Domenica 23 Febbraio 2020
   
Text Size

TURISMO, LE OPPORTUNITÀ PER LA MURGIA

rico_arganese

Finalmente è operativo il bando“Aiuti agli investimenti iniziali alle piccole imprese operanti nel settore turistico" che è stato pubblicato sul BURP (Bollettino ufficiale della Regione Puglia) n.37 del 25 febbraio 2010.

Con questo bando la Regione Puglia stanzia 25 milioni di euro per le piccole e piccolissime imprese che operano nel settore  turistico.

L'avviso è destinato alle imprese che intendono investire per fornire servizi nel campo del turismo e della valorizzazione dei beni culturali e delle risorse ambientali.
L'agevolazione finanziaria, particolarmente attesa, di fatto dà la possibilità alle nostre imprese turistiche di potenziarsi e strutturare nuovi servizi alla clientela

Le imprese turistiche che intendono fruire delle agevolazioni, devono presentare domanda ad un Soggetto Finanziatore (Banca) che, a sua volta, deve inviare richiesta alla regione Puglia. L’aiuto è erogato in forma di contributo sul totale degli interessi, fino ad un massimo del 40% dei costi ammissibili del progetto ed un ulteriore contributo in conto capitale pari al 10%.

Il contributo è a sportello: la domanda potrà essere presentata a partire dal 15 marzo, fino ad esaurimento delle risorse. La dotazione finanziaria complessiva potrà essere implementata da ulteriori fondi che si rendessero successivamente disponibili.

A parte questo intervento da 25milioni, la Regione Puglia dovrebbe riservare alla qualificazione dell'offerta turistico-ricettiva altri 25milioni che dovrebbero essere centro di successivi bandi

Scheda di sintesi del bando

INTERVENTI AMMISSIBILI

· Ampliamento, ammodernamento e ristrutturazione di strutture turistico-alberghiere, ivi comprese le strutture di servizi funzionali allo svolgimento dell’attività (quali bar, palestre, piscine, centri benessere, ecc.) nonché gli interventi finalizzati al superamento delle barriere architettoniche, al rinnovo e aggiornamento tecnologico e al miglioramento dell’impatto ambientale

· Realizzazione di strutture turistico-alberghiere attraverso il recupero e il restauro di trulli e case rurali esistenti, antiche masserie, torri e fortificazioni, castelli, immobili siti in borghi rurali o centri storici, immobili di particolare pregio storico-archittetonico, compresa la realizzazione di strutture di servizi funzionali allo svolgimento dell’attività (quali bar, palestre, piscine, centri benessere, ecc.)

· Realizzazione o ammodernamento degli stabilimenti balneari, compresi gli spazi destinati alla ristorazione e alla somministrazione di cibi e bevande, ai parcheggi e ai punti di ormeggio

· Realizzazione e/o la gestione di approdi turistici

RISORSE DSPONIBILI

Euro 25 milioni

TERMINI DI PRESENTAZIONE

Le domande possono essere presentate, secondo la modalità a sportello, a partire dal 15 marzo 2010

BENEFICIARI

Piccole imprese del settore turistico,appartenenti ai seguenti settori (Ateco 2007):

· Altre attività dei servizi connessi al trasporto marittimo e per vie d’acqua (Sezione H, Codice 52.22.09) con riferimento esclusivamente alle imprese che realizzano investimenti per la gestione di approdi turistici

· Alberghi e strutture simili (Sezione I, Gruppo 55.1)

· Villaggi turistici (Sezione I, Codice 55.20.10)

· Ostelli della gioventù (Sezione I, Codice 55.20.20)

· Rifugi di montagna (Sezione I, Codice 55.20.30)

· Colonie marine e montane (Sezione I, Codice 55.20.40)

· Affittacamere per brevi soggiorni, case ed appartamenti per vacanze, bed and breakfast, residence (Sezione I, Codice 55.20.51)

· Aree di campeggio e aree attrezzate per camper e roulotte (Sezione I, Classe 55.30)

· Noleggio di biciclette (Sezione N, Codice 77.21.01)

· Noleggio senza equipaggio di imbarcazioni da diporto (Sezione N, Codice 77.21.02)

