Lunedì 01 Giugno 2020
   
Text Size

Controlli serrati di Carabinieri e Polizia Locale

carabinieri e PL

Fioccano le multe e le denunce nei confronti di quei (pochi, per la verità) cassanesi che non osservano le disposizioni governative e nonostante la pandemia in corso se ne vanno beatamente in giro per il paese senza alcun motivo.

La Stazione dei Carabinieri di Cassano delle Murge, comandata dal Luogotenente Cosimo Maldarizzi e la Polizia Locale agli ordini del Funzionario Responsabile Tommaso Ciccarone sono da settimane in prima linea per controllare il territorio e sanzionare chi non rispetta le regole.

Diciamo subito che la stragrande maggioranza dei cittadini è un ligio osservante delle norme: nonostante gli insulsi allarmi che quotidianamente vengono lanciati sui social-network da parte di chi evidentemente gode nello spandere odio e disinformazione.

Dai dati fornitici della forze dell’ordine emerge che quotidianamente vengono effettuati dai 70 ai 100 controlli con punte, ad esempio il venerdì – giorno di mercato settimanale – di 250 controlli nei confronti delle persone. Questo sia per le strade del paese che con bosti di blocco in corrispondenza delle strade provinciali, in entrata ed in uscita.

La verifica viene effettuata sulla base delle autocertificazioni e sui riscontri oggettivi delle motivazioni addotte.

Ad oggi sono una ventina, invece, le sanzioni elevate a soggetti che non avevano titolo per circolare in paese e che sono stati “pizzicati” dalle pattuglie dislocate sul territorio.

Diverse e le più varie le motivazioni presentate: c’è chi ha dichiarato di andare a trovare la madre ammalata ma ad una verifica presso l’Ufficio Anagrafe del Comune si è scoperto che la donna era deceduta tempo fa oppure chi dichiara di fare la spesa per un vicino anziano che in realtà abita da tutt’altra parte del paese.

Sanzionati, in alcuni casi, anche coppie che vanno assieme a fare la spesa, circostanza non consentita dalle norme, anche se solo il marito (o la moglie) entrano nel negozio. La “ratio” delle disposizioni, infatti, è che debba uscire solo una persona per nucleo familiare e per le più strette necessità.

L’episodio più colorito, però, riguarda una coppia di giovanissimi cassanesi scoperti nelle campagne di Acquaviva delle Fonti dai Carabinieri in atteggiamenti intimi: “non ci vedevamo da tre settimane...”, pare si sia giustificato il fidanzatino ma la motivazione non ha commossi i militari che hanno proceduto a comminare la sanzione prevista.

Ligi alle norme, infine, gli esercizi commerciali cassanesi:  nessuna sanzioni a carico dei negozi dato che si riscontra una sostanziale adesione alle norme anche se ci sono stati casi in cui è intervenuta la forza pubblica ma nei confronti dei clienti che magari non rispettavano le distanze di sicurezza.

Da domani e fino al prossimo 13 aprile ci sarà una ulteriore “stretta” nei controlli dato che tradizionalmente il periodo di Pasqua è quello dove le strade di Cassano sono più affollate, soprattutto da parte dei tanti baresi che vanno per qualche giorno alle villette nei borghi, in particolare il giorno di Pasquetta.

Quest’anno il Lunedì dell’Angelo si dovrà trascorrere a casa, senza uscire, per alcun motivo: le uscite fuori porta si faranno in altre occasioni.

 

 

Commenti  

 
#8 volavola 2020-04-05 17:01
A Redazione,prima di tutto grazie,comunque intendevo l'hobby in agricoltura e non quello del gioco o/e scampagnate.In linea di massima chi ha una villetta con annesso pezzo di terra dovendolo curare (il terreno) può essere esonerato dalla limitazioni del decreto o sbaglio? Un saluto.

LA REDAZIONE

Ci sembra una lettura di buon senso.
 
 
#7 Potremo 2020-04-04 18:16
Scusate ma i tamponi , qui a Cassano non vengono fatti tamponi?Perche !!? C’è una motivazione
 
 
#6 Onesta 2020-04-04 18:01
X commento 2 ami le donne tu sei un viscido ma come ti permetti di dire certe cose innanzitutto anno Va l'ho e l'italiano si va a farsi benedire e poi scrivi spero che hanno portato a termine il lavoro iniziato?ma tu stai male considera che sono 2 ragazzini e poi x redazione xke avete pubblicato qst commento?comunque io vedo gente che circola anche più di una volta al giorno con la scusa della spesa e la domenica ci sono i pranzi in famiglia e le grigliate quindi vigilate sugli adulti e non su due ragazzini e la loro fuga da casa.poi mi chiedo ma i genitori Dove stanno?
 
 
#5 Ragazza 2020-04-04 17:54
Per amo le donne: Immagino tu sia un adulto, e credo che si dovrebbe solo vergognare per quello che ha scritto, potrebbero essere suoi figli.
Detto ciò multare dei ragazzini è facile, ma Multare chi va a bighellonare dalla mattina alla sera no, non sia mai.
 
 
#4 volavola 2020-04-04 17:45
A Redazione,visto che la Regione Puglia ha detto si allo spostamento per lavori agricoli quali"Attività indifferibili e di pubblica utilità"estendendo tale pratica anche agli hobbisti, mi può delucidare in tal senso su cosa è consentito e no e se chiunque per hobby può andare nella campagna del proprio amico o conoscente.Grazie.Un saluto.

LA REDAZIONE

La disposizione riguarda non i lavoratori agricoli professionali ma coloro che comunque coltivano la terra ovvero curano le piante, pur non essendo questa la principale attività o fonte di reddito. In questo senso l'hobby di coltivare il terreno è ritenuto giustificabile e non rinviabile mentre - ad esempio - l'hobby di far volare un modellino all'aria aperta o andare in bici può essere rinviabile.
 
 
#3 Concittadino 2020-04-04 12:19
Ah, ma perchè? Fanno ancora il mercato?!
 
 
#2 amo le donne 2020-04-04 11:21
Credo nel buon senso dei CARABINIERI spero che ai due fidanzatini gli anno concesso di portare a termine il lavoro iniziato.
 
 
#1 Purtroppo 2020-04-04 09:35
Bravi....ottimo lavoro ai carabinieri e polizia.DOVETE STARE A CASA!!!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.