Lunedì 24 Febbraio 2020
   
Text Size

Commissioni, eletti Lopane e Greco. Scontro Capriulo-Zullo

Rocco Capriulo

Fumata bianco-nera, in prima seduta, per le tre Commissioni Consiliari Permanenti del Comune di Cassano delle Murge, riunitesi questa mattina in Comune per eleggere i rispettivi Presidenti.

Con un incidente “diplomatico” fra il Presidente del Consiglio Comunale, Rocco Capriulo e il consigliere di minoranza Ignazio Zullo (Forza Italia), che ha costretto al rinvio di 24 ore la riunione della Prima Commissione.

A convocare i Consiglieri, infatti, a  norma di Statuto, è il Presidente del Consiglio il quale insedia le Commissioni e ne sovrintende i lavori alla prima riunione, dando in via alle procedure per l’elezione del Presidente.

Rocco Capriulo, invece, non si è presentato in Comune a causa di un precedente impegno, spiegando, in una lettera ai consiglieri, che la sua presenza non pareva necessaria.

Stando allo Statuto del Comune di Cassano, invece, è proprio il Presidente del Consiglio che insedia le Commissioni o in sua assenza il sindaco Vito Lionetti che però a quell’ora non era ancora arrivato in Municipio.

Vista l’impossibilità di procedere, i consiglieri di maggioranza (Michele Maiullaro, Anna Pallavicino, Michele Lopane) e di minoranza (Maria Pia Di Medio, Ignazio Zullo) si sono aggiornati a 24 ore dopo.

Zullo, tuttavia, ha voluto sottolineare l’accaduto inviando al Presidente Capriulo e al Sindaco una lettera nella quale ricorda come ”nel corso Consiglio Comunale di insediamento Lei ebbe a pronunciare parole di distinguo del modo di interpretare la politica tra la mia persona, per Lei indegna di governare il Comune di Cassano Murge perché fittiano e berlusconiano, e la Sua persona. Ebbene, a giudicare dai Suoi primi atti devo darLe ragione ma non a riguardo della dimora dell’indegnità il cui indirizzo lo lascio ritrovare alla collettività ma a riguardo del modo di interpretare la politica che effettivamente mi diversifica non poco da Lei.

Io penso che il miglior modo di interpretare l’esercizio della politica sia nel rispetto dell’avversario e delle sue idee  e nel rendere autorevoli le sedi nelle quali la politica si svolge ed ognuno di noi espleta il mandato.  (…) Leggo di una scusante della Sua preannunciata assenza all’insediamento delle Commissioni, una interpretazione dello Statuto e del Regolamento del Consiglio Comunale con la quale si vorrebbe far credere che i due citati strumenti statutari e regolamentari non individuerebbero come essenziale la presenza del Presidente del Consiglio. Eppure -ove non bastasse la logica- l’art.  13 dello Statuto annovera a chiare lettere tra le attribuzioni del Presidente del Consiglio quella di “insediare” le Commissioni, compito replicato nell’art. 56 del Regolamento (…) V’è di più! Il Presidente del Consiglio vigila sul funzionamento delle Commissioni ed in sede di insediamento deve vigilare sulle procedure di elezione del Presidente.

La politica comporta anche rinunce, anche l’indietreggiare di impegni precedentemente assunti così come comporta l’adozione di modelli organizzativi capaci di tenere insieme le diverse esigenze ma Lei, mi rendo conto, è diverso! Non solo non ha ritenuto dover programmare l’insediamento delle Commissioni con la Sua possibile presenza, non solo interpreta a Suo modo Statuto e Regolamento tanto che nessuno -secondo Lei- deve insediare i cinque componenti di ciascuna Commissione e nessuno deve sovraintendere alle operazioni di elezione del Presidente delle stesse  ma è ancor più grave il fatto di non essersi premurato di informare i componenti della Commissioni se il Sindaco sarà presente ad esercitare le funzioni vicarie.

Per tale motivazione, chiedo al Sindaco, che mi legge per conoscenza, di assicurare la funzione vicaria del Presidente del Consiglio all’atto di insediamento delle Commissioni e di sovraintendere alle operazioni di elezioni del Presidente di ciascuna di esse.

A Lei, sig. Presidente, sentimenti di gratitudine per avermi chiarito da subito la Sua diversità che- Le garantisco- rende straordinariamente orgogliosa la mia e quella della mia appartenenza politica e ideologica”.

Secondo indiscrezioni, comunque, il Presidente della Prima Commissione che tornerà a riunirsi domani, dovrebbe essere Michele Maiullaro, già Presidente della Consulta Comunale alle Attività Produttive da cui ha rassegnato l’altro giorno le dimissioni (lo sostituirà, per il momento, il vice Franco Paciolla) per incompatibilità.

Nessun problema, invece, per la Seconda e Terza Commissione, il cui insediamento è stato seguito dal sindaco: sono stati eletti Michele Lopane per la Seconda Commissione (con competenze su servizi sociali, associazioni, pari opportunità, sport, tempo libero, cultura) e Alessandro Greco per la Terza Commissione (con competenze su: ambiente, ecologia, sviluppo, territorio, agricoltura, artigianato e commercio).

 

 

Commenti  

 
#20 xbuon cittadino 2014-07-24 06:39
Ho letto il tuo intervento… e sono morto dalle risate.
Quel tuo discorso sull'onestà è fantastico.
Come la Santanchè vergine.
 
