Sabato 22 Febbraio 2020
   
Text Size

"Buona Scuola", partita la raccolta firme per il referendum

no-alla-buonascuola-e1460800441585

Sono da ieri disponibili, presso l’Ufficio Elettorale del Comune di Cassano delle Murge (in piazza Rossani) i moduli ufficiali per la raccolta delle firme per il referendum sulla legge 107/2015 promosso dal sindacato “Gilda” degli Insegnanti insieme con Flc-Cgil, Cobas, Unicobas, Usb, Sgb, Cub, “Il sindacato è un’altra cosa” (area congressuale Flc-Cgil), UdS, Link, Coordinamento nazionale scuola della Costituzione, Lip, Associazione nazionale per la Scuola della Repubblica, Adam, Adida, And, Mida, Retescuole, Cesp, Illumin’Italia.

La raccolta durerà 90 giorni e terminerà il 7 luglio prossimo. 

I quattro quesiti abrogativi riguardano:

  •   il potere discrezionale del dirigente scolastico di scegliere e di confermare i docenti nella sede
  •   l'obbligo di almeno 200-400 ore di alternanza scuola-lavoro
  •   i finanziamenti privati a singole scuole pubbliche o private
  •   il comitato di valutazione e il potere del dirigente scolastico di scegliere i docenti da premiare economicamente

Secondo i sindacati ed alcuni esperti costituzionalisti la cosiddetta 'Buona scuola' presenta numerosi profili di incostituzionalità, alcuni dei quali “ledono palesemente la professionalità dei docenti e la libertà di insegnamento e mettono in discussione i cardini della Costituzione in materia di pubblico impiego” scrivono in una nota le rappresentanze degli insegnanti.

“Non ci stiamo giocando solo il modo di vivere nella scuola – si legge -  ma anche qualcosa che coinvolge il concetto stesso di libertà e di regole democratiche. Si tratta di una battaglia veramente molto importante ed è fondamentale  che tutti i cittadini capiscano che non ci battiamo per delle banali questioni sindacali o di categoria, ma che sono in ballo alcuni dei valori fondanti della nostra democrazia”.

Tutti i cittadini elettori – dunque dai 18 anni in su – possono apporre la propria firma sulla richiesta di referendum, presso il Comune di residenza.

L’Ufficio Elettorale Comunale rispetta i seguenti orari.

Lunedì

08.00 - 12.00

 

Martedì

08.00 - 12.00

 

Mercoledì

08.00 - 12.00

 

Giovedì

08.00 - 12.00

15.30 - 18.00

Venerdì

10.00 - 14.00

 

 

 

Commenti  

 
#3 per comm.1 2016-05-25 20:08
Hai proprio ragione,gli Italiani sono solo dei pecoroni.E' stato approvato il jobs act e non hanno fatto niente(forse anche con la complicita' dei sindacati)INVECE IN FRANCIA STANNO FACENDO LA RIVOLUZIONE!!Si potrebbe quasi dire VIVA LA FRANCIA!!
 
 
#2 stella 2016-05-25 17:23
Correte ad apporre le vostre firme per mettere fine a questo aborto di legge, altro che "buona scuola"!
 
 
#1 FALSA POLITICA 2016-05-25 10:51
La buona scuola e' una delle tante porcate messe in campo dal governo Renzi, in linea con altri provvedimenti come il jobs act, la schiforma della giustizia e della costituzione, i favori alle lobby, conformi con un progetto politico(?) teso a minare le fondamenta della democrazia e della costituzione. Fa spavento l'assenza di commenti da parte di un pubblico sempre attento alle inezie locali, pronto ad imbarcarsi in battaglie contro i mulini a vento, e che rimane impassibile e spesso disinteressato a vicende molto piu' gravi per il presente ed il futuro dei nostri figli.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.