Mercoledì 01 Aprile 2020
   
Text Size

SPESE E INCARICHI : BOTTA E RISPOSTA GENTILE-COMUNE

prospetto_comune

“E’ la solita storiella messa oggi sulla bocca di Di Canosa”. Replica così l’ex sindaco Giuseppe Gentile al comunicato che l’altro giorno il capogruppo in Consiglio Comunale, Pasquale Di Canosa aveva diffuso a nome della maggioranza consiliare.

Secondo Di Canosa l’11 marzo scorso al Comune di Cassano è stato notificato dalla TRADECO (azienda che si occupa della raccolta dei rifiuti,  un ordine di pagamento immediato per oltre € 105.000,00 a seguito del mancato rispetto di una transazione firmata nel febbraio 2008. A quell’epoca – sempre secondo l’esponente del PdL - l’Amministrazione Gentile accumulava debiti nei confronti della Tradeco per quasi € 270.000,00, tanto da arrivare ad una transazione obbligandosi a versare € 111.414,19 entro 30 giorni ed altri 88mila entro il 31 maggio 2008.

Ebbene – si leggeva nella nota di Di Canosa -  mentre il primo pagamento veniva regolarmente onorato, il secondo non solo veniva lasciato nel dimenticatoio ma non veniva neppure iscritto in bilancio così come previsto per legge! E così oggi, il Comune di Cassano, a fronte di un pagamento concordato di € 88.000,00, si trova nella condizione di doverne sperperare € 20.000,00 in più a titolo di interessi, mora, spese legali!”.

Non stanno così le cose, secondo Gentile.

“I fatti sono questi – dice l’ex sindaco - : il saldo di € 88.000,00 era legato all'avvio della gestione dell'isola ecologica che, a quanto mi consta, ad oggi non è ancora avvenuto; in ogni caso l'importo è stato trattenuto in compensazione con il credito di € 110.000 per la penale legata al mancato raggiungimento delle percentuali di raccolta differenziata; il revisore dei conti, inoltre, aveva prescritto l'accantonamento dell’ avanzo di amministrazione disponibile per fronteggiare la spesa anche in caso di mancata esazione della penale; se l’amministrazione intende pagare, ha a disposizione l'avanzo accertato con il rendiconto 2008, purchè non sia stato dirottato ad altri fini; la ditta, almeno sino al mese di luglio 2009, non ha mai messo in mora l'ente e la pretesa di interessi o altri accessori è del tutto ingiustificata e pretestuosa”.

Per l’esponente dell’Italia dei Valori, anzi “vi è da chiedersi se non sia l'ente a dover mettere in mora l'appaltatore per sue inadempienze ed in primis per il perdurante mancato avvio dell'isola ecologica che, a parte ogni considerazione sui mancati costi di gestione, determina un risparmio netto per mancato esborso di premialità per € 5.000,00\anno (dal 2008 ad oggi sono già € 15.000,00)”.

Secondo Gentile, la manovra del Pdl cassanese sembrala solita manovra per giustificare un imminente incremento della TARSU a fronte dell’eventuale aggiornamento prezzi, la cui entità, tuttavia, è pur sempre da dimostrare e determinare. Pare curioso, in ogni caso, che una amministrazione possa essere censurata per non aver elargito incautamente fondi ad un appaltatore le cui inadempienze sono declamate da ogni parte ed avvertite da tutta la cittadinanza. Se si intende avviare una linea di condotta diversa è bene che chi oggi ha responsabilità, se l’assuma in toto”.

Ma non è solo sui rifiuti che, a parere degli attuali amministratori, diversi nodi stanno arrivando “al pettine”: ci sarebbe anche la questione delle spese legali in cui ancora una volta è coinvolta la figura dell’ex sindaco Gentile.

“Dopo la notifica nei giorni scorsi del decreto ingiuntivo per € 88.000,00 oltre ad interessi e spese legali per circa €20.000,00 – afferma un altro comunicato del PdL cassanese - arriva la nota dell’Ufficio Legale interno la cui richiesta al punto n. 6 recita, “spese per liti, arbitraggi e risarcimenti: si tratta di spese occorrenti per pagare avvocati esterni officiati della difesa in giudizio dell’Ente; si segnala l’occorrenza di € 258.000,00 per il saldo di parcelle sino ad oggi pervenute per incarichi esterni conferiti negli anni passati, precedenti l’anno 2008, per i quali non v’è un impegno di spesa a totale copertura (per il dettaglio si rinvia ad apposito prospetto)”.

Nuovo fronte di scontro, dunque che non mancherà di suscitare polemiche e precisazioni.

Commenti  

 
#13 SEPPONIO 2010-03-25 20:15
Gentile deve ringraziare soltanto i suoi assessori ... che hanno lavorato in questi anni e che adesso stanno a "casa". Invece lui ha approfittato per scalare di posto.
E basta sul buon governo....a Cassano mai nessuno a ben governato.....MAI NESSUNO ... MAI NESSUNO.....
 
 
#12 poldino per Francesck 2010-03-25 17:58
Ancora..stà storia,il paese è stato governato da gente responsabile,di cui lui ne faceva parte.
Così non fai altro che offendere quegl'amministratori che hanno contribuito a sanare le casse Comunali,le quali sembrano,a dire dagl'attuali governanti,per niente a posto.
Quindi RIFINITELA..di attribuirgli meriti di gestione solo per fargli campagna elettorale al signorino.;-);-);-);-);-)
P.S.Comunque da fonte certa LDV non l'hà certo corteggiato,quindi lui se la suona e se la canta.
 
