Copiatura da Massarosa: Primo Premio da "Striscia"

Lionetti primo classificato piccola copy

Il Sindaco di Cassano, Vito Lionetti ha vinto il Primo Premio della speciale classifica del programma satirico "Striscia la notizia" per aver ampiamente copiato-e-incollato le Linee Programmatiche del Comune di Cassano da quelle del Comune di Massarosa, in provincia di Lucca.

A consegnargli lo speciale riconoscimento questa mattina, in Comune, gli inviati baresi di "Striscia", Fabio e Mingo che hanno raccolto da Lionetti alcune dichiarazioni e alla fine gli hanno consegnato  un gagliardetto quale primo classificato per il "copia-e-incolla".

E' stato lo stesso Sindaco che, ironicamente, ha reso pubblica la vicenda postando sul suo profilo Facebook la foto che vedete e alcune sue parole: "Stamattina mi hanno fatto visita Fabio e Mingo di “Striscia la Notizia". Mentre ero al lavoro nella mia stanza in Comune, mi hanno consegnato il premio come primo classificato nella gara del “copia e incolla”. Il riferimento è al caso delle linee programmatiche, il presunto “plagio” ai danni del comune toscano di Massarosa. Una vicenda inconsistente, già ampiamente chiarita in Consiglio comunale, senza repliche da parte di chi quel caso l’aveva sollevato. Evidentemente qualche buontempone a corto di argomenti ha pensato bene di tirarla nuovamente fuori, segnalandola ai due comici di Canale 5. Ma tant’è. Diceva il grande scrittore inglese Gilbert Keith Chesterton che gli uomini che credono troppo in se stessi e si prendono troppo sul serio o sono pazzi o sono tutti al cimitero. Noi siamo qui, presenti a noi stessi, vivi e vegeti, a occuparci non della morte del paese, ma della sua "rinascita". In fondo, anche in questa classifica, siamo sempre primi".

Come i nostri lettori sanno, la questione risale allo scoso settembre quando la consigliera d'opposizione Maria Pia Di Medio convocò una conferenza stampa (leggi l'articolo) per spiegare come da una casuale quanto fortuita lettura su Internet fra le Linee Programatiche dei due paesi emerse una coincidenza fra numerose parti del documento, obbligatorio per legge per ogni ente.

Interi capitoli del documento era stati presi da quello di Massarosa e trasposti in quello di Cassano, in qualche caso anche con qualche errore di punteggiatura o di grammatica.

La Capogruppo di "Per crederci ancora" arrivò anche a chiedere le dimissioni di Lionetti (a meno di quattro mesi dalle elezioni) e la polemica finì sui banchi del Consiglio Comunale: il Sindaco smentì categoricamente la versione della Di Medio parlando di "ispirazione" e di "concetti generali", fra l'altro assumendosi una responsabilità tutta politica ma certamente non materialee visto che non fu lui a redigere materialmente il documento.

In quanto capo dell'Amministrazione, però, oggi si è dovuto prendere il Premio da "Striscia" che da qualche mese sta scovando in tutta la Puglia e non solo quei sindaci che copiano-e-incollano documenti da altre amministrazioni, provocando ilarità e involontaria notorietà al proprio paese.

 

Guarda qui i due documenti con le parti copiate e incollate: http://www.cassanoweb.it/politica/24811-di-medio-qlionetti-ha-copiato-dia-le-dimissioniq.html