Domenica 23 Febbraio 2020
   
Text Size

Scontro Zullo-Nid sulle “popolari”: “qui cade il tordo”

logo nuova idea domani

 

Forse non passerà alla storia come uno dei consigli comunali più interessanti, quello di ieri sera, ma sicuramente sarà ricordato come “il consiglio del tordo”, il piccolo uccello tipico dell’area Mediterranea di cui sono ghiotti i cacciatori.

Ma com’è nata questa frase e a che proposito?

In Consiglio, erano oramai trascorse quasi cinque ore dall’inizio della seduta, si discuteva sull’ultimo punto all’Ordine del giorno, aggiunto due giorni prima della Convocazione dunque in via d’urgenza: riguardava le cosiddette “case popolari”, per poterle mettere in vendita senza più rispettare un minimo o un massimo nella quotazione ma a semplice prezzo di mercato. Una possibilità permessa da recenti normative nazionali su cui il Comune deve dire la propria per evitare speculazioni indebite da parte di chi, magari vent’anni fa, si è visto assegnare una casa popolare e oggi ha l’occasione di venderla a buon prezzo.

Il provvedimento è stato inserito all’ultimo momento e dunque sia Teodoro Santorsola che Rico Arganese hanno chiesto il motivo di tale urgenza, dato che in vista non vi sono scadenze; tra l’altro il capogruppo di Nid ha fatto presente che “l’atto è carente di documentazione e la Commissione competente non l’ha esaminato, proprio perché inserito nei lavori del Consiglio all’ultimo momento….perchè tutta questa fretta? Date la possibilità a tutti i Consiglieri di studiare la questione….”

Santorsola proponeva di aggiornare la seduta su questo punto e rivedersi anche alla presenza dell’ing. Petruzzellis, il capo dell’Ufficio Tecnico Comunale che avrebbe potuto dare a tutti eventuali delucidazioni.

Regolamento alla mano, il Presidente Zullo ha letto che un atto che viene inserito all’ultimo momento può essere anche “sopravvenuto” e non solo urgente: se cioè c’è necessità di discuterlo anche quando oramai l’ordine del giorno è stato completato, si può fare stando comunque nei tempi.

Santorsola a questo punto ha chiesto se i consiglieri di maggioranza conoscevano l’atto e Antelmi ha risposto di sì, avendone discusso in maggioranza mercoledì, il giorno prima del Consiglio. “E qui cade il tordo!” ha detto Santorsola tra le risate generali. “Perché la maggioranza è a conoscenza degli atti e i consiglieri di minoranza no? Non siamo forse anche noi consiglieri”?

“Gli atti erano a disposizione di tutti” ha detto Zullo.

“Ecco il secondo tordo….” ha affermato Santorsola.

“Non voglio lasciare solo il mio amico Antelmi” la replica di Zullo mentre tutta l’aula si scompisciava dalle risate.

Meno divertente la conclusione: NID ha abbandonato l’aula visto che la proposta di ritirare il punto e ridiscuterlo a breve non è stata accolta “Lei, presidente, usa il Regolamento come più le fa comodo; poi non vi lamentate se scriviamo alla Prefettura chiedendo che vangano rispettati i nostri diritti” ha detto Santorsola lasciando l’aula del Consiglio.

Nel corso del breve dibattuto, Arganese ha chiesto per due volte “i motivi della sopravvenuta urgenza” del provvedimento. La risposta da Tony Campanale, ex assessore ai Lavori Pubblici: “ci sono istanze a questo riguardo, datate fine ottobre; questo è l’ultimo Consiglio Comunale certo del 2012 e dunque ci è sembrato “pesante” far aspettare chi attende questa opportunità”.

Il provvedimento è passato con il “sì” del PdL e l’astensione del Pd


Commenti  

 
#3 m.m.009 2012-11-30 13:26
alla feccia ..... ancora teatro in consiglio comunale ? io non arrivo piu a fine mese. Andate a caccia invece di fare i consiglieri in comune
 
 
#2 Achille il nervoso 2012-11-30 10:14
Mo basta. Squallore allo stato puro. Santorsola che parla di tordi e Antelmi e Zullo che si arrampicano sugli specchi. Ma lavorate un po invece di giocare sulla pelle dei cittadini
 
 
#1 Tommy rossonero 2012-11-30 09:33
Bravo Teodoro.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.