Venerdì 12 Agosto 2022
   
Text Size

E' in edicola il nuovo numero de "La voce del paese"

logo Hd  

 

 Torna in edicola il mensile di informazione cassanese "La voce del paese" con tanti articoli di politica, attualità, economia e cultura.

Fra gli altri vi segnaliamo:

 

ELEZIONI AMMINISTRATIVE

Prime manovre fra candidati possibili, annunciati o solo pensati

 

BILANCIO E OPERE PUBBLICHE

Ultimi fuochi dell'Amministrazione Di Medio

 

PNRR, VERDE PUBBLICO E RIFIUTI

Le minoranze interpellano la Sindaca

 

 

Immagine 1 copy copy

Commenti  

 
#38 Trsy 2022-02-16 11:00
I nomi dei candidati sono sempre gli stessi,ma anche i registi non cambiano,a volte ritornano.
Leporale tornerà?
 
 
#37 Cittadino 2022-02-05 13:23
Ho perso il vizio del voto!
Andate a zappare
 
 
#36 Comix 2022-02-05 07:53
Caro direttore,perché non ha censurato il nome di Paolo Piscazzi come sindaco e mi ha censurato il nome della possibile o probabile candidata che avevo scritto?
Perché è un nome che non si può ancora svelare?
BBC socio può scriverlo e gli altri no?
Mi risponda e motivi le sue scelte +++
 
 
#35 Comix 2022-02-04 15:38
La poltrona vuota per chi è?Per la candidata mascherata?
Potrebbe ritornare +++moderato+++
 
 
#34 Franco Campanale 2022-02-02 14:18
Sono d'accordo con il commento #29 "largo ai giovani": prima di esercitare scambi di favori bisogna fare un bel po' di gavetta, bisogna imparare a farli e a riceverli per bene da chi ha esperienza!
Perchè si parla in termini di "vecchi" e "giovani" e non di "persone oneste"?

Inoltre sono realmente d'accordo con il commento "#21 vitino di mezzo", che ha centrato in pieno il problema: nei passati decenni, molte delle politiche attuate sono servite a dare benessere immediato al paese (ma soprattutto ad alcuni..) dando l'impressione di aver creato un'isola felice, ma senza una lungimiranza, nel senso di creazione di strumenti per mantenere questo "benessere".
O perlomeno questa lungimiranza, che all'inizio del boom forse qualcuno aveva, si è persa negli anni..
 
 
#33 Ultimo 2022-02-02 10:19
Non credo che la platea sarà questa.
Almeno altri due personaggi scalpitano, ai bordi del ring.
In ogni caso il criterio di scelta non può che basarsi su alcuni punti:
- l'esperienza del candidato è importante, ma anche l'esperienza del cittadino elettore. Pertanto meglio che i vari Giustino e Del Re (vicesindaci di due fallimentari giunte, le peggiori e più disastrose che mai Cassano abbia conosciuto) stiano alla larga dalla contesa. Meno severo il giudizio su Ruggero e Santorsola, ma credo che anche loro non si siano distinti per grandi capacità.
- i programmi, ponderati con la fattibilità. Non promettete cose che non farete (e, nel caso di Giustino o di Del Re, che non avete mai fatto).
- il quadro di alleanze. Inutile promettere a tutti qualcosa, rimarrete bloccati (oh cari candidati) nel pantano delle promesse impossibili.

E poi, infine, il PD. Vedremo chi sarà il candidato o la candidata. Vogliamo scommettere che non hanno capito nulla delle batoste e dei fallimenti inanellati negli ultimi dieci anni? Vogliamo scommettere che presenteranno, in salsa diversa, le medesime contraddizioni o nullità o gli invotabili/impresentabili che hanno ormai colonizzato (da dentro e da fuori) il partito? Loro ripresentano le stesse persone ... e i cittadini rifaranno la medesima scelta: non li voteranno! mai!

Tanto, pensano loro, Cassano respira ancora. Possono finire di ammazzarla. E' moribonda, sgozzata, in fin di vita .... ma non è ancora morta. E quindi, tutti in fila, a dare l'ultimo colpo.
 
 
#32 mina 2022-02-02 09:06
Santorsola potrà essere sindaco solo nel gioco di SimCity. Se gioca da solo.

Ma andate a confessarvi quando scrivete ste bestemmie che offendono l’intelligenza dei cittadini.
 
 
#31 Coraggio! 2022-02-01 21:35
Solidarietà a Santorsola. Potrà essere Sindaco solo se saprà sfoderare l'arma della saggezza, se è vero come qualcuno dice qui, di essere diventato una persona matura. In pratica, solo se saprà mettere umilmente insieme, le persone migliori di cassano a prescindere dal loro passato politico, purché siano persone propense a lavorare per il bene comune. Vai Teodoro!
 