 
#19 buon cittadino 2014-07-23 18:13
mi e'cpitato di vedere un dibattito in tv in cui era presente il sen. sisto avvocato di grido do bari:vergognoso cio' che ha detto sulla vicenda galan e il mose di venezia.faccio notare a zullo chi sono i suoi compari di partito,gente indifendibile e corrotta,mi chiedo come faccia a stare ancora insieme e sostenere questa gente che ha rovinao l'italia.zullo cambia partito e da persona onesta che sei puoi denunciare tutto il marciume politico e fare veramente una rivoluzione liberale.
 
 
#18 buon cittadino 2014-07-21 17:24
zullo ha una grande potenzialita' come politico pero' il suo grosso problema e' che e' di forza italia e visto quante ne ha combinate il suo devastante capo B. FAREBBE BENE A CAMBIARE PARTITO e solo dopo puo'giudicare con merito le malefatte degli altri.
 
 
#17 X capriulo 2014-07-14 13:52
Studiati il regolamento... È una cosa seria, non esiste credo credevo ero impegnato... Devi andare. Altrimenti non ti candidavi neanche
 
 
#16 big ben 2014-07-12 23:57
ma quante parole, quanta intelligenza, quanta prosopopea, quante pinzerllacchere, per che cosa?? Per le Commissioni...!!!!!!
 
 
#15 Topolino 2014-07-11 19:58
Quanta aria fritta.
Ma prima di pontificare sul nulla su cui di aggrappa la patetica politica di Zullo, ma qualcuno di è chiesto che i motivi di indisponibilità fossero improrogabili ed importanti.
La vacuità di certe affermazioni dimostra quanto la cattiveria vada nel personale.
Tant'è che a chi afferma che costui è pagato vorrei chiedere cosa ha dato Zullo al paese essendo pagato 15 volte di più.
A Zullo: a none di cui parlavi? Già spaccato il gruppo di opposizione?
 
 
#14 x Big e coomento 11 2014-07-11 18:32
Le vostre affermazioni sono indifendibili, quando ci si candida e si straparla nei comizi bisogna essere consapevoli che per cinque anni bisogna dare delle priorità specialmente nelle fasi iniziali, altrimenti te ne stai a casa. Lo stipendio come consigliere il Sig. Capriulo lo prende quindi è obbligato ad adempiere ai suoi doveri nei confronti di tutti i cittadini,specialmente di chi lo ha votato.
Dire che Zullo fa il politico di mestiere è una cosa senza senso perchè lui ha preso una decisione che è quella di dedicarsi alla politica con i suoi pro e i suoi contro (ma perchè Santorsola e Gentile cosa facevano lavoravano???)
Meglio così che mezzo e mezzo!!!
Saluti
 
 
#13 lop.iot 2014-07-11 17:45
Capriulo prima viene l'ente e la città dopo gli impegni. Ricordati. Tra l'altro come presidente del consiglio vieni pure pagato.
 
 
#12 insider 2014-07-11 13:20
Solita aria?
La Dimedio la prima cosa che fece fu l"liberare dalla catene" la piazza. Ma insieme alla piazza liberò tanto altro ed il paese è piombato nell'anarchia.
Il primo atto di Lionetti? Bloccare la follia del progetto lame con i vasconi.
Una grossa differenza. Altro che solita aria caro outsider...
Zullo le commissioni le disertava, le ignorava…
 
 
#11 x commento 9 2014-07-11 12:00
La politica non è un mestiere così come lo è per Zullo.
Per cui diventa una priorità insieme a lavoro e famiglia qualora si assumano incarichi. Ma guai diventi la priorità assoluta. Di mestieranti della politica (ripeto vedi Zullo), ne abbiamo fin troppi.
Mi piacerebbe capire perchè ha scritto lui e non la sua capogruppo.
 
 
#10 Outsider 2014-07-11 10:32
Ogni elezione, ogni volto nuovo...praticamente il vuoto si protrae ad ogni cambio di sindaco/giunta.
Prima li acclamano e definiscono "aria nuova", tempo 2 mesi e si torna alla normalità.
Insomma, gira e rigira, la musica è sempre la stessa.
 
 
#9 X big 2014-07-11 08:11
Se devi tener presente gli impegni lavorativi e familiari semplicemente non accetti la carica o non ti candidare proprio.
 
 
#8 obiettivo 2014-07-10 22:08
Ma dove dobbiamo andare con questa squadrq?????
 
 
#7 maaaa 2014-07-10 21:49
Ma se è impegnato che si è candidato a fare, lo sa che deve amministrare. Maaaaa.
 
 
#6 Big 2014-07-10 21:10
Caro Zullo per Lei la politica e' un lavoro (guadagna 11.000 € al mese)quindi non capisce gli impegni degli altri che prestano il loro operato alla politica tenendo sempre presente gli impegni lavorativi o gli impegni familiari ++++++++++
 
 
#5 Indignato 2014-07-10 20:15
Ce sciat facenn? E ce iè la caricatur? Meh, io pure se non vengo non fa niente... E che sono le partite di calcetto tra amici? O mio Dio come stiamo messi male...
 
 
#4 Topolino 2014-07-10 20:02
Zullo se sei in cerca di un palcoscenico c'è sempre il circo Orfei.

Ps: vuoi che ti elenchi tutte le sregolatezze amministrative della tua presidenza? A quando un bagno di umiltà? Sto aspettando un tuo intervento a favore di tutti i dipendenti della Maugeri. Non solo di pochi come sei abituato a fare. Coraggio dai un senso a questi inutili dieci anni alla regione senza mai spenderti seriamente per Cassano.

Ps2: apemsia pensa alla violenza sulle fonne
 
 
#3 ape maia 2014-07-10 17:43
Siamo in ottime mani!
 
 
#2 pinco pallino 2014-07-10 15:08
Iniziamo proprio bene!!!
 
 
#1 1x2 2014-07-10 14:56
Ecco il primo marrone!!! :-)
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.