Passa da Facebook la lotta al "sacchetto selvaggio"

pettorina Ispettori Ambientali piccola

Combattere lo scriteriato abbandono dei rifiuti nelle campagne e lungo le strade periferiche di Cassano anche grazie a Facebook, il popolare social-network sul quale ogni giorno si affacciano migliaia di cittadini cassanesi.

Due pagine Fb, in questi giorni, sono state aperte con il chiaro intento di incentivare la lotta agli incivili del “sacchetto selvaggio”, i non rassegnati alla raccolta differenziata porta-a-porta che già da otto mesi vige nel territorio comunale.

La prima è un vero e proprio invito ai cittadini a segnalare le (tante) situazioni critiche attorno al paese, dove si sversano sacchetti e bustoni senza alcun criterio: è “Fiuta il rifiuto. Segnala l’abbandono” e sembra essere stata creata dal nucleo degli Ispettori Ambientali Volontari di Cassano che da qualche giorno pattugliano il paese e le zone circostanti alla ricerca dei trasgressori. “Questa pagina permette ai cittadini di Cassano delle Murge di avere un filo diretto con gli Ispettori Ambientali per segnalazioni, abbandoni di rifiuti, ecc.” spiegano le informazioni contenute nella pagina. E già le prime segnalazioni ci sono, da parte dei cittadini.

La seconda pagina Fb aperta di recente è poi quella specifica degli Ispettori Ambientali,  i nove volontari cassanesi voluti dal Comune che, coordinati dal Maresciallo della Polizia Municipale Vito Campanale si ripromettono di essere l’occhio vigile e attento a difesa dei cittadini che correttamente conferiscono i rifiuti, contro tutti coloro – una minoranza, ma fastidiosa – che non si rassegnano al nuovo servizio. Una paagina che potrà essere utile per conoscere meglio la loro attività, segnalare inconvenienti e abusi e via di seguito.

Due strumenti utili e moderni, dunque, che provano a incentivare il rispetto dei beni comuni, della salute e del futuro del nostro territorio: sta ai cassanesi utilizzarli al meglio.