 
#30 Cittadino cassanese 2022-01-31 14:15
In giro sento già elettori che sosterranno "tal dei tali" perchè "si è messo a disposizione" quando è stato chiesto un favore (che chiaramente non c'entra con la gestione della cosa pubblica).
Visto che non ci sono ancora liste e candidati ufficiali, io direi di pubblicare sulla prossima copertina le facce degli elettori in grado di fare una scelta oculata e super partes, di votare con coscienza i candidati che sappiano gestire la cosa pubblica, con onestà.
Lo spazio di una copertina basterebbe? Probabilmente sì!
 
 
#29 largo ai giovani! 2022-01-31 13:59
C'è ancora chi sostiene che il rinnovamento può avvenire solo con i giovani, escludendo gli anziani. Pura demagogia. Questa è la teoria di RENZI, il rottamatore. Abbiamo visto cosa voleva fare, trasformare il senato in un purgatorio per quei sindaci sotto inchiesta, ai quali transitando nel senato avrebbe garantito loro l'immunità parlamentare. Un attentato alla costituzione che non ha avuto precedenti e che il popolo italiano ha saputo difendere.
Lo spazio ai giovani va dato, ma prima di essere possidente terriero bisogna imparare a zapparla la terra. Questo è il concetto, questa era la prassi dei nostri antenati che consentiva di tramandare alle nuove generazioni le tradizioni, la cultura del risparmio, la famiglia, i valori ed altro ancora. Bisognerebbe riprendere queste prassi anche nella gestione della cosa pubblica. I giovani hanno il diritto di amministrare, ma prima devono travagliare, affiancandosi ai vecchi. Solo così si potrà gestire la cosa pubblica, riprendendo quel ciclo naturale di formazione della classe politica e dirigente,
La soluzione vincente perciò, starebbe in una lista di vecchi che garantisca ai giovani pari opportunità. Ma tutto ciò, deve fare comunque i conti con un fatto concreto: per essere eletti occorrono voti. Perciò giovani, avete chi vi vota? La lista "Progetto in Comune" del 2017 deve essere di esempio. Una esperienza che definisco presuntuosa, di sfacciate pretese. Quei 722 voti di allora, avrebbe consentito a quei giovani di avere un loro rappresentante in Giunta, non importa con chi, dove avrebbero potuto fare esperienza per il futuro. Questo manca ai giovani, che come si dice oggi, vogliono tutto e subito: cioè niente.
 
 
#28 Phoenix 2022-01-31 13:15
Piscazzi? Mica è scemo da candidarsi in prima persona. In prima persone ha già in mano il potere finanziario! Per il potere amministrativo e politici sguinzaglierà come sempre qualche suo fedele cagnolino..
Il problema è costituito sempre dagli elettori, non dai candidati
Certi personaggi sono inquietanti, eppure hanno tanti voti grazie alle politiche clientelari
 
 
#27 Fantasylandia 2022-01-31 13:09
A tutti quelli che sono convinti che non serve conoscere la macchina amministrativa, dico solo, che i danni fatti in questi ultimi 2 mandati, al 90% è stato a causa degli incompetenti, passati dalla strada alla giunta al consiglio, senza conoscere i limiti, le competenze, delle diverse figure istituzionali. Il disastro è soprattutto frutto delle ingerenze da parte degli eletti su tutto l'apparato burocratico. Con Gentile e compani questo non succedeva. Ecco perché Sant'Orsola, oggi. Altro che giovani, possono solo stare al fianco dei veterani, per imparare, non certamente amministrare da subito.
 
 
#26 Certamente 2022-01-31 11:10
X Bcc socio. Dalla padella alla brace o dalla brace alla padella !!!!!!!!
 
 
#25 mina 2022-01-31 08:06
La politica non è semplice ma gli elettori, sebbene dimentichino in fretta promesse e programmi, non dimenticano le faide e premiano la coerenza.
Se nasci Guelfo non puoi diventare Ghibellino, capito Teodoro?
 
 
#24 Cittadino 2022-01-31 08:04
Con che coraggio vi rimettete in gioco:
RUGGIERO TU SARESTI NAVIGATO?
In effetti Cassano ti ringrazia per tutto quello che non hai fatto......nulla ASSOLUTO.
La fotocopia del tuo collega assessore..il nulla.
Santorsola...non sei ancora convinto?
Giustino se sei esistito questi cinque anni,batti un colpo.
DEL RE il demolire.
L' ing.Piscazzi Sindaco....qualcuno lo conosce,sicuro in BANCA si,ma in giro in paese non credo.
+++
Siete tutti in età pensionabile politicamente..ritiratosi se volete bene al paese.
 
