Diritti dei minori alla bigenitorialità, proposta del M5S

meet up

Lo scorso 9 maggio 2018 "Cassano in Movimento" ha protocollato presso il Comune di Cassano la richiesta di Adozione del Regolamento relativo al Registro Amministrativo per il Diritto del Minore alla Bigenitorialità.

"La Legge n. 54 del 2006  recante “Disposizioni in materia di separazione dei genitori e affidamento condiviso dei figli” - spige in una nota il Movimento - ha introdotto il seguente principio di diritto contenuto nell’art. 337 ter del c.c. << secondo cui la potestà genitoriale è esercitata da entrambi i genitori>>, evidenziando che anche in caso di separazione personale dei genitori il figlio minore ha il diritto di mantenere un rapporto equilibrato e continuativo con ciascuno di essi, di ricevere cura, educazione e istruzione da entrambi.
 
Al fine di dare attuazione a questo principio anche a livello amministrativo, diversi comuni italiani hanno adottato il Registro Amministrativo per il diritto del minore alla bigenitorialità.
 
In estrema sintensi, il minore residente presso il comune di Cassano delle murge potrà essere iscritto all'interno di questo registro da uno o entrambi i genitori separati anche se non residenti nel comune di Cassano delle murge; tale iscrizione porterà come conseguenza immediata che, tutte le comunicazioni riguardanti il minore (dalla scuola al consultorio familiare, alla asl)  potranno essere effettuate presso gli indirizzi di entrambi i genitori .
 
Si precisa che si tratta di domicilio e non di residenza.
 
Infine, i risultati dei comuni italiani che hanno adottato questo registro sono decisamente soddisfacenti. Cassano in movimento, è disponibile ad un confronto per i requisiti e le modalità di iscrizione".