ZONA PIP, AL VIA IL BANDO PER I LOTTI

zona-industriale

 

E’ partito l’iter per l’assegnazione dei lotti nella nuova zona PIP del territorio cassanese, un progetto di oltre 4 milioni e 300 mila euro.

Fallito il primo tentativo messo in campo dalla amministrazione Gentile (1 sola impresa su 38 che ne avevano fatto richiesta, ha poi confermato l’intenzione di realizzare il proprio investimento), ci riprova l’Amministrazione Di Medio. Un programma targato “Daluiso”, il superconsulente del sindaco per quel che riguarda la programmazione e gli investimenti.

Il primo atto, dunque, è il Bando Pubblico emanato questa mattina: sul sito del Comune di Cassano (www.comune.cassanodellemurge.ba.it ) è possibile reperire tutta la documentazione necessaria per avere un quadro completo di cosa fare, i tempi e le modalità.

Da assegnare ci sono 60 lotti (su un’area complessiva di oltre 88mila metri quadri); il prezzo al mq. è di 13,89 euro, comprensiva della quota relativa all’esproprio dell’area per la realizzazione delle infrastrutture. Ci sarà tempo fino alla fine del prossimo febbraio per partecipare secondo le modalità previste dal bando ed alla cui scadenza verrà stilata una graduatoria fra tutti coloro che avranno manifestato interesse all’acquisizione: ovviamente avranno la precedenze le imprese che garantiranno la maggiore occupazione (35 punti), quelle femminili e/o giovanili (10 punti) e con uno sguardo all’ambiente. Saranno, infatti, privilegiate le imprese dell’agroalimentare, delle energie rinnovabili e dello sviluppo tecnologico (5 punti).

Una delle novità, rispetto al passato, è costituita dalla “Cassano Invest”, la società a maggioranza pubblica a cui le imprese che chiedono e otterranno il lotto, si impegnano ad aderire. Sarà infatti questa società che dovrà gestire l’intera zona PIP per quel che riguarda le infrastrutture, la promozione e gli investimenti.