Mercoledì 08 Luglio 2020
   
Text Size

Pena ridotta per 40enne che "stalkerava" l'ex compagna

TOGHE AVVOCATI

Pena ridotta per Nicola Sfarzetta, 40enne residente a Cassano delle Murge per "stalkeraggio" e danneggiamento nei confronti della sua ex compagna: da 4 anni e 6 mesi a 2 anni e 4 mesi di reclusione.

Lo ha deciso la Corte di Appello di Bari rimodulando la condanna inflitta in primo grado all'uomo, attualmente agli arresti domiciliari.

Il giudice dell’appello ha assolto l’imputato dal reato di violenza privata, confermando però la responsabilità per stalking e danneggiamento seguito da incendio ai danni della ex compagna.

I fatti contestati risalgono al periodo tra dicembre 2018 e giugno 2019.

L’uomo avrebbe perseguitato e molestato la donna per mesi, dopo la fine della loro relazione, chiamandola più volte al giorno, seguendola e minacciandola con frasi come «ti devo accendere». Avrebbe anche aperto un falso profilo Facebook a nome della vittima, dal quale inviava alle amiche foto intime che la ritraevano in atti sessuali.

Infine avrebbe dato fuoco alla sua automobile. 

Ma per la Corte d'appello questa "attività" non è bastata per confermare la condanna dell'uomo che si è visto, invece, ridurre la pena. 

 

Commenti  

 
#7 Ignoranti 2020-06-30 09:27
Tutti laureati in giurisprudenza da salvinista a revolution. Parlate sparate a zero su una corte di appello come se fossero avventori di un bar...una corte di appello, non sapete nemmeno cosa sia una corte di appello. Mamma mia che nausea provocate
 
 
#6 Salvinista 2020-06-21 16:29
Complimenti per la giustizia italiana, sistema che andrebbe rivisto, che aiuta questi stalker anziché punirli severamente
 
 
#5 italia 2020-06-21 16:01
questa è la giustizia italiana che schifo!!!Volevo vedere se capitava alla figlia o nipote di questo giudice +++ che ha ridotto la pena,ai lavori forzati doveva stare questo essere perchè chiamarlo UOMO è un gran parolone. VIVA LA GIUSTIZIA ITALIANA
 
 
#4 Pintus 2020-06-21 12:33
Povera italia
 
 
#3 Tonin 2020-06-21 10:01
Giustizia? Inesistente, prende in giro la brava gente che purtroppo deve patire e sopportare tutte queste cose. Incredibile.

Se dovessi rinascere, voglio essere un delinquente che se ne frega di tutto e di tutti, tanto la legge è stupida e si raggira come nulla, serve solo un buon avvocato, anche se ti danno l'ergastolo.
 
 
#2 volavola 2020-06-20 18:33
Peccato che la donna non abbia trovato nessuno disposto ad accendere lui.Forse,al contrario dell'elemento prima citato, essendo una signora confidava nella giustizia.Un saluto.
 
 
#1 evolution 2020-06-20 17:12
Sistema giudiziario che andrebbe profondamente riformato.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.