Sabato 22 Febbraio 2020
   
Text Size

La politica si fa cultura con "Progetto in Comune"

tabù

Mai, a memoria di cronista, uno spazio elettorale all’interno di una competizione politica per le elezioni comunali, era stato utilizzato per una performance artistica perché – come dicono color che sanno di cosa parlano – “la politica è una cosa seria…da non confondere con la cultura!” - .

A rompere il tabù ci ha pensato, ieri sera, la lista “Progetto in Comune” che facendo tornare i cittadini in piazza Moro, almeno per una volta in queste serate elettorali, ha sfruttato la sua mezz’ora non per fare appelli al voto o decantare il proprio programma elettorale ma per fare cultura.

Sul palco Peppino Paciolla, commediografo e attore cassanese;  Gianni Partipilo con il suo sax e le opere di Valentina Iavazzo, in un mix di arte, pensieri e riflessioni.

Paciolla, infatti, ha recitato una celebre novella di Anton Cechov, “Il punto esclamativo”, intervallato dagli interventi musicali di Partipilo; un elogio della punteggiatura, la piccola opera dello scritto re russo, che in fondo è una messa in discussione di coloro che, appunto, non si mettono mai in discussione, che svolgono le proprie attività senza sentimenti, senza passioni, senza, cioè, punti esclamativi!

La piazza ha applaudito, questa volta, non la capacità oratoria o l’essere d’accordo su una idea ma la bravura degli artisti che – come ha detto al termine della serata il candidato Sindaco Alessandro Salutari – “Cassano può vantare e che vanno valorizzati” così come le bellezze di una piazza in una sera di tiepida primavera”.

Una serata elettorale diversa dal solito, quindi, che in tanti hanno apprezzato.

 

Commenti  

 
#20 Donald Tromb 2017-05-29 18:37
sono molto perplesso (a vdè a chiss m ven da rit!)
 
 
#19 Ludovico il Moro 2017-05-29 16:52
concordo con Bruco. Siccome qui ci sono sei liste allora ognuna si inventa gli effetti speciali, ricchi premi e cotillons. Credo che pochi sappiano davvero cosa vuol dire amministrare. E tutti si buttano in una campagna elettorale creativa, dove ognuno si illude che uno spettacolo d'avanguardia sia la garanzia di amministrazioni fantastellari. Un modo per non parlare di problemi seri, della serie "panem et circenses" con uno scontato contorno di "mi piace" sui social network.
 
 
#18 Consigliere 2017-05-29 10:13
Potete dire quello che volete ma Salutari é un esperto in Progetti!!!!!
 
 
#17 Mah... 2017-05-29 08:53
Infatti, amministrare un comune è cosa seria: è ora di dimostrarlo nella cabina elettorale! Basta con volponi e ladroni, diamo spazio a chi merita, a chi alle spalle ha un curriculum di valore e tanta competenza e non un padrino padrone! Mano sulla coscienza e Sì a Progetto in Comune!
 
 
#16 lupin III 2017-05-28 17:10
signori amministrare un comune non è cosa facile.
Se poi vogliamo fare spettacolo chiedo alle altre liste che almeno vi diano una delega alla cultura cosi l'estate cassanese è assicurata.
Ma solo quello.
 
 
#15 Chiwaua 2017-05-28 16:47
Promossi a pieni voti anche in questa performance! Siamo onesti effettivamente sanno rivolgersi alle persone(senza chiedere il voto porta a porta o telefonando), rispettano le leggi elettorali e le fanno rispettare(gli altri girano con adesivi elettorali anche su scooter), sanno parlare e comunicare (rubare corrente corretto con prendere in prestito),credono nelle capacità di tutta la cittadinanza affinché si rechi alle urne facendosi un esame di coscienza. Basta con il voto alle famiglie, basta con il voto alle banche, basta con il voto ai leoni. Io voto progetto in comune per avere la coscienza pulita
 
 
#14 Iniziamo 2017-05-28 16:42
Se vuoi girare in triciclo fallo ma a spese tue..... la poltrona oggi non l@ riscaldi piu perche vedi che fine fai.... esempio lionetti squadra di giovani ambiziosi. E poi ... se non vali fai due brutte figure una al momento che cadi e una a vita
 
 
#13 giovane 2017-05-28 14:39
Ieri si parlava di cultura e anziche'parlarne hanno fatto cultura. Quando parleranno di bilancio vedremo. Non sapete proprio cosa dire!forza "progetto in comune"
 
 
#12 Chiwaua 2017-05-28 13:02
Di bilancio ne hanno già parlato sommariamente durante la presentazione e secondo me se ad oggi nn ne parlano è sicuramente perché sanno come mettere in difficoltà gli avversari! Ciccio e Teodoro messi insieme nn arrivano alle capacità di Salutari.
 
