Lunedì 06 Luglio 2020
   
Text Size

Buoni spesa per l'emergenza Covid-19: ecco come riceverli

buoni-spesa-296248.660x368

Il Comune di Cassano delle Murge ha definito i criteri per la distribuzione dei buoni spesa per alimentari e beni di prima necessità per le persone che ne hanno bisogno, maggiormente colpite dalla emergenza sanitaria.

I soggetti ammessi riceveranno un contributo mensile in Bonus alimentari pari all’importo di euro 100,00 per ogni componente familiare residente secondo istruzioni che saranno divulgate successivamente alla data di scadenza dell’Avviso. Tale assegnazione non può superare l'importo massimo di € 500,00.

Il Comune di Cassano ha ricevuto risorse per 121mila euro dal Governo nazionale, che saranno redistribuiti secondo quanto disposto dall'Avviso.

Sono esclusi dall’erogazione del suddetto bonus i nuclei familiari percettori di reddito/pensione di cittadinanza o qualsiasi forma di sostegno pubblico di importo mensile superiore ad € 500,00 (cinquecento/00) e quelli che beneficiano di altri istituti previdenziali da cui possono trarre sostentamento (come ad es. cassa integrazione ordinaria e in deroga, stipendi, pensioni, pensioni sociali, pensione di inabilità, reddito di cittadinanza, contributi connessi a progetti personalizzati di intervento, altre indennità speciali connesse all’emergenza coronavirus ecc.). Sono altresì esclusi i titolari di un patrimonio finanziario (conto corrente …) pari o superiore ad € 3.000.

La MANIFESTAZIONE STATO DI BISOGNO PER L’EROGAZIONE DI BONUS ALIMENTARI dev’essere resa sotto forma di autodichiarazione comprovante la condizione di attuale indigenza e può essere trasmessa entro le ore 12,30 lunedì 6 aprile 2020:

• all’indirizzo mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

• al Protocollo generale del Comune di Cassano delle Murge ogni giorno lavorativo dalle ore 9,00 alle 12,30.

Sul sito ufficiale del Comune, cliccando qui tutte le informazioni e la modulistica da scaricare, i documenti richiesti e le modalità. 

Per ogni ulteriore informazione, gli interessati potranno contattare gli Uffici comunali dal lun. al ven. esclusivamente dalle 9 alle 12,30 ai numeri: 080.3211507/3211204/3211207.

Commenti  

 
#7 X Redazione 2020-04-03 11:04
Grazie mille per la risposta tempestiva!
Terrò d’occhio l’evolversi della situazione!
 
 
#6 X Redazione 2020-04-03 08:36
Innanzitutto grazie per il servizio che svolgete, volevo sapere se siete a conoscenza di come verrà erogato il bonus e se si sa qualcosa sulle attività che hanno aderito all’iniziativa.

Grazie.

LA REDAZIONE

Grazie a lei. Il bonus sarà erogato sotto forma di "buono-spesa" (non nominale) da spendere nei negozi convenzionati con il Comune che hanno tempo fino al prossimo 6 aprile per stipulare la convenzione anche se non si tratta di un termine perentorio. Sicuramente, al termine della prima fase (ovvero dopo il 6 aprile) il Comune diffonderà l'elenco delle attività convenzionate.
 
 
#5 Lucio 2020-04-02 21:14
Scadenza a capestro tipico atteggiamento dei furboni che seguono il servizio. Non è regolare che il destino vi faccia conoscere i bisogni della povera gente.
 
 
#4 consigliabile 2020-04-02 20:56
Mettere nome e cognome e renderli spendibili solo dai percettori.
in altri paesi limitrofi hanno cominciato a venderli al 60 70 % del loro valore.

mia riflessione a voce alta:
siamo messi male
 
 
#3 Alla redazione 2020-04-02 20:32
Come mai da oggi provo ad inviare la domanda via email ma torna indietro dicendo che l'indirizzo non è esatto?? Grazie.

LA REDAZIONE

Abbiamo verificato e l'indirizzo è corretto. IN caso di errore che persiste, provi a chiamare uno di questi numeri: dalle 9 alle 12,30 ai numeri: 080.3211507/3211204/3211207.
 
 
#2 cito e condivido 2020-04-01 17:19
"piace all'Italia che non ci piace"
 
 
#1 Ragazza 2020-04-01 14:03
Bella iniziativa, ma bisognerebbe accertarsi chi davvero ne ha bisogno, perché in questo paese ci sono persone che lavorano a nero, percepiscono il reddito di cittadinanza e altri tipi di aiuti. Ah e soprattutto fare attenzione perché c'è chi dichiara di morire di fame e poi in realtà percepiscono di tutto e di più.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.