Lunedì 17 Febbraio 2020
   
Text Size

NATUZZI, TRIMESTRE IN ROSSO

natuzzi

Timidi segnali di ripresa per le Industrie Natuzzi nel secondo trimestre del 2009, con un ritorno all'utile operativo. Il consiglio di amministrazione del Gruppo santermano ieri ha approvato i risultati consolidati relativi al secondo trimestre e al primo semestre 2009.

Le vendite nette del Gruppo durante il secondo trimestre 2009 sono diminuite del 20,8% a 133,6 milioni di euro rispetto allo stesso trimestre dell'anno precedente. La riduzione, secondo la Natuzzi, è da attribuire principalmente alla generale flessione dell'economia internazionale che ha avuto un grosso impatto nel settore dei consumi specialmente in quello americano.  L'utile operativo ha raggiunto 1,1 milioni di euro, in aumento del 121,5% rispetto alla perdita operativa di 5,1 milioni dello stesso trimestre 2008. Il risultato netto di gruppo per il secondo trimestre 2009 è stato pari ad una perdita di 3,9 milioni di euro, in confronto ad una perdita di euro 2,4 milioni riportata nello stesso periodo del 2008.

Siamo molto soddisfatti di aver raggiunto il pareggio nell'utile operativo del trimestre - ha commentato in una nota Pasquale Natuzzi, presidente ed amministratore delegato del gruppo - nonostante la diminuzione delle vendite nette dovuta alle avverse condizioni economiche. Il duro lavoro di ristrutturazione e di razionalizzazione ha portato il primo risultato positivo. Durante questi primi sei mesi dell'anno abbiamo iniziato molte attività che aiuteranno l'azienda ad essere nuovamente profittevole, tra le quali: standardizzazione ed innovazione di prodotto per ridurre i costi di sviluppo e migliorare il processo di produzione (ad esempio tecnologie di visual prototyping); miglioramenti nel processo di acquisizione delle materie prime per ridurre i costi dei prodotti e migliorare l'efficienza produttiva, particolarmente negli scarti di pelle; riduzione dei tempi di consegna del 20-30% in ogni mercato, con l'obiettivo di migliorare i livelli di servizi al cliente. Il mio obiettivo - continua Natuzzi - è quello di indirizzare il Gruppo verso un processo che rafforzerà la nostra credibilità e creerà le condizioni di competitività per una crescita sostenibile nel lungo termine. Stiamo crescendo per quanto riguarda il flusso degli ordini, quindi siamo fiduciosi per il raggiungimento del target di breakeven a livello di EBIT per la fine dell'anno. Infine il nostro competente management continua ad impegnarsi per il raggiungimento di uno dei principali obiettivi: quello dell'utile operativo del 15% entro il 2011".

Per quanto riguarda i risultati consolidati primo semestre 2009, le vendite nette sono state pari a 244,9 milioni, in calo del 28,3% in confronto ai 341,6 milioni di euro dello stesso periodo del 2008. Nel primo semestre 2009 la perdita operativa e' stata di 15,5 milioni, rispetto ai 17,3 milioni del medesimo periodo del 2008. Il risultato netto di gruppo dei primi sei mesi del 2009 e' stato pari ad una perdita di 14,3 milioni in diminuzione del 46% rispetto ad una perdita di 26,5 milioni nello stesso periodo del 2008.

Commenti  

 
#1 beppe62 2009-10-02 11:53
ma quale soddisfatti. Dalla analisi dei mercati penso che l'utile operativo ha raggiunto il pareggio per effetto dei cambi favorevoli di questo trimestre...e il prossimo ?
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.