 
#23 Scassanese 2022-01-30 23:29
Con questa storia che il sindaco debba conoscere la macchina amministrativa, non volete il vero rinnovamento.
Ammesso che Santorsola la conosca (mai ha mai studiato in vita sua?) a che servirebbe per il paese, in un mondo in continuo rinnovamento e cambiamento?
Nessuno nasce ‘imparato’ ! Diamo fiducia alle nuove leve e a chi ha voglia di impegnarsi. Santorsola al di là dei sorrisi per tenersi buoni i suoi elettori, che garanzia potrebbe dare alla su età e con l’incapacità dimostrata di impegnarsi seriamente? Che garanzia può dare uno che si allea ira con la sinistra e poi con gli ex nemici pur di diventare sindaco? Quello ha solo voglia di essere il primo cittadino anche a costo di rimetterci in dignità! Che glielo abbia prescritto il medico ? Bohh
 
 
#22 Murgese 2022-01-30 19:14
Ci vorrebbe un soggetto preparato per intercettare finanziamenti e quindi sollevare Cassano senza farlo pesare sulle tasche dei cittadini.Personaggi che vanno da destra a sinistra ,pur di sedersi sulle sedie del Comune a me non piacciano(mio modesto parere personale).Soprattutto se ai comizi sono "URLATORI".
 
 
#21 vitino di mezzo 2022-01-30 19:01
Il degrado di Cassano ha radici molto profonde e lontane nel tempo, questa amministrazione ha solo assecondato un andazzo strutturale già esistente.
Quelle che negli anni '70 e '80 sembravano scelte felici, e per certi versi addirittura fiori all'occhiello, con il tempo si sono rivelati dei veri e propri boomerang. Mi riferisco alla politica edilizia dell'epoca che beninteso, in quegli anni ha pure portato un po' benessere, peccato che quel parziale benessere lo stiamo pagando oggi a caro prezzo. In un commento si legge di borghi-ghetto pullulanti di latitanti e gentaglia, fosse solo quello!
L'eccesso di offerta abitativa, il venir meno dell'uso turistico delle case dei borghi, ha trasformato il paese in un dormitorio per gente arrivata perchè solo qui poteva permettersi un tetto sulla testa.
Che cosa ci aspettiamo da un paese i cui abitanti non si sentono minimamente comunità e spesso lo denigrano pure? Si tratta di persone che non lo vivono, che lavorano fuori, che fanno la spesa altrove e qui ci vengono solo per dormire. La comunità cassanese non esiste più, stravolta e spazzata via da una crescita che l'ha portata in 40 anni dai circa 8-9.000 abitanti del baby-boom agli attuali 15.000 (quelli ufficiali) nonostante il calo demografico.
Per scrollarci di dosso la nomea di paese morto e dormitorio occorre riqualificare il paese, operazione molto difficile, ma che neanche è stata tentata. La riqualificazione passa dal recupero del patrimonio edilizio esistente, iniziando dal centro storico per finire con i borghi; un'operazione impossibile se non si mette lo stop definitivo alle nuove costruzioni. E' una scelta difficile ed impopolare ed avversati dai poteri forti (basta vedere i nomi fatti e chi sta dietro), ma già oggi sul territorio comunale (centro storico, borghi, ...) ci sono case per poter ospitare altre migliaia di persone, che senso ha costruirne ancora?
Nella scorsa campagna elettorale qualcuno ha iniziato a parlare di rigenerazione, troppo poco e troppo timidamente, serve più coraggio e soprattutto serve la giusta spinta dal basso, che non c'è. C'è tanto malcontento, tanti lamenti, ma poca consapevolezza.
 
 
#20 Bcc socio 2022-01-30 18:23
Sindaco ing. Paolo Piscazzi.
 
 
#19 Esperto 2022-01-30 17:32
La sfrontatezza della Di Medio e dei suoi due guardaspalle non ha limiti.
Dare l’ idea di avviare il PUG ( solo adesso, a fine mandato ) serve esclusivamente a gettare fumo negli occhi dei “quattro amici” che sperano
di farci affari.
Il PUG richiede anni di procedure defatiganti e consultazioni con diversi Enti, ammesso che “le carte” siano state sin dall’ inizio ben impostate dal Comune.
Conoscendo da vicino L’ indecente approssimazione di molti atti di questa Amministrazione, è più che lecito prevedere che le pietose “iniziative” sul PUG saranno presto ricacciate indietro, come merita di essere ricacciata l’ amministrazione, Sindaca, vice ed assessora.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.