Lunedì 24 Febbraio 2020
   
Text Size

Bilancio: il Comune risparmia 100mila euro

pignatale piccola

Risparmi, per le casse comunali, per circa 100mila euro grazie alla chiusura di un contenzioso e di una transazione che l’Amministrazione Lionetti, nella persona dell’Assessore al Bilancio Davide Pignatale, ha concluso nelle scorse settimane e che ieri pomeriggio il Consiglio Comunale ha ratificato.

L’Assemblea cittadina (assenti Angela Contursi e Simeone Paparella e da metà seduta anche Ignazio Zullo) era chiamata ad esprimersi su due debiti “fuori Bilancio”: il primo  riguardava un contenzioso fra Comune e Acquedotto Pugliese per lavori  effettuati nel nostro territorio fra il 1998 e il 2006 e mai pagati, nonostante fatture, solleciti e intimazioni di pagamento per un ammontare di oltre 93mila euro.

“Grazie alla nostra azione – ha spiegato Pignatale – l’AQP ha rinunciato a interessi legali e somme relative alla manutenzione (non dovute per legge) e accettando di incamerare 41mila euro”.

Anche l’opposizione, nella persona del capogruppo Maria Pia Di Medio, ha giudicato positivamente la chiusura del contenzioso, ricordando che da anni la sua Amministrazione sbatteva contro un muro di gomma ovvero la volontà, da parte dell’AQP, di vedersi riconosciute somme per lavori già pagati o per semplici manutenzioni per cui il Comune non doveva nulla ma che all’Acquedotto sembravano non comprendere.

Per la maggioranza, il consigliere Michele Lopane ha lodato l’operato dell’assessore Pignatale: “un fatto che ti ripaga, caro Davide, di tante volte in cui ti hanno messo sotto accusa, inventandosi anche tasse inesistenti quale quella sui morti ma tu hai lavorato sodo, senza polemiche”.

Chiusa, poi, anche la partita riguardante parcelle ad avvocati per complessivi 200mila euro per cause che hanno visto protagonista il Comune fra il 2000 e il 2006. “Rispetto alla somma richiesta – ha spiegato l’assessore al Contenzioso, Davide Del Resiamo riusciti a tagliare 50mila euro dagli onorari nonché una rateizzazione triennale per il pagamento”.

Per l’opposizione, nonostante il parere positivo del Revisore dei Conti – che nella sua relazione ha chiesto come mai solo ora tali questioni sono state poste all’attenzione del Consiglio Comunale – sono stati sollevati dubbi sulla legittimità dato che per molte di quelle spese non c’erano i relativi impegni da parte dell’allora amministrazione in carica.

Lasciamo stare chi ha provocato i debiti, anche perché necessari per difendere il Comune – ha rilevato il sindaco Vito Lionettiguardiamo piuttosto al fatto positivo che grazie al lavoro di questa amministrazione i cittadini risparmiano 100mila euro, da utilizzare per le necessità del paese”.

Per il futuro, comunque, Del Re ha promesso che non vi saranno altri “salti nel buio” visto che la Giunta ha approvato un disciplinare per regolamentare gli incarichi legali, le pretese nei confronti dell’ente, i risarcimenti e via di seguito.

Questi punti all’ordine del giorno sono passati con i voti favorevoli della maggioranza e l’astensione della minoranza così come per un debito di 5.879 euro nei confronti del Comune di Bari per il funzionamento della Commissione sulla case popolari.

Approvato, infine, all’unanimità, il Regolamento sulla “De.Co”, la “Denominazione Comunale”, un marchio, cioè, che potranno richiedere i produttori locali per caratterizzare i propri prodotti: alimentari, artigianali e commerciali. La Giunta Di Medio già negli ultimi mesi di mandato approvò il Regolamento che – ha affermato l’assessore al turismo e cultura Miriam De Grandi – “garantisce valorizzazione ai prodotti locali e ne tutela l’origine, un sicuro vantaggio per coloro che a Cassano producono valore”. Il passo in avanti è stato sottolineato anche dal consigliere delegato alle attività produttive, Michele Maiullaroper cui adesso si potrà cominciare a censire quel che abbiamo in casa, nel nostro territorio, in vista di appuntamenti importanti quali, ad esempio, l’Expo di Milano al quale la Puglia e Cassano si presentano in prima fila”.

 

Commenti  

 
#3 Tgr 2014-12-24 15:17
Per fortuna che abbiamo san Michele lopane che ci illumina con le sue lodi!
 
 
#2 1/2 2014-12-24 15:16
Mo tutto grazie a pignatale ma per favore siete davvero ridicoli!!!!!!
 
 
#1 senza vergogna 2014-12-24 12:40
...e dopo il debito fuori bilancio AQP non potevate anche pagare il contenzioso ENEL? Ma lo sapete che per entrare all'Expo bisogna esibire le bollette pagate?
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.