 
#11 a com. 2 2017-05-28 12:40
prima di parlare della bravura professionalità e competenza di santorsola ti devi lavare la bocca con l'acido muriatico ignorante! perchè se così non fosse non avrebbe potuto essere al bilancio del comune per ben dieci anni! e non ti permettere di paragonarlo ad un capo magazziniere di un ospedale o ad un dilettante allo sbaraglio che pecca di presunzione senza nemmeno conoscere gli scalini del comune!
 
 
#10 Un cittadino 2017-05-28 12:14
Meglio girare in triciclo che vedere gente col sangue agli occhi e col cuore verde che sarebbe disposto a tutto per quelle poltrone...
 
 
#9 Speranza 2017-05-28 11:16
Sappiamo come sono bravi a formulare bilanci tanto da non essere stati rieletti. Fammi il piacere non dire stronzate.
 
 
#8 Iniziamo 2017-05-28 11:06
Hanno applaudito..... cultura ...... !!!!!!!!!!!!!!!!!io metterei un punto netto. MA stiamo scherzando ci rendiamo conto che il comune non e un teatro e che la cultura puo portare soldi ma prima di pensare alle associazioni alle cazzate pensiamo a parlare di cose serie... avete sentito antelmi il bilancio e una cosa seria.. i conti devono quadrare.
Attendiamo il prossimo show... cassano in triciclo visto che il vespa club.ormai e passato..
 
 
#7 M.R. 2017-05-28 10:45
Buona Domenica
Buona l' idea da condividere naturalmente con chi ama l'arte a 360 gradi.
Che poi il contesto e il pretesto sia un altro pazienza.
Per lo meno chi non ha l'opportunità di godere di certi privilegi ha assistito a qualcosa di leggero e allo stesso tempo costruttivo.
Evviva l'arte,evviva il teatro,evviva la musica,evviva la cultura tutta.
 
 
#6 Complimenti 2017-05-28 09:16
Complimenti ragazzi! Lasciateli scannare tra di loro agli altri ... voterò loro!
 
 
#5 scioccato 2017-05-28 09:03
Con le canzoni nn si amministra un tubo!!!! State nel mondo dei sogni...poveri cittadini
 
 
#4 X il bruco 2017-05-28 08:49
Si hai ragione... infatti santorsola ha fatto l'assessore al bilancio grazie alla sua GRANDE esperienza pregressa di amministratore delegato in banca... ah no... era solo un semplice impiegato con diploma da ragioniere...
E Antelmi prima di diventare assessore al bilancio era un proficuo commercialista... ah no... era... boh... cos'era? Se non fosse stato per Arganese che di fatto ha supoortato la Dimedio durante tutto il mandato mo stavamo in buca... altro le chiacchiere...
Sciatavinn...
Andatevi a leggete i curricula dei candidati e poi ne riparliamo!
 
 
#3 Cittadina 2017-05-28 07:52
Oh ma che pizza con questi commenti! "Confrontatevi con antelmi e Santorsola sul bilancio..."! A me sto santorsola sembra uno attaccato alla poltrona e che teme che i giovani possano togliergli quella poltrona! Al punto che la sua campagna elettorale si basa sul parlare male degli altri! I ragazzi di progetto in comune sono davvero in gamba, corretti...stanno dimostrando quanto siano legati a Cassano e la loro voglia di dar luce ad un paese spento! E non sono così imbecilli da non capire un bilancio! Io voto per il cambiamento...voto progetto in comune!
 
 
#2 Cassanolibera 2017-05-28 07:41
Per quanto riguarda finanza, bilanci e conti pubblici i signori Santorsola,Antelmi o Di medio possono soltanto imparare dal dottor Salutari. Grazie
 
 
#1 Il Bruco 2017-05-28 07:06
Idea originale, niente da dire.
Ma amministrare è un'altra cosa. Ottimo marketing, ma è solo marketing. Confrontatevi con Antelmi o Santorsola sul bilancio, poi vediamo.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.