Venerdì 21 Febbraio 2020
   
Text Size

Depuratore, Lionetti: "ci siamo quasi..."

depuratore di Cassano piccola

C’è il via libera dell’Arpa Puglia: presto il nuovo depuratore comunale entrerà in funzione.

"L’altro ieri - spiega una nota del Comune di Cassano -  presso la Città Metropolitana di Bari, si è conclusa positivamente la quinta conferenza di servizi convocata per il conseguimento delle ultime autorizzazioni necessarie per l’entrata in funzione del nuovo impianto.

Si attendeva il parere dell’Agenzia Regionale per la Prevenzione e la Protezione dell’Ambiente in merito alle emissioni in atmosfera del nuovo depuratore: l’ARPA si è espressa in modo favorevole, per cui l’iter procedimentale può dirsi concluso.

L’Enel, da parte sua, ha quasi completato l’intervento di potenziamento della rete elettrica".

«Siamo veramente in dirittura di arrivo – commenta il vice sindaco Davide Del Re – e manca poco per mettere in moto la nuova “macchina”. Un’opera attesa da vent’anni».

«Gli sforzi di questa amministrazione comunale vengono ancora una volta premiati ed è grande la soddisfazione per questo fondamentale risultato», dichiara il sindaco Vito Lionetti. «Dopo i passi in avanti compiuti con AIP e AQP sulle reti idriche e fognarie – continua il sindaco – l’avvio imminente del nuovo depuratore è un’altra buona notizia per il nostro paese: chi ha veramente a cuore le sorti di Cassano dovrebbe gioire di questi importanti risultati sul piano della tutela ambientale, della legalità e della capacità di risposta dell’istituzione locale ai bisogni dei cittadini».

 

Commenti  

 
#6 x azz 2016-11-19 18:45
Non ci sono fatti, ma sentenze.
 
 
#5 Azz 2016-11-19 12:48
Per commento 2.
Appunto raccontali tu i fatti non girarci intorno...sù mettili in piazza.
Altrimenti ritorna in letargo.
E per il fatto che vi ostinate a non dirle come sono andate le cose,credo proprio che abbia ragione da vendere quel dipendente,anzi,ne sono proprio sicuro.
 
 
#4 Stanco 2016-11-19 12:31
Ci siamo quasi....che vai a casa!!!
 
 
#3 realtà 2016-11-19 10:54
Daccordissimo con cittadina sulla questione amministrazione, ma tornando al comunicato i cittadini devono sapere e il Sindaco avrebbe dovuto dirlo, che qualora il nuovo impianto dovesse partire, certamente il merito non è suo, bensì delle amministrazioni precedenti, in quanto hanno progettato realizzato e fatto denuncia alla Procura per i ritardi dei pareri dei vari Enti preposti a rilasciarli. Quindi caro Sindaco e Vice anzichè cominciare a fare campagna elettorale su opere che voi non avreste mai realizzato per la vostra incapacità, fareste bene a liberare Cassano andando a casa. Tanto è dimostrato dalla storia di questo Comune, che una Amministrazione abbia avuto tanti capovolgimenti politico-amministrativi per interessi personali e incapacità, rendendovi ridicoli sia per i cittadini di Cassano che di altri Paesi.
 
 
#2 x cittadina 2016-11-19 10:18
SONO SCHIFATO DAL SUO COMMENTO.
Cosa avrebbe fatto di buono questo dipendente comunale?
Ma lei è a conoscenza dei fati che riguardano questo dipendente che incisero pesantemente sulle elezioni del 2009?
Come si permette di generalizzare scrivendo "cassano vuole un nuovo sindaco"?
Io non voglio un nuovo sindaco, io voglio che sia fatta piazza pulita definitivamente di famiglie e gruppi di potere che sono come la gramigna da 30 anni e non si riesce ad estirparla!
Ed ancora una volta eccoli là, tutti assieme contro chi, a mio parere, rappresenta la parte onesta di Cassano.
 
 
#1 Cittadina 2016-11-19 08:36
Lionetti questa è propaganda!
Ancora una volta dimostri di ragionare al contrario. Oppure vuoi dirci che siccome ti stanno per mandare a casa vorresti addebitare a questi le responsabilità? E' Cassano che vuole un nuovo Sindaco lo hai capito? Se poi sei proprio sicuro che la cittadina ti osanna, ricandidati dopo il commissariamento con altri elementi, così vedremo chi ha ragione: tu o chi oggi coscienziosamente vuole porre fine a questa follia (mandandoti a casa) per dare speranza ad una cittadina morente, depressa e maltrattata.
E se l'artefice sarà stato un dipendente comunale, tanto discusso dai commentatori in questi giorni, a noi non importa, che ben venga, vorrà dire che almeno una volta avrà fatto una cosa buona. Caro Sindaco, avresti dovuto trattare quel dipendente come hai bis-trattato gli altri, allora oggi avresti avuto ragione da vendere. Come il proverbio dice, "ognuno ha quello che si merita". Oppure vorresti costituire un eccezione?
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.