· Noleggio di altre attrezzature sportive e ricreative (Sezione N, Codice 77.21.09)

· Noleggio di biancheria da tavola, da letto, da bagno e di articoli di vestiario (Sezione N Codice 77.29.1)

· Noleggio di strutture ed attrezzature per manifestazioni e spettacoli: impianti luce ed audio senza operatore, palchi, stand ed addobbi luminosi ( Sezione N Codice 77.39.94)

· Attività delle agenzie di viaggio e dei Tour Operator (Sezione N, Gruppo 79.1)

· Altri servizi di prenotazione e attività connesse purché finalizzate all’offerta di servizi turistici (Sezione N, Gruppo 79.9)

· Organizzazione di convegni e fiere (Sezione N, Classe 82.30)

· Attività creative, artistiche e di intrattenimento (Sez. R, Divisione 90)

· Attività di biblioteche, archivi, musei ed altre attività culturali (Sezione R, Divisione 91)

· Parchi di divertimento e parchi tematici (Sezione R, Classe 93.21)

· Discoteche, sale da ballo night-club e simili (Sezione R, Categoria 93.29.1)

· Gestione di stabilimenti balneari: marittimi, lacuali e fluviali (Sezione R, Categoria 93.29.2)

SPESE AMMISSIBILI

· Acquisto del suolo aziendale e relative sistemazioni (max 10% dell’investimento in attivi materiali)

· Opere murarie e assimilate

· Infrastrutture specifiche aziendali, compreso impianti per il risparmio energetico ed idrico

· Acquisto di macchinari, impianti e attrezzature e arredi (incluso spese per corredi, stoviglie e posateria)

· Acquisto di programmi informatici, applicativi per la statistica e per il collegamento con i sistemi regionali di tele/prenotazione e la gestione e la sicurezza delle transazioni economiche su reti telematiche (applicazioni di e-commerce, business to business, e-booking, web marketing, ecc.), nonché per l’integrazione di questi con altri sistemi informativi aziendali (ad es. gestione magazzino, prenotazioni, business intelligence, customer relationship management)

· Acquisto di diritti di brevetto e licenze

· Spese di studio, progettazione ingegneristica e direzione lavori (max 5% degli investimenti)

SPESE NON AMMISSIBILI

· spese notarili e quelle relative a imposte e tasse

· spese relative all’acquisto di scorte

· spese relative all’acquisto di macchinari ed attrezzature usati

· spese di caratterizzazione e di bonifica di aree inquinate

· titoli di spesa regolati in contanti

· spese di pura sostituzione e spese di funzionamento in generale

· spese in leasing e quelle relative ai cosiddetti contratti chiavi in mano

· spese di acquisto dei mezzi mobili targati

· tutte le spese non capitalizzate

· spese sostenute con commesse interne di lavorazione, anche se capitalizzate ed indipendentemente dal settore in cui opera l’impresa

· titoli di spesa nei quali l’importo complessivo dei beni agevolabili sia inferiore a 500,00 euro

AGEVOLAZIONE

· Contributo in conto interessi relativo ad un finanziamento erogato da un soggetto finanziatore, pari all’Irs a 10 anni, maggiorato dell’1%

· Contributo aggiuntivo in conto impianti pari al 10% dell’investimento (max 100.000 euro)

· Il contributo in conto interessi è calcolato con riferimento ad una durata massima del finanziamento (al netto dell’eventuale periodo di preammortamento) di:
-­ sette anni per i finanziamenti destinati all’ampliamento, alla ristrutturazione, e all’ammodernamento della struttura
­- quattro anni per i finanziamenti destinati all’acquisto di macchinari, attrezzature, brevetti e licenze.

