Martedì 29 Settembre 2020
   
Text Size

CIRCONVALLAZIONE, NIENTE FINANZIAMENTO

planimetria_circonvallazione

La Circonvallazione cassanese non si farà.

Dalla Regione Puglia, infatti, è stato revocato il finanziamento di 8 milioni di euro già stanziati.

La revoca pare sia scattata per il ritardo con cui l’Amministrazione Comunale (prima a guida Gentile poi Di Medio) ha presentato le progettazioni di massima e quelle definitive, a diversi anni di distanza dall’ottenimento del finanziamento stesso.

L’idea della Circonvallazione era nata diversi anni addietro, nell’epoca d’oro della Natuzzi che da Santeramo faceva transitare decine di Tir al giorno verso il porto di Bari e l’Autostrada, carichi di divani. La necessità di far transitare questi camion lontano dal paese era impellente ma solo anni dopo, la Regione Puglia concesse al Comune di Cassano 8 milioni di euro per realizzare il primo stralcio della Circonvallazione: un semicerchio che doveva unire due punti della Strada Provinciale 236 (che da Sannicandro di Bari  – passando per Cassano – porta a Santeramo in Colle) attorniando il centro abitato; per l’intera opera, invece, era stato stimato un costo di circa 21 milioni di euro.

L'iter vero e proprio, con gli avvisi di esproprio, partì lo scorso fine giugno mentre la nuova Amministrazione Di Medio si insediava in Comune.

In piena estate, il 27 luglio scorso, la maggioranza politica che governa il Comune di Cassano, il PDL, approvò il progetto preliminare della Circonvallazione, con i voti contrari del centrosinistra e il “sì” di “Nuova Idea Domani” ad eccezione di Davide del Re.

La progettazione della prima parte dell’opera (con una eventuale opzione per la seconda) se l’ era aggiudicata una società barese, la Intraferr srl, impresa di progettazione con oltre vent’anni di esperienza nel campo della progettazione di grandi opere viarie e non solo: il costo della progettazione del primo stralcio è di 340.602,50 euro.

Chi pagherà, adesso, questa somma?

Commenti  

 
#14 miki 2009-09-24 14:21
è incredibile non avremo mai la circonvallazione!!! Ma questa notizia è stata riportata da qualche Telegiornale? Io non l'ho sentita, se voi ne sapete di più me li segnalate?
 
 
#13 .... 2009-09-24 12:24
come Leporale deve pagare per i danni e per gli errori commessi durante il suo incarico...adesso Gentile e i suoi pagassero le spese per la progettazione del primo stralcio dato che furono loro a scegliere quel tracciato che si sapeva già da tempo nn sarebbe mai andato in porto dato la megalomane soluzione oltre al danno che avrebbe comportato a quel pò di murgia che ci resta.....
 
 
#12 gsavonarola 2009-09-23 14:47
Come volevasi dimostrare: Gentile aveva cercato di "costruirsi" un SUO P.D. "affiliandosi" al Loizzo.
Con questo gesto Loizzo ora l' ha "ripudiato" perchè Gentile, con i suoi accoliti tra l' altro ex D.S., no lo ha più onorato ( come si dovrebbe fare con i propri genitori ) essendo passato all' I.D.V.
La mancata coerenza NON PAGA.
Ma chi pagherà il costo della progettazione del primo stralcio che è di 340.602,50 euro? Gentile con il suo nuovo stipendio? O Loizzo ?
 
 
#11 . 2009-09-23 00:54
.....bbbbbb cccccc
 
 
#10 algan 2009-09-23 00:54
Ci sono due cose che non si riesce fare in questo paese nonostante i tanti studi e progetti( e più si studia e meno si realizza) :
- il pezzettino di circonvallazione che collegherebbe la vecchia e sgangherata circonvallazione fatta da Leporale con la via di Santeramo, là dove svolta “impunemente” a destra per entrare in paese, anziché proseguire verso la statale , che sicuramente risolverebbe tutti i problemi forse anche a buon mercato,
- quel pezzettino di stradina che collegherebbe più celermente Cassano all’ ospedale Miulli ,se si riuscisse fare un piccolo esproprio di terreno.
Sono cose semplici e banali, un buon padre di famiglia,specialmente in tempi critici, non penserebbe alle opere faraoniche, ma si accontenterebbe di quello che passa il convento e prima di pensare ad allungare il percorso della circonvallazione di 7 Km, penserebbe ad accorciare la distanza fra il paese e l’ospedale,che farebbe comodo a molti.
 
 
#9 marcos 2009-09-22 19:30
il dott. Arganese in consiglio si era espresso con le stesse parole di Loizzo. Infatti mi pare che diceva che l'opera progettata sarebbe rimasta una utopia con spreco di denaro pubblico per una circonvallazione monca che avrebbe soltanto rovinato la collina di Cassano e che gli stessi cassanesi e santemani non avrebbero mai utilizzato. Pertanto ritengo che ci è andata bene.
 
 
#8 futura 2009-09-22 17:41
Non tutti i mali vengono per nuocere.Mi veniva da piangere al solo pensiero di vedere l'ultimo scorcio di murgia cassanese indenne violentato in maniera irreparabile da un'opera sproporzionata quanto inutile(i TIR ormai da anni scendono a gioia sulla 100 per l'imbarco a Taranto).
 
 
#7 lupin 2009-09-22 15:59
Dice l'Assessore Loizzo:
Ribadisco la mia intenzione a dialogare con l'attuale amministrazione di Cassano, che non ha nessuna colpa sulla revoca del finanziamento. Così come non ha colpa l'assessorato regionale. La totale responsabilità di quello che sta avvenendo è della passata amministrazione per l'incomprensibile ritardo»
 
 
#6 Tony Grande 2009-09-22 15:29
dite la verità, la circovalleziono non la volevate e avete fatto in modo di non farla.Forse qualcuno e ceco e non vede il traffico che transita in paese e ci inebria con il suo smog,proprio in villa dove portiamo i nostri figli.Bravi è così che si governa,complimentialla vostra lungimiranza.
 
 
#5 giuann 2009-09-21 23:07
aveva ragione Arganese che in consiglio diceva che la cinrconvallazione non si farà mai sia per i tempi che per il tracciato che l'amministrazione sia Gentile che DiMedio avevano approvato.
 
 
#4 GCC 2009-09-21 21:59
Non sapremo mai la verità!
 
 
#3 bastardodentro 2009-09-21 21:03
e per il consigliere regionaleee... hip hip urrà...
 
 
#2 DON 2009-09-21 20:42
x osservatore, forse è molto meglio che è andata cosi, nn penso ci siano stati interessi da parte di questa amministrazione a nn far realizzare la circonvallazione.
pensa che la nostra bella murgia avrebbe fatto una brutta fine, sarebbe stata distrutta dal passaggio della circonvallazione. sicuramente dediche ranno del tempo per spiegare alla cittadinanza cosa è successo!
 
 
#1 osservatore 2009-09-21 20:28
chi si assume la responsabilita'di questa negligenza?
chi paga gli oneri sostenuti delle progettazioni fatte fino a questo punto?
chi spiega ai cittadini cosa perde questo paese?
ancora una volta gli interessi dei pochi sovrastano quelli dei molti.
putroppo i conflitti tra "i quaquiqq" penalizzano una intera cittadinanza.
....e parlate di sviluppo,lavoro,di competitivita',di.....di chiacchiere.
i cittadini non aspettano altro che ascoltare le vostre ....ingiustificate motivazioni.
ancora una volta sostengo che la politica,gli amministratori, deve essere fatta da cittadini che non e' ricattabile e che non puo' ricattare.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.