Venerdì 28 Febbraio 2020
   
Text Size

CONSORZI, SE NE E' DISCUSSO A CASSANO

convegno_su_consorzi_a_cassano

Sistema di consorzio, associazionismo, fiducia, formazione e ricerca: con questi elementi, secondo il parere di diversi esperti che hanno partecipato al convegno svoltosi giovedì in sala consiliare, è possibile costruire un piano orientato verso lo sviluppo socio-economico del territorio rurale, nonchè tentare di instaurare nuove relazioni tra l’intero meridione e l’economia nazionale.

Dopo l’introduzione di De Petro, moderatore del dibattito, e il saluto del sindaco di Cassano Di Medio, i docenti Caponio e Fucilli della facoltà di agraria dell’università Aldo Moro e Labarile, direttore di Casartigiani, parlano di associazionismo inteso come rete di relazioni basate su meccanismi intricati utili  a prevenire determinate situazioni improduttive solo se fondato su valori positivi, come un alto livello di fiducia e regole rigorosamente negoziate, diffuse e soprattutto condivise tra i membri dell’intera comunità. Tutto questo per attivare meccanismi favorevoli allo sviluppo della collettività, non di un singolo individuo. Punto di partenza per affrontare un percorso di questo tipo, secondo l’opinione del professor Savino, preside della stessa facoltà e presidente della fondazione I.t.s. Sistema Alimentare è rappresentato dalla formazione di soggetti esperti,  vale a dire figure che hanno acquisito un bagaglio di competenze specifiche affiancate da esperienza per una concreta razionalizzazione del lavoro. Attivare una domanda formativa che vada a definire diversi profili professionali che rispecchino e perciò utili alle esigenze del territorio, per la valorizzazione e lo sviluppo dello stesso.” Intervenire in tal senso significa – come sottolinea Moramarco in riferimento al tema dei progetti da finanziare - sostenere le idee di giovani imprenditori, ovvero creare opportunità attraverso strumenti di dialogo e assistenza, in primo luogo da parte di una classe dirigente necessariamente preparata, e l’elaborazione di strategie anche complesse per poter studiare la gestione di nuovi progetti.” Ebbene