Lunedì 28 Settembre 2020
   
Text Size

Il Pd cassanese vuole ricostruire il centrosinistra

pd cassano targa

 

Il Partito Democratico cassanese è compatto e unito attorno al Segretario cittadino Davide Pignatale ed al Direttivo, sulle scelte compiute in relazione all’Amministrazione Comunale, il cui mandato elettorale è stato interrotto anzitempo anche con la scelta del Pd di porre fine all’esperienza della sindacatura di Lionetti.

E’ quanto emerge, a margine dell’Assemblea degli iscritti al Pd (poco più di una cinquantina) tenutasi lunedì scorso presso la sede cassanese alla presenza del segretario provinciale Ubaldo Pagano e del segretario regionale Marco Lacarra.

Nei giorni scorsi si era sparsa la voce, evidentemente infondata, di un imminente commissariamento della sezione locale del Pd a causa della scelta di far cadere l’Amministrazione Lionetti che, lo ricordiamo, era un membro del Partito Democratico.

Così in un Comunicato Stampa lo stesso partito spiega quanto è accaduto: “Dopo la relazione del Segretario cittadino, l’assemblea, ampiamente partecipata, all’unanimità ha ratificato l’operato della segreteria e del direttivo rispetto alla crisi politico amministrativa delle scorse settimane e deliberato sulle linee politiche future dando mandato alla stessa per ricomporre il quadro politico futuro. È necessario ricostruire partendo dalle idee, partendo dal progetto, partendo da cosa il Partito vuole per questo paese.  L’obiettivo primario è di iniziare a costruire un programma elettorale vero, concreto e con un autentica visione d’insieme, un confronto serrato e schietto con la cittadinanza per nuove idee e nuovi progetti. Sicuramente il Partito ha in se ancora le potenzialità per esprimersi al meglio, ma certamente non da soli. Ci sono le condizioni per un confronto con le altre forze politiche, il centro sinistra non è morto a patto però che qualcuno faccia un passo indietro cosi che la coalizione possa riprendere un percorso con uomini nuovi e proposte chiare e definite.
È opportuno e necessario guardare oltre, a tutte quelle forze che possono esprimere idee, programmi condivisi e personalità competenti che sarebbero funzionali alla creazione di una squadra e di una lista forte per governare Cassano. Gli errori commessi siano da monito e utili a dare slancio e vigore ad una nuova proposta politica per una crescita sana e duratura della nostra città e della nostra comunità perché come Berlinguer diceva : “ci si salva e si va avanti se si agisce insieme e non solo uno per uno”.

Il Pd, dunque, vuole provare a diventare nuovamente il perno attorno a cui far ruotare le forze del centrosinistra cassanese, con l’idea di costruire un ritorno al Comune nei prossimi e non certo nell’immediato.

Le forze in campo, infatti, appaiono davvero poco consistenti, numericamente parlando.

Oltre al Pd, che comunque sconterà, dal punto di vista elettorale, la scelta di far cadere l’Amministrazione Lionetti, c’è Iniziativa Democratica di Simeone Paparella; difficile è il dialogo con Rifondazione Comunista – il cui Segretario Massimo Bongallino, seppur critico pare essere rimasto accanto a Lionetti con la sua rappresentante in Consiglio Comunale, Anna Pallavicino che dovrebbe ricandidarsi; inesistente invece Sinistra Ecologia Libertà né c’è traccia di Sinistra Italiana.

Realtà Italia, poi, sembra essersi squagliata dopo la fuoriuscita dell’ex Assessora Maria Luisa Marazia e con un Michele Maiullaro che, pur essendo sulla carta il Coordinatore cittadino, pare non dover più concorrere per un posto il Consiglio Comunale.

Ingombrante, infine, il Gruppo “Cives” che conta sull’ex Assessora Miriam De Grandi, da cui un po’ tutti stanno prendendo le distanze.