 
#11 magoblu 2010-03-25 17:00
Fracesck, mi spiace ma non conosci nè Gentile nè il suop operato!!! Imparerai a tue spese!! Comunque non lo frequenti, altrimenti la notizia della candidatura alla regione l'avresti saputa prima anche tu !!
 
 
#10 Francesck 2010-03-25 12:40
Gentile è stato corteggiato a lungo dal partito, scioglendo le riserve solo qualche giorno prima della consegna delle liste.
Prima di decidere la candidatura, Gentile ha convocato amici e partito per capire se la decisione fosse comune per tutti. Questo è l'esempio di sana politica.
Per magobli: Gentile ha avuto una squadra competente con tecnici all'altezza, ma questa gente l'ha inserita Gentile.
I meriti del Governo onesto sono prevalentemente del sindaco, altrimenti vi chiedo: Se per gestire bene un comune bastano tecnici bravi, perchè in passato il bilancio era sempre pieno di debiti?
Per lo meno noto che adesso finalmente ammettete che la giunta Gentile ha lavorato bene. Gentile alla regione è una risorsa per Cassano
 
 
#9 magoblu 2010-03-25 00:36
Bravo poldino tu si che hai capito tutto!! Il fatto che si sarebbe candidato alla regione si sapeva dallo scorso ottobre!!Pregato, ma è diventato già santo? Solo chi lo conosce bene sa come è fatto! Il suo buon governo è frutto del grande lavoro che esperti hanno fatto per lui e che lo hanno guidato sempre riuscendo a risolvegli tutti i problemi !!Non parlo di assessori e consiglieri, ma di veri esperti di politica e di finanza( che lo hanno aiutato a risolvere anche le fesserie piu' semplici come quella "IO SONO DI SANGUE BLU", facendolgli capire che era il popolo che lo votava) Poi negli ultimi anni non ha dato retta a nessuno ed è venuta fuori la sua vera indole! Il vero Gentile è quello che avete visto nei comizi della scorsa campagna elettorale!!
 
 
#8 poldino per bellissima 2010-03-24 19:28
Ma quale fortuna ma quali poveri..!! finitela con questa lagna chi lo conosce bene Gentile non lo voterà.
Se di buon governo si deve parlare in questi anni,i meriti non sono stati certo suoi,ma di tutti i componenti della maggioranza che certamente anzi sicuramente non erano da meno in fatto di sensibilità e rettitudine.
Comunque che IDV l'abbia pregato di candidarsi alla Regione,per me è una grossissima.........!!!! ripeto lui se la suona...e se la canta.
 
 
#7 bellissima 2010-03-24 01:21
VAI GENTILE!!!!! SPERIAMO CHE LA REGIONE TI PORTI FORTUNA, PERCHE' QUESTO PAESE NON TI MERITA, ANZI SPERIAMO DI TORNARE INDIETRO DI 10 ANNI, COSI' POI VEDIAMO CHI FARA' PIU' VELENO PER DIFENDERE I POVERI CASSANESI!!!!!!:D
 
 
#6 una cittadina 2010-03-23 22:22
Gentile è stato un grande sindaco ed i cassanesi ora se ne stanno accorgendo, rimpiangendolo...
Come sta sprofondando questo paese!!!
 
 
#5 cittadino 2010-03-23 22:14
Un consiglio a Di Canosa. non farti strumentalizzare dai tuoi amici di cordata. Se quello che dici fosse realmente vero sai come Zullo ne farebbe cavallo di battaglia. perchè non parla Zullo o la Di Medio.Hanno paura di essere smentiti e fare brutta figura. Di Canosa sei ingenuo.
 
 
#4 carmelo 2010-03-23 04:38
Non sapevo che Di canosa di mestiere facesse il ragioniere, se così fosse, povero bilancio comunale!
Si sente l'aria di 15 anni fa, vorrano mica aumentarci le tasse per secondi fini? E' intanto cassano si spegne ancora, affossata nei rifiuti e nella vergognosa percentuale di raccolta differenziata.
Rimpiango i vecchi tempi con Gentile sindaco.
 
 
#3 olga 2010-03-22 23:12
l'avevo detto io che questa è una scusa per annunciarci l'aumento della tassa dei rifiuti!giustamente non è colpa loro ma di chi ormai non governa più.
potevano trovarne una migliore di scusa no!
 
 
#2 poldino 2010-03-22 22:49
Queste sono affermazioni di una certa gravità,vogliamo che tutto venga documentato...atteso che,il signorino Gentile(che se la suona e se la canta)l'abbiamo mandato alla provincia...e adesso pretende la Regione.
Se i fatti rispondono al vero,il sig.Zullo che fà dorme..come minimo un comizio lo dovrebbe fare,chiaramente con fatti alla mano.
P.S.Bongallino e la Dolores dovrebbero anche loro approfittarne...!!!!
:o:cry::cry::D:D
 
 
#1 ariano 2010-03-22 20:57
C'è qualcosa che non torna, la transazione è di febbraio 2008, mantre la sanzione è datata, stando a quello che è di mia conoscenza, aprile 2009.
Quindi o non si volava pagare, opppure la sanzione doveva essere comminata prima, molto prima..........
Le bugie hanno la gambe corte.....
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.