Domenica 12 Luglio 2020
   
Text Size

La Regione conferma l'anno di reggenza per il Liceo cassanese

mfront_logo_id

Da "Iniziativa Democratica", riceviamo e pubblichiamo.

 

Il liceo resterà ai cassanesi.

A dirlo la delibera di giunta regionale pubblicata il 31 dicembre scorso. Il piano di dimensionamento non ha toccato il nostro unico istituto superiore grazie all’impegno dell’assessore Alfonso Pisicchio leader del movimento di centrosinistra, Iniziativa democratica,  che resterà a reggenza ancora per il prossimo anno.

È stata una impresa di non semplice percorso, che però ha premiato il forte senso di appartenenza al territorio del movimento civico ID; le pressioni politiche avverse protendevano per altre soluzioni, ma il buonsenso ha avuto la meglio scalzando mire provincialistiche, giochi di potere che avrebbero fortemente nuociuto al nostro unico istituto superiore.

Credere in un futuro di successi e crescita è ancora possibile per la scuola superiore dei cassanesi e la politica ne ha dato dimostrazione con i due step fondamentali che prima in città metropolitana con il nostro consigliere delegato Michele Laporta e poi in Regione hanno dato ragione a chi ormai da molto tempo scommette nel futuro dell’Istituto cassanese.

Ora è giunta la conferma con gli atti redatti dalla regione ma la partita di sopravvivenza del liceo non è ancora terminata. Importante sarà il numero dei ragazzi che vorrà iscriversi al liceo per decretarne la definitiva conferma di “rinascimento”.

Credere nel destino luminoso della nostra scuola superiore  vuol dire riconoscerne un ruolo di alto livello culturale, sociale, antropologico ed economico per un territorio come quello di Cassano e del circondario in grado di rispondere alle esigenze dei ragazzi che chiedono percorsi formativi all’avanguardia e di successo: basti pensare al corso di biomedico di nuova istituzione, filo diretto con il vicino ente di ricerca medica Miulli, che si aggiunge ai già presenti corsi di classico, scientifico, serale e tecnologico. Un’offerta formativa di cui andare fieri perché il liceo non è solo una scuola superiore ma un vessillo di identità locale.

Commenti  

 
#5 Diogene 2020-01-04 13:49
Sig. Giustino, io so fin troppo bene che cosa sia e che cosa debba essere un liceo classico, come debba funzionare, che curriculum debba garantire e che tipo di studente ne dovrebbe scaturire. Non certo un infermiere. Opinioni diverse sono naturalmente possibili e certamente rispettabili, ma in questo modo il rispecchiamento fedele tra esse e la situazione attuale del liceo cassanese, che sta letteralmente smontando, si stabilisce in modo automatico. Solo un energico cambio di rotta, e cioè un ritorno del curriculum classico a se stesso, può salvare l'istituzione cassanese. Io non manderei mio figlio a questo liceo ridotto in questo stato.
 
 
#4 Nicola Giustino 2020-01-03 22:55
Diogene, smettila con questi commenti, sei fuori dal mondo.
Una scuola come quella che auspichi, semplicemente non può esistere oggi se non per casi che si contano sulle dita: alcune scuole private, alcune scuole ad ordinamento straniero e le scuole militari.
Per realizzarla in un liceo come quello cassanese, bisogna mettere in conto il suo drastico ridimensionamento (diciamo a 200-300 iscritti). E poi, con quali insegnanti la faresti una scuola come quella che sogni?
 
 
#3 Diogene 2020-01-03 16:48
I cassanesi salvino da contaminazioni indebite il loro liceo! Gli infermieri, al Miulli che non dista tanto !
 
 
#2 pirata 2020-01-03 09:23
menomale che c'è chi si rimbocca le maniche
 
 
#1 Benicola 2020-01-01 20:28
Se guardiamo all’autonomia del Liceo, questo anno di proroga non serve a nulla; quota 600 alunni è un miraggio.
Serve solo ad aspettare la scadenza del contratto di un preside (uno a caso) per poter costruire un 'pacco' fatto di accorpamento ed incarico. Ma siamo sicuri che questo 'pacco' sarà composto nell'interesse del Liceo?
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.