Sabato 29 Febbraio 2020
   
Text Size

Comune: il Bilancio può attendere...

maggioranza lionetti nuova

 

Per la prima volta nella sua storia, il Comune di Cassano non ha, entro i termini di legge, il Bilancio di Previsione per l’anno in corso.

Non era mai accaduto fino ad oggi.

A nulla è servita una proroga (dal 31 maggio al 30 luglio) che il Ministero dell’Economia e delle Finanze aveva concesso ai Comuni italiani: il Municipio cassanese non è riuscito a redigere il documento contabile “per una serie di difficoltà”, ha ammesso dinanzi al Consiglio Comunale l’Assessore al Bilancio, Davide Pignatale.

La massima assise cittadina è stata dunque convocata questo pomeriggio solo per discutere e approvare le aliquote e le tariffe senza le quali la macchina burocratico-amministrativa non potrebbe più andare avanti. E anche qui il bicchiere è, a seconda di chi lo guarda, mezzo pieno e mezzo vuoto.

Tutte le aliquote, infatti, sono state confermate rispetto all’anno scorso, con un aumento che riguarda solo i suoli edificatori (che passa dal 9,60 al 10,60 x mille).

Fin qui il bicchiere mezzo pieno, visto dalla maggioranza del governo Lionetti.

“Avete strombazzato per tutta la campagna elettorale, appena un anno fa, che avreste diminuito le tasse. Cosa che invece non state facendo, per il secondo anno consecutivo”: è il bicchiere mezzo vuoto visto dall’opposizione.

Con l’ex assessore Franco Antelmi che attacca: “Avendo avuto un extragettito a fine 2014 (ovvero soldi in più che i cittadini hanno versato rispetto a quanto necessario) possiamo ben dire, anzi, che non solo non avete diminuito le tasse locali ma le avete aumentate perché state chiedendo più soldi ai contribuenti, offrendo sempre gli stessi, per giunta peggiori, servizi”.

Pignatale nonché il Sindaco Vito Lionetti hanno respinto questa lettura dei dati, invitando piuttosto l’opposizione a fare proposte. Il capogruppo di “Rinascita”, Simeone Paparella, ha poi stigmatizzato: “Abbiamo ancora quattro anni per diminuirle….”.

Ora il Comune ha venti giorni di tempo per redigere il Bilancio di Previsione, farlo approvare dagli organi amministrativi (Giunta, Prima Commissione e Consiglio Comunale) pena il Commissariamento da parte del Prefetto di Bari e lo scioglimento del Consiglio.

 

 

Commenti  

 
#24 88 2015-08-07 14:37
Il juke box avete anche eliminato? Che tristezza! Dopo la festa la noia mortale. Cassano era un bellissimo paese pieno di iniziative ma ora con questi signori e diventato un paese noioso..
 
 
#23 Show 2015-08-02 08:43
La chiusura della Polisportiva sarebbe un'altra buona battaglia per la popolazione cassanese
Così non facciamo sport e ci concentriamo solo sul lavoro
 
 
#22 Ok 2015-08-01 21:50
Assessore De Grandi chiama a Gigin per una serata tutta Celentano!!!!!!!
 
 
#21 1972 forever 2015-08-01 14:25
Ho anche io saputo della notizia della chiusura del polisportivo per tagliare le spese.
Quando una persona si accorge che non ha la capacità di risolvere problemi e trovare soluzione deve avere la compiacenza ed il dovere di dimettersi.
Basta ulteriori danni a Cassano già la precedente amministrazione ne ha combinate tante
 
 
#20 Arcistufo 2015-08-01 08:29
Lionetti e la sua armata Brancaleone, FUORI.VIA,SCIO' DOVETE ANDARE VIA SUBITO,CI STATE RUBANDO STIPENDI,CI STATE RIDUCENDO ALLE PEZZE,NOI ABBIAMO LAVORATO E LAVORIAMO,NON SFRUTTIAMO GLI ALTRI PER I NOSTRI INTERESSI.............FUORIIIIIIIIII
 
 
#19 sincero 2015-07-31 19:36
ANDATE A CASA
 
 
#18 Anna G. 2015-07-31 17:42
HO CAPITO QUESTO ASSESSORE ALLE FINANZE (NON HO CAPITO ANCORA CHI CE LO HA MANDATO) ADESSO CHIUDERÁ LA BIBLIOTECA, IL POLISPORTIVO E LA VILLA PER EVITARE USCITE. TROPPO SEMPLICE E CHE CI VUOLE UN ASSESSORERE. DA CITTADINO LO RISPEDIREI DA DOVE É ARRIVATO.
 
 
#17 X prolionetti 2015-07-31 15:58
assessore Pignatale ma scrivi icommenti da solo spiegando cosa poi. Ma evitati che si capisce che sei tu perché quando scrive fiore lui li firma da persona competente. VA VA...
 
 
#16 X genio 2015-07-31 15:55
Quell'articolo fu pubblicato su "La voce del paese". Insomma. Un genio ha la memoria lunga naturale. Quindi se non leggi. TACI
 
 
#15 enelgratis 2015-07-31 15:47
l'assessore De Grandi doveva far mangiare la sagra della Focaccia... di Maiullaro...Assessore anche lui.....
Strano, ma non dovrebbe esserci conflitto di interesse??? :o
 
 
#14 giovane delusa 2015-07-31 14:38
Caro Sindaco e assessore De Grandi, ci spiegate gli eventi col cartellone dell'estate cassanese che fine ha fatto, non un evento, persino la manifestazione di moreno de ros avete boicottato e fatto si che non si realizzasse, cara De Grandi se non hai capacità perchè non all'altezza ma infantile, fatti almeno consigliare da tuo padre che qualche serata te la poteva allietare.
 
 
#13 pentito 2015-07-31 14:16
il bilancio può attendere ma Voi dovete andarvene quanto prima da li sopra, alzatevi da quelle poltrone calde calde!!!!!!!
 
 
#12 Il sarto 2015-07-31 14:00
Invece di lavorare seriamente questa amministrazione gioca e polemizza.
Gioca anche a nascondino come l'amministrazione Dimedio dicendo che non aumenta le tasse e invece mette la Tasi al massimo sui proprietari di negozi che già abbiamo diminuito i fitti e sui quali paghiamo il cinquanta per cento di tasse.
Non è piu il momento di giocare.
 
 
#11 pugliese 2015-07-31 12:36
Ma facit propr scjhf,rtratv
 
 
#10 sempreproLionetti 2015-07-31 12:24
In un bilancio che si rispetti le “spese” sono certe (e in parte le puoi anche ‘determinare’) mentre le “entrate” sono incerte (vedi quelle commisurate a imposte e tasse di natura reddituale).
Orbene la previsione delle spese dovrebbe essere attendibile al 95% mentre quella delle entrate non lo sarà mai in quanto è praticamente IMPOSSIBILE, in fase previsionale, conoscere la base imponibile che, con tutta evidenza, dipende da fattori non determinabili e variabili, anche in misura considerevole.
E purtuttavia il mega Assessore/Segretario PD è riuscito a cogliere appieno un doppio record: quello storico, citato dalla Redazione, di non aver sottoposto il bilancio di previsione nei termini di legge e, il secondo, forse più notevole, quello di aver ribaltato l’ordine naturale delle cose fissando prima le aliquote impositive (quelle che determineranno l’entità delle entrate, ma che si conosceranno a posteriori) rinviando di una ventina di giorni la determinazione delle spese, quelle cioè che possono e devono conoscersi ex ante, anche perché in buona parte responsabilmente determinabili.
Un vero fuoriclasse!!!
PS: la promessa casa di vetro che avrebbe garantito trasparenza sarà aperta entro la notte di Ferragosto, o posso andare qualche giorno al mare???
 
 
#9 cittadino 2015-07-31 11:21
Mamma me..io prefetto vi avrei già ma dato il commissario. Fate pena!
 
 
#8 Arcistufo 2015-07-31 10:39
Ma la vogliamo finire con tutti questi tira e molla che sanno di imbroglio lontano un miglio.Ci state portando all'esasperazione, e quando una popolazione e' esasperata e' capace di tutto.NON SI VIVE PIU'.Toglietevi di mezzo siete incapaci,volete fare cose piu' grandi di voi.BASTAAAAAA
 
 
#7 Vitt 2015-07-31 09:38
Arganese fatti avanti.
 
 
#6 x genio 2015-07-31 08:58
quell'articolo lo scrisse Antelmi.
per essere un genio hai la memoria corta.
 
 
#5 Carlo F. 2015-07-31 08:08
La popolazione è anestetizzata....
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.