Venerdì 28 Febbraio 2020
   
Text Size

Bollenti Spiriti: niente soldi a Cassano

officine culturali

Come perdere finanziamenti per i giovani e le associazioni cassanesi ed esserne contenti.  Dando del fantasioso a chi svela queste vicende ovvero questo giornale e chi scrive.

La storia è quella di “Bollenti spiriti”, il programma regionale ideato dal compianto assessore Guglielmo Minervini nel primo Governo regionale targato Vendola che metteva a disposizione fondi per ristrutturare beni immobili comunali e farne luoghi di cultura, sperimentazione ma anche lavoro e attività sul territorio; il Comune di Cassano partecipò a quel Bando (nel 2005) assieme al Comune di Acquaviva delle Fonti riuscendo ad ottenere fondi (541.576 euro a cui furono aggiunti 70mila euro di fondi comunali) ed a ristrutturare un bel locale in piazzetta Ruffo, affidato ad una Associazione Temporanea fra Imprese composta da una Cooperativa di Bitritto, “I bambini di Truffaut” (che si occupava, in particolare, della gestione della struttura cassanese) e le cooperative sociali Ulixes e C.R.E.A.

“Officine Culturali” fu chiamato il progetto, costato, complessivamente, quasi 625mila euro.

Sull’andamento del progetto, mai decollato per diverse ragioni, tralasciamo ogni commento.

Quel che qui interessa è il prosieguo di quella iniziativa.

Nel 2016 la Regione Puglia rifinanzia “Bollenti Spiriti”, con 7 milioni di euro, misura dedicata esclusivamente a quegli enti che già avevano goduto del precedente finanziamento: l’idea, infatti, è proseguire il cammino avviato anni prima, dato che in diverse realtà (a Cassano no) “Bollenti Spiriti” ha davvero acceso un corto-circuito positivo creando occasioni di lavoro e cultura.

A questo secondo Bando il Comune di Acquaviva partecipa, stavolta singolarmente dato che ciò era possibile, ottenendo 131mila euro per ristrutturare la sede acquavivese del progetto e dotarla di nuove attrezzature (in particolare per la registrazione di cd musicali da parte di band ed artisti locali).

Il Comune di Cassano, invece, non partecipa al Bando e dunque non ottiene soldi.

Ci chiedemmo il perché, in un articolo su “La voce del paese” del giugno scorso, adombrando il sospetto che l’Amministrazione Lionetti e in particolare l’assessore alla Cultura con delega alle politiche giovanili Maria De Grandi si fosse dimenticata di partecipare.

 

copertina su Officine

 

“Le sue sono solo fantasie” rispose stizzita l’assessore ad un nostro post su un popolare social-network.  Da voci raccolte in giro, dopo l’uscita di quell’articolo, inoltre, venimmo a sapere che ufficiosamente la De Grandi smentiva quanto riportato sul giornale, rassicurando associazioni e giovani a lei vicini – nonché altri assessori – che quella scritte dal giornale erano falsità e ricostruzioni fantasiose (da qui il nostro hastag #tuttefantasie) come se, cioè, la storia non fosse vera, del tutto inventata, anzi. Quasi che il secondo bando di finanziamento non fosse mai esistito e il Comune di Cassano assolto da ogni colpa.

La minoranza consiliare volle vederci chiaro e dopo quell’articolo presentò al Sindaco una interpellanza sulla questione.

Chiarissima la risposta di Vito Lionetti che fa fare l’ennesima, brutta figura all’assessore De Grandi. Lionetti, infatti,  scrive testualmente nella risposta alla Capogruppo Maria Pia Di Medio: “il Comune di Cassano non ha partecipato al secondo bando perché, quale Ente capofila, era impegnato nelle verifiche di tutta la situazione gestionale pregressa per gli impegni di competenza propria e del Comune di Acquaviva delle Fonti, su cui sono emerse alcune discordanze”.

Il Bando dunque c’era e il Comune non vi ha partecipato. fatti, non fantasie!

A quale rendicontazione si riferisse Lionetti, però, non è dato saperlo.

Infatti l’omologazione della spesa dell’intero progetto è stata sancita con la Determinazione del Settore Servizi Sociali e culturali-demografici del 22 giugno 2015 (n.142): un anno prima che la Regione lanciasse il nuovo bando, il secondo.

Come fa, dunque, il Sindaco a dire che il Comune non ha partecipato al bando perché impegnato nella verifica dei conti, quando gli stessi si sono chiusi un anno prima?

La verità più plausibile è che l’Amministrazione – la parte politica e quella amministrativa – hanno completamente ignorato il nuovo Concorso e quando il nostro giornale glielo ha fatto notare l’assessore si è rifugiata in una bugia, affermando che erano tutte fantasie!

Niente soldi, dunque, per i giovani di Cassano e la possibilità di nuovi percorsi socio-culturali.

Resta da capire che cosa il Comune se ne fa di tutta la strumentazione acquistata proprio con i soldi di “Bollenti Spiriti” e ora lasciata da qualche parte, inutilizzata.

Parliamo di sei personal computer con tanto di postazioni multimediali, registratori, microfoni, scrivanie, poltrone, mobili ma anche video-proiettore, schermo e videocamere: strumentazioni che sono costate decine di migliaia di euro che ora giacciono inutilizzate in una sede che è oramai chiusa da oltre due anni.

