'Italia) e nella maggioranza sono in tanti a pensarla "io non sono razzista, è lui che è negro".
IPOCRITI
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.