Paparella, "questione vigilessa: gravità assoluta"

paparella

Dal Consigliere Comunale di Iniziativa Democratica, Simeone Paparella, riceviamo e pubblichiamo.

 

Quanto evidenziato nell'articolo “Polizia locale, arriva una vigilessa da Gravina” apparso ieri su questo giornale telematico è di una gravità assoluta.

Nel vedere la duplice delibera riportata nell’articolo c’è da restare sbigottiti: possiamo voler concedere tutta la buona fede di questo mondo, ma quello perpetrato pare essere un vero e proprio falso in atto pubblico. Non si può continuare a far finta di nulla. Ancora una volta emerge la superficialità e la leggerezza, che a volte rasentano l’incompetenza, con cui vengono approntati gli atti ed il mancato controllo sugli stessi, cosa che da tempo lamentiamo e per la quale siamo anche stati tacciati di indebita ingerenza nel momento in cui abbiamo voluto vederci chiaro. E dire che c’è ancora chi si ostina a non voler vedere…

Non siamo noi in errore quando chiediamo che le cose cambino o che qualcuno inizi ad assumersi responsabilità che non si è mai preso.

Caro Sindaco, le nostre rimostranze sono frutto di due anni e mezzo di continui errori e cattiva gestione della res pubblica.
Gestire la cosa pubblica non è un gioco: la sua gestione richiede responsabilità, capacità, competenze ed alla parte politica tocca anche vigilare e controllare.

La superficialità ormai regna sovrana, in ogni campo. E, purtroppo, c’è da dire che molte di quelle scelte, spesso non condivise, che abbiamo contestato e per le quali siamo stati oggetto dei suoi strali, si rivelano sempre più poco oculate, poco opportune, se non proprio completamente sbagliate.

"Iniziativa Democratica" chiede urgentemente lumi a lei Sindaco che detiene la delega alla trasparenza, perché in questa ennesima vicenda di trasparenza sembra essercene davvero poca…