Andare da soli, quindi, per una “testimonianza” di centro-sinistra e per provare a costruire una futura vittoria? Oppure cercare un qualche legame con le “civiche” di area centrodestra e aspirare ad una o più poltrone in  Municipio, di nuovo in maggioranza?

Questo il dilemma che nei prossimi mesi il Pd dovrà sciogliere nelle prossime settimane.

 

 

Commenti  

 
#15 paracaduti e baci 2017-02-21 12:46
Per commento n°14 Grazie per la risposta...,mi auguro invece che, per il bene della Sinistra arrivi qualche risposta da parte dei rappresentanti del partito.Naturalmente è il mio modo di pensare e considerare la questione. Non vorrei ritrovarmi alle prossime elezioni amministrative con gente non all' altezza.Grazie a Voi! Alè!
 
 
#14 x paracaduti e baci 2017-02-21 12:17
e che ti deve dire il segretario.
Con un PD locale ormai alle pezze e sanguinante.
 
 
#13 paracaduti e baci 2017-02-21 10:00
P.S Il segretario del PD e non di "Ripensare Cassano".Ciao.
 
 
#12 paracaduti e baci 2017-02-21 08:44
Mi piacerebbe sapere ,cosa ne pensa, il segretario del Partito Democratico del nostro paese,di tutta la faccenda che sta coinvolgendo il PD a livello nazionale,e l' effetto che sta avendo nel nostro ,Cassano delle Murge.Aspetto notizie da chiunque voglia rispondermi. Grazie. N.B E' importante per il prossimo futuro.
 
 
#11 paracaduti e baci 2017-02-16 19:38
Venticinque anni fa nasceva "mani pulite". Tanti auguri a chi ci crede! Grazie a tutti.
 
 
#10 mister 2 2017-02-09 14:51
avit pers u tor e vlit i corn
 
 
#9 Mister 2017-02-09 11:29
Avit pers li vuv e mo vulit li campane
 
 
#8 X ex pd 2017-02-09 08:30
Veramente avevano anche assessorato al bilancio e patrimonio del comune.
Avevano tutto senza aver saputo gestore insieme al loro sindaco Lionetti.
Per piacere lasciate il comune e i soldi che avete preso come assessori lasciateli ai servizi sociali e alle prossime estati cassanesi.
 
 
#7 X pd 2017-02-09 06:44
50 persone!
Sparite dalla circolazione ho farete la figuraccia che ha fatto Renzi al referendum.
Siete stati inesistenti.
Basti pensare che nelle mani degli esponenti del PD c'erano i servizi sociali e culturali che avete fatto naufragare e.... per fortuna vi siete dimessi prima del disastro.

RIFLESSIONI cittadini.
 
 
#6 Tesserato cx 2017-02-09 00:33
Pignatale segretario e assessore hai sbagliato tutto.
Non pensi sia l'ora di ritirarti a casa.
Dopo il lavoro precario come assessore al bilancio e la decimazione del partito democratico. Cosa altro deve accadere per avere le tue dimissioni da reggente del partito ?
 
 
#5 perugina 2017-02-08 21:21
Cosa centrano i lupi adesso? Ahahah :lol:
 
 
#4 Wz 2017-02-08 19:23
Ma è vero che nelle campagne di Acquaviva ci sono i lupi? Forse qualcuno si è trasformato!
 
 
#3 nuncestò 2017-02-08 17:46
questa volta sono d'accordo con paracaduti e baci
 
 
#2 Non convinto 2017-02-08 13:47
Pignatale e compagnia bella testate a casa che fate più bella figura!!!!
 
 
#1 paracaduti e baci 2017-02-08 13:07
Buongiorno ho visto su Telemajg le interviste che i nostri ex assessori e consigliere hanno rilasciato....Hanno confermato quello che io pensavo:zero carisma,zero personalità,zero empatia dal punto di vista comunicativo.Dal punto di vista politico devo ammettere di non aver capito la loro storia politica ovvero i loro ideali se ne hanno.Non oso immaginare gli altri, anche se con qualcuno ho avuto a che fare confermando il mio pensiero negativo.Grazie!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.