· Le agevolazioni sono concesse, indipendentemente dall’ammontare del progetto ammissibile, su un importo massimo di 2.000.000,00 di euro

VINCOLI

· Le domande di agevolazione devono riguardare progetti di investimento iniziale di importo minimo pari a Euro 30.000

· Il finanziamento del Soggetto Finanziatore deve essere riferito all’investimento proposto per l’agevolazione (pertanto, non deve essere superiore all’importo del medesimo). L’importo del finanziamento può essere superiore a € 2.000.000, nel caso in cui il programma di investimento ritenuto organico e funzionale risulti essere di importo superiore al suddetto limite

NORMATIVA DI RIFERIMENTO

PO FESR 2007-2013. Asse VI Linea 6.1, azione 6.1.9

Regolamento generale dei regimi di aiuto in esenzione n. 36 del 30 dicembre 2009 - Titolo II

 

 

 

 

L’autore è Commercialista e Consulente Aziendale

Commenti  

 
#13 SEPPONIO 2010-03-11 19:24
e si gigino la trottola ispiraci TU ed il tuo gruppo consiliare quello della "sterilità". Non continuate ad offendere gratuitamente la gente che lavora ... tu torna in villa a gironzolare....ed al tuo bar preferito.
 
 
#12 aureliano 2010-03-11 19:15
Gigino oppure ti devo chiamare ex assessore !
Ti rode ancora...sei pieno di rancore. Rassegnati.
Forse tu non sei presente ai consigli ma il gruppo consiliare vivicassano è l'unico che fa proposte e non polemiche.
Vedi proposte per i piani di zona, per la circonvallazione, per la zona Pip, ecc.ecc.ecc.ecc.ecc.ecc.
Stai almeno zitto farai + bella figura. Alla prossima tornata elettorare ti puoi ricandidare.
 
 
#11 gigino 2010-03-11 15:01
ma per favore. lui ed il suo gruppo consiliare non sono capaci di fare proposte concrete per recuperare il polisportivo, figuriamoci se possono interessarsi di turismo! cerchiamo di essere seri e di fare discorsi seri: i copia/incolla non servono a niente ed a nessuno.
 
 
#10 michele dat. 2010-03-11 10:07
scusi Arganese, quanto costa la consulenza?
 
 
#9 ULISSE75 2010-03-10 23:12
caro Orso hai ragione a Cassano ci sono le opportunità il problema è che mancano le persone che lavorano e che hanno spirito di inziativa. Arganese fà il suo lavoro di consulente il problema è che non ci sono imprenditori che presentano domande.
 
 
#8 magoblu 2010-03-10 20:58
X Gigino
E tu caro Gigino, oltre a leggere il copia/incolla che altro sai fare?
Questa persona sa fare il suo lavoro e cerca di fare qualcosa per il nostro paese; Tu e i tuoi amici che fate x cassano? Purtroppo a parlare, ad urlare, siamo tutti capaci! A noi interessano i fatti non le polemiche!|! Ciao Gigino vai a fare anche tu un copia/incolla se ne sei capace!!
 
 
#7 poldino 2010-03-10 18:55
Per fortuna c'è Dolores...!!!;-);-);-)
 
 
#6 orso 2010-03-09 16:43
Come si fà ad investistire su Cassano???? Perchè non rivalutiamo il vecchio ORSA MAGGIORE, SOLE BLU...... Si potrebbero rivalutare quelle vecchie strutture o no???? Puntare a rivalutare la Foresta Mecadante, creare strutture attrezzate per i camper, per i cicloturisti, o per quelli che ci vengono solo il sabato e domenica!!?? Le opportunità ci sono, anche lavorative!!!!
 
 
#5 giuann de cassen 2010-03-09 15:34
Caro gigino di consigliamo caldamente di farti vedere da un pranoterapeuta. Non hai bisogno di commercialisti o di fare domande a fondo perduto.
Invece di apprezzare chi ci da degli spunti siamo sempre pronti ad attaccare.
Questo paese è alla rovina.
 
 
#4 SEPPONIO 2010-03-09 13:48
gigino perchè non presenti la domanda per dare un contributo al paese....o vuoi continuare a gironzolare in villa e criticare tutti e fare sempre polemica
 
 
#3 gigino 2010-03-08 20:34
meno male che c'è arganese a fare i copia/incolla: ora ci sentiamo tutti più rassicurati ed acculturati!!! ma bravo, bravo, bravo!!!
 
 
#2 orso 2010-03-08 20:29
se ci sono veri cittadini civili a Cassano adesso si facciano VIVI. Invece di lamentarsi...
 
 
#1 Carmelina 2010-03-08 19:19
se ci sono veri imprenditori a Cassano adesso si facciano VIVI.
Invece di lamentarsi...
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.