Sabato 20 Agosto 2022
   
Text Size

Troppo poche 100 dosi di vaccino pediatrico

vaccini bambini 2 1

 Sono andate esaurite in un paio d'ore le 100 dosi di vaccino pediatrico contro il Covid-19 messe a disposizione dalla Asl Bari per i piccoli cassanesi, quest'oggi presso la Scuola dell'Infanzia di via Galietti.

Tanto da costringere molti genitori a tornare a casa senza nulla di fatto e sperare di poter vaccinare i bambini giovedì 30 dicembre.

Non sono mancate, infatti, le lamentele da parte di chi magari aveva chiesto un permesso presso il luogo di lavoro oppure aveva adottato una strategia per convincere il proprio pargolo a vaccinarsi ed ha dovuto rinunciarvi perchè le dosi evidentemente erano troppo sottostimate rispetto alle reali richieste.

La risposta dei cassanesi, infatti, è stata altissima e pare ci siano stati anche famiglie provenienti da fuori paese che ovviamente non hanno potuto vaccinare i propri figli per l'esaurirsi dei vaccini. 

Prossimo appuntamento sempre in via Capitan Galietti giovedì 30 dicembre dalle ore 15.00 alle ore 18.30 per bambini dai 5 agli 11 anni: ci saranno a disposizione altre 100 dosi salvo aumenti dell'approvvigionamento dell'ultima ora.

 

Inoltre fino al 5 gennaio la ASL di Bari ha organizzato sette giornate a sportello per incentivare le  vaccinazioni in favore dei bambini della fascia di età 5- 11 anni.  Di seguito il programma degli open day: 

Hub Mola di Bari via Ricciotto Canudo n.12

 

  •        30 dicembre 2021 ore 9-12
  •        4 gennaio 2022 ore 9-12 e 14,30-17-30
  •        5 gennaio 2022 ore 9-12

 

Hub Triggiano via Ferrari

29 dicembre 2021 ore 15 – 18

Conversano - Palestra del 2° circolo didattico statale via Firenze in via Guglielmi

30 dicembre 2021 ore 15-18

Molfetta Palacozzoli  via Salvo D’Aquisto

4 gennaio 2022  9-13 e 15 – 18

I minori potranno accedere alla vaccinazione accompagnato anche da un famigliare o soggetto terzo (nonni, fratello/sorella maggiorenni, etc..) purchè in possesso di delega sottoscritta da parte di entrambi i genitori/tutori/affidatari e munito del modulo di consenso informato compilato e sottoscritto.

 

 

Commenti  

 
#9 P Maria L e laltra 2021-12-31 07:36
L'incapacità è dei genitori: i prenotati erano molto meno di 100 e i vaccini non sono caramelle che possono essere portati avanti e indietro così facilmente. Hanno delle prescrizioni ben precise altrimenti vanno buttati.. con un ulteriore danno almeno economico. Solo bravi a lamentarvi!
Allora perché è stato chiesto di prenotarsi?
Proprio per organizzare al meglio!!! Quindi l'incapacità va ricercata su chi doveva prenotarsi.
Così come si prenotata il pesce crudo e le mozzarelle per evitare di restare senza x il cenone di Natale!!!!
 
 
#8 Guido A 2021-12-30 12:53
Il telefono non mi aveva aperto il calendario già pubblicato da voi. Brava redazione ottimo servizio di informazione al cittadino
 
 
#7 Guido A 2021-12-30 12:51
Se serve a qualcosa, come rassicurazione ai genitori, vi porto la mia esperienza vaccinazione a mia figlia 5 anni fatta il 20 dicembre ad un open day. Tutto ok. Sereni e vaccinateli, è importante che il loro sistema immunitario venga a conoscenza di questa nuova proteina spike che viene usata come chiave per entrare da virus. Fra l’altro un terzo di dose pfizer è molto sicura.
Ci metto la faccia e il nome se può servire a convincere qualche incerto. Fidiamoci di chi ne sa più di noi e ha studiato anni la materia..
Per bambini 5/11 anni Oggi c’è open day a conversano dalle 15
Il 4 c’è open day mattina e pomeriggio a Molfetta
 
 
#6 Per Verità 2021-12-29 16:43
E no, caro Verità.
Il ringraziamento a tutti gli operatori sanitari va fatto, ma se davvero abbiamo mobilitato personale scolastico e sanitario (pagandolo, non credo lo abbiano fatto gratis!) per sole 100 dosi allora c'è incapacità alla base!
Devo dirlo: queste incapacità organizzarive nelle aziende private si pagano, nel pubblico invece...
 
 
#5 Maria L. 2021-12-29 14:12
Confermo anche io,ero presente ed ho sentito benissimo quando facevano la conta sulle persone rimaste fuori,le dosi che avevano erano solo 100!!!
 
 
#4 Verità 2021-12-28 20:45
Le notizie vanno verificate prima di scriverle. Le dosi erano molte di più delle adesioni.
I genitori devono imparare a fare i genitori. Forse perdono molto tempo sui social piuttosto che occuparsi in tempo degli aspetti organizzativi della propria famiglia.
Sarebbe opportuno che i genitori e la redazione facesse un articolo di ringraziamento a questi operatori (medici, infermieri, ecc) che ogni giorno nel nostro comune e nei paesi limitrofi prestano il loro servizio andando oltre l'orario di lavoro occupandosi anche di organizzare gli arredi nelle scuole con gli operatori scolastici.
Voglio proprio vedere che succederebbe se a decine di questi operatori si ammalano o non possono più fare disponibilità a fare ore extra!!!!!

LA REDAZIONE

Forse ci ha scambiati per un ente morale che deve ringraziare chi fa il proprio dovere. Siamo un giornale e il giornale dà notizie. In questo caso la notizia è fondata e confermata dalle autorità sanitarie: c'erano 100 dosi perchè tanti erano quelli "stimati" dato che la prenotazione era anonima e comunque non obbligatoria.
Commenti pure senza dare giudizi sull'altrui operato (genitori compresi).
 
 
#3 Francavolato 2021-12-28 18:11
Genitori indecisi che prima hanno detto no.. tutti no.. e poi all'ultimo hanno cambiato idea e si sono presentati. Che andate trovando
 
 
#2 Info info 2021-12-28 17:58
Le dosi erano in base alle adesioni anonime dei genitori degli alunni del perotti ruffo
 
 
#1 Tania 2021-12-28 16:44
100 dosi...ma signori come fate i conteggi
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.