 

 

Commenti  

 
#27 Socrate 2016-10-21 11:10
Miei cari colleghi commentatori, quando si pongono delle domande, non necessariamente si attacca e si offende per avere la meglio in un confronto. Al sig. brunelli sono state poste delle domande a cui non ha risposto. Quindi si deduce che non è stata fatta vera informazione. Mordetevi le dita, alla prossima.

RISPONDE G. BRUNELLI
Mi sembra di aver risposto a tutte le sue domande. Comunque se non è ancora soddisfatto, mi invii a un indirizzo di posta elettronica al quale potrò inoltrare tutta la documentazione che lei richiede ed in mio possesso. Può essere anche anonimo o celato. Faccia lei. Attendo sue.
 
 
#26 Risposte 2016-10-20 19:55
1) Vuoi mo tu che Cassanolive chiaramente di parte, pubblichi una notizia così sulla De Grandi?
2) Secondo me è proprio lei a scrivere il commento e meno male che c'è chi queste porcherie cele fa conoscere
3) Assessore??? Ahhh quella dovrebbe fare l'assessore?
 
 
#25 Per commento 22 2016-10-20 13:41
Per quale dei seguenti motivi non credi sia vera? Però rispondi.
1) Perchè la stessa notizia non sta su Cassanolive?
2) Perchè riguarda qualcuno a te vicino (se non sei proprio tu)?
3) Perchè l'assessore è così in gamba che sembra impossibile che abbia sbagliato?
 
 
#24 X Brunelli 2016-10-20 13:41
Dato che è risaputo che ormai la De Grandi sta scomoda dentro e fuori, credo che lei si stia prestando a dar voce a qualcuno/a che si sente molto toccato/a dal soggetto in questione. Sarebbe possibile pubblicare gli atti in suo possesso? e la risposta di Lionetti è integrale o ha solo estrapolato un passaggio? Lo chiedo perché sembra qualcosa di costruito da chi i fatti non sà.
 
 
#23 Torquemada 2016-10-20 10:58
Bollenti spiriti. Soldi inutilmente sprecati per alimentare le clientele di Nichi il quale, avendo sfasciato il suo partito dopo aver imbucato i suoi lacché, se ne è andato per togliersi gli sfizi.
 
 
#22 X Brunelli 2016-10-20 09:57
Ma lei fà gli articoli su voci ufficiose e su deduzioni proprie?dove sono finite le fonti attendibili e le domande ai diretti interessati? A me sembra più una guerra alla persona.

RISPONDE G. BRUNELLI

Gli articoli sono basati su documenti ufficiali, in questo caso la risposta del Sindaco Lionetti ad una interpellanza del gruppo di minoranza consiliare con diversi documenti allegati. Le sembra una fonte attendibile?

p.s.: Perchè dovrei fare la guerra alla persona?
 
 
#21 Liscioebusso 2016-10-20 09:49
concordo in toto con commento di Tormento Murgiano. Incredibile! Come gettare i soldi dal finestrino. Di questi tempi poi. Assurdo! La gente è in difficoltà, si poteva fare qualcosina di buono, i soldi c'erano ... e invece no! Si gettano via. Cose mai viste!
 
 
#20 Cittadino 2016-10-19 16:02
Quando ti ritiri De Grandi e parassiti?
 
 
#19 PASQUINOVEROUNO 2016-10-19 11:45
X COMM .17 Basta che vai in qualche bar amico e la trovi. :D
 
 
#18 Manuel 2016-10-19 11:10
E mo' che facio?
 
 
#17 giovane 2016-10-19 09:21
ma io non l'ho neanche mai vista questa Degrandi
 
 
#16 Torquemada 2016-10-19 09:12
far dimettere al più presto, e mandarli a zappare, i bancarottieri della pubblica amministrazione! Viva il PD trionfante e mangiante!
 
 
#15 Alta Murgia 2016-10-19 07:47
Forza! Chiediamo tutti a grand voce alla De Grandi "Assessore di chi è la pedana?"
 
 
#14 Per commento 5 2016-10-19 05:55
Ma si propr du un!!!!
I soldi saranno spesi lo stesso,solo che andranno a qualcun altro
 
 
#13 sveglio 2016-10-18 21:41
ma con chi parla Losito?
 
 
#12 Vedova allegra 2016-10-18 20:28
Già me li vedevo in tasca questi soldi. Miriam cosa ci combini?
 
 
#11 xy 2016-10-18 20:10
A leggere bene tutta la vicenda questa piu' che un assessore e' una bambina ignorante.Se non c'era penalita' non si buttano o rifiutano dei finanziamenti!!!Comunque doveva girate un po di moneta!Mica male di questi tempi.BAMBOCCI.
 
 
#10 X De Grandi 2016-10-18 18:48
Da qualche mese girano in paese voci che ti vuoi dimettere ma quando lo farai realmente? Basta non ne possiamo più di te e dei contributi ai tuoi amici. Andate a lavorare realmente......
 
 
#9 Apocalisse 2016-10-18 18:43
Per favore se avete una coscienza vi prego dimettetevi!!!!
Ritiratevi in buon ordine,ve lo chiediamo sul serio.
Forse non avete la reale percezione dei danni che state facendo.
E per favore,qualsiasi pseudo servo si esimesse anche da dare qualche giustificazione
 
 
#8 lucio 2016-10-18 18:38
Un paese e un municipio ostaggio di incapaci. Un sindaco che per non perdere la poltrona è ostaggio di personaggioni squallidi e che sta distriggendo tutto l'apparato comunale. E gli altri componenti nicchiano nella loro ignoranza. Ciliegina sulla torta dirigenti inutili che non si impegnsno a produrre NULLAAAAA.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.