Sabato 22 Febbraio 2020
   
Text Size

Ecotassa, la Regione concede l'ennesima proroga

ecotassa

Approvata a maggioranza dal Consiglio Regionale la proposta di legge a firma di Filippo Caracciolo (PD),  Domi Lanzilotta (NCD) e Francesco Pastore (Misto – PSI), che proroga l’introduzione dell’ecotassa in Puglia.

Il provvedimento è stato illustrato dal consigliere regionale Domi Lanzilotta.

Per quel che riguarda il tributo per il conferimento in discarica dei rifiuti per l’anno corrente, i Comuni potranno applicare l’aliquota  2013 in presenza di due condizioni: che abbiano conseguito a giugno 2015 un incremento nella raccolta differenziata del 5% in più rispetto al dato di novembre 2014; che abbiano attivato le best practices previste nel Piano regionale dei rifiuti (ad esempio, riduzione della produzione di bottiglie di plastica attraverso l’installazione di distributori di acqua pubblica).  

Inoltre i Comuni che dimostrano di aver conseguito l’obiettivo della raccolta differenziata nella misura del 65%, potranno applicare la tariffa di 5,17 euro per tonnellata.

In relazione al 2014, per i comuni che non hanno raggiunto un incremento del 5% nella raccolta differenziata  a giugno 2014 o del 6% a novembre dello stesso anno, è confermata l’aliquota 2013 a condizione che riescano a raggiungere nel prossimo giugno un incremento del 7% in più rispetto al periodo settembre 2012- agosto 2013 e abbiano anche attivato le best practices prima specificate.

Commenti  

 
#8 volavola 2015-03-30 23:12
A commento n° 7,bando alle ciance che di favolette ne raccontate parecchie.Per rinfrescare la memoria si vada a rileggere le dichiarazioni del suo illustre compagno al XVI congresso del pcus (o semplicemente digitando "quando togliatti si vergognava di essere italiano")c'è anche il rinfresco delle centomila gavette di vergogna.Un saluto.
 
 
#7 x volavola 2015-03-30 08:50
Precisazioni (giusto per non fare demagogia)

La iotti si era iscritta al partito fascista (non perché fosse tale) ma per fare un concorso, in quanto all'epoca era obbligo avere la tessera del partito.
togliatti non si riteneva italiano, come la storia dei comunisti che mangiano i bambini :-)
Non mischiamo le carte in tavola.
Questi tizi che oggi ci governano secondo te, importa l'interesse del paese (quindi del popolo) o il loro interesse??
 
 
#6 az 2015-03-28 21:03
Ogni scusa e' buona per NON RIDURRE LE TASSE!!!!!
 
 
#5 volavola 2015-03-27 17:30
xTassametro Non credo che togliatti si stia rivoltando nella tomba,degli Italiani (di dx e di sx)non importava nulla anzi egli stesso non si riteneva Italiano.Dirò di più,se non non lo sapesse,era amico della nilde jotti(sinistroide doppiogiochista)tesserata del partito fascista.Sugli altri al momento non mi esprimo.Un saluto.
 
 
#4 tassametro 2015-03-27 17:22
x psyco killer
Quarda che ti sbagli di grosso. io ho la mia ultima tessera di rifondazione comunista datata 1995. Da allora per me la Politica non esiste.
 
 
#3 Psyco Killer 2015-03-27 16:10
xTassametro
Hai proprio ragione ma Giorgio Almirante lo sta facendo oramai da qualche decennio .
 
 
#2 Tassametro 2015-03-27 09:39
Usciranno con le solite frasi, la colpa è di quelli della destra che sporcano di più, noi siamo limpidi e puri.
Possiamo solo dire che questa ridicola sinistra, partendo da Renzusconi, Emiliano e il nostro sindaco "copiaeincolla" Lionetti dicono solo belle parole (se così le possiamo definire) ma nella sostanza zero.
(Togliatti, Berlinguer, Pertini e tanti altri di VERA sinistra si stanno rivoltando nelle loro tombe).
 
 
#1 deluso 2015-03-27 09:11
E questa è la Puglia migliore? Sinistroidi del c......
Tutti gli sforzi dei paesi virtuosi come Cassano vanno a finire nel cesso.
La solita sinistra clientelare.
Andate a .............
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.