Giovedì 11 Agosto 2022
   
Text Size

Rifiuti: lunedì 8 novembre c'è lo sciopero generale

253116482_1206728926502932_3111157874901313380_n

 A causa dello sciopero generale dei lavoratori dei servizi ambientali in tutta Italia per la giornata di lunedì 8 novembre, anche a Cassano il servizio di raccolta della frazione organica e umida non sarà effettuato.

Il Comune di Cassano delle Murge, dunque, invita i cittadini  NON ESPORRE i secchi al'esterno delle abitazioni dato che saranno effettuati solo servizi essenziali ed inderogabili.

Anche il Centro Comunale di Raccolta resterà chiuso dunque si invita la cittadinanza a non recarsi presso il centro nella giornata di lunedì.

La raccolta riprenderà normalmente martedì 9 novembre con l'indifferenziato.

 

I MOTIVI DELLA PROTESTA

Secondo i Sindacati unitari che hanno proclamato la giornata di mobilitazione "oltre al grave ritardo di 27 mesi di mancato rinnovo del contratto di lavoro" sono questi i motivi dello sciopero:

 

  • Flessibilità estrema sull’organizzazione del lavoro attraverso il sistema degli orari;
  • Ridimensionamento del sistema delle relazioni industriali per privare i lavoratori della rappresentanza e della partecipazione all’interno dell’azienda;
  • Precarizzare i rapporti di lavoro soprattutto per lavoratori part/time;
  • Eliminare totalmente il limite massimo dei lavoratori part/time presenti in azienda;
  • Parte economica esclusivamente legata agli indici inflattivi e alle dinamiche del corrispettivo economico del committente all’azienda;
  • Mancato riconoscimento delle professionalità dei lavoratori addetti agli impianti.
  •  

     

    Commenti  

     
    #3 Xcomune 2021-11-07 18:38
    Il Comune raccomanda di non esporre i bidoncini lunedì! Attestando il sacrosanto diritto allo sciopero dei lavoratori, i Comuni dovrebbero garantire almeno la raccolta e Magari non la consegna in discarica, perché questo disservizio non verrà certo defalcato dal pagamento della tari, ma oltre il danno la beffa, la maggior parte della frazione umida si ritroverà nell'indifferenziato di martedì perché la gente non può certo tenersela in casa! Possibile che non si riesca mai a limitare i danni?
     
     
    #2 Michele Santostasi 2021-11-07 09:37
    Quello che sorprende in questi scioperi legittimi, è la sacro santa richiesta dei lavoratori della dignità sul posto di lavoro. Eppure non è che il servizio non venga pagato, anzi è strapagato dagli utenti, il che deve far capire che la maggior parte dei finanziamenti vada ad arricchire gli organizzatori della raccolta e le mafie che ruotano intorno allo smaltimento dei rifiuti.
     
     
    #1 bull boy 2021-11-06 21:38
    Pure questi mancavano all appello, cosa manca a questi.
     

    Aggiungi commento

    rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

    ULTIMI COMMENTI

    LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

    l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

    Porta la Voce nel tuo paese

    Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.