Venerdì 17 Settembre 2021
   
Text Size

Don Francesco: “Maria, questo è il tuo popolo”

IMG_20210803_192322 (1)

“Guarda, Maria: questo è il tuo popolo” ha detto don Francesco Gramegna, indicando una piazza Moro gremita di cassanesi che ha accolto l’effige della sua protettrice, nella Messa Solenne di questa sera, terzo giorno di Festa Patronale.

“Questo è il tuo popolo, non quello che bada al carro che non c’è o a come viene trasportata la statua della Madonna dal Convento in paese, che si ricorda della Madonna degli Angeli solo una volta l’anno, solo per criticare senza costruire, solo per polemizzare”, solo per avere quei 5 minuti di notorietà sui social-network che stanno distruggendo l’anima delle persone, ha sottolineato il parroco della Chiesa Madre, facendo riferimento alle ennesime, stupide polemiche che nei giorni scorsi sono corse sulle pagine dove la libertà di scrivere e di dire la propria si accompagna all’assenza di ogni responsabilità ed etica di quel che si scrive.

IMG_20210803_200958

Don Francesco ha poi sottolineato, nel corso della celebrazione cui hanno preso parte la Sindaca Maria Pia Di Medio assieme a numerose autorità civili e militari, come i sacrifici di tante persone anche per questa festa così particolare sono poi ripagati dalla fede delle persone che vedono nella Madonna la speranza di una vita migliore.

Il parroco ha ringraziato tutti coloro che si sono adoperati per rendere bella la festa: dal Comitato Festa ai volontari, dagli operatori ecologici all’Amministrazione Comunale.

 

IMG_20210803_202351

La sua rappresentante, quindi, a fine celebrazione ha consegnato le simboliche chiavi di Cassano nelle mani di Maria, un gesto – compiuto probabilmente per l’ultima volta, dato che la Di Medio è a fine mandato – preceduto da un lungo discorso, con l’auspicio di fare di Cassano una comunità unita, coesa, fondata su valori di solidarietà e altruismo.

Domani la conclusione della Festa con le celebrazioni presso la parrocchia di “Santa Maria delle Grazie” e poi, sempre in orario coperto, il ritorno al Convento della Sacra Immagine di Maria, con la speranza che il prossimo anno si possa tornare alla vera “Festa Grann”.

 

IMG_20210803_202452

Commenti  

 
#5 FALSA POLITICA 2021-08-05 17:32
Più che una guerra tra guelfi e ghibellini, la storia dal 1999 al 2009 è stata intrisa di battaglie per la restaurazione della giustizia e della legalità. Sono stati gli anni della rinascita per Cassano, grazie all'impegno, le capacità e l'alto senso civico di alcuni amministratori. Le amministrazioni prima e dopo il suddetto decennio hanno prodotto solo macerie le cui conseguenze sono oggi sotto gli occhi di tutti. Della spaccatura sociale, del declino dell'imprenditoria e dell' associazionismo, del degrado ambientale, della criminalità,dell'incuria generalizzata nella gestione delle opere pubbliche, chiedetene conto ai vostri amichetti ed amichette dell'attuale amministrazione e di quelle antecedenti il 1999, di cui le amministrazioni Dimedio sono diretta propaggine.
 
 
#4 per devastazione 2021-08-05 08:20
vada a studiare la storia di cassano dal 1999 al 2009, capirà tante cose compresa l'origine della spaccatura sociale del paese. la guerra tra guelfi e ghibellini di cui è intriso anche il suo commento.
 
 
#3 Rinaldo M. 2021-08-04 13:46
Paghiamo amaramente 10 anni di una politica e di una amministrazione che portó odio, rancori, vendette nel nostro paese.
Un incubo che veramente ci ha devastati socialmente.
Fu la fine delle associazioni, la fine della imprenditoria.
Meditiamo e riflettiamo dando le vere colpe a chi se lo merita
 
 
#2 angels 2021-08-04 11:19
Un plauso agli organizzatori, comitato e a tutti quelli che hanno contribuito a quello che si potuto fare alla Festa Religiosa. Un po' meno alle attività commerciali.
 
 
#1 Devastazione 2021-08-04 08:02
La signora vorrebbe una Cassano coesa, unita. Ma ogni comunità è costituita innanzitutto da 2 categorie fondamentali: da chi rispetta le regole e chi invece non lo fa. Solo successivamente ognuno di noi, appartenendo ad una di queste categorie, può essere solidale con gli altri oppure no.
La domanda è: Lei Sindaco, è solidale con chi?
Gran parte di noi lo ha saputo, dopo 4 anni di devastazione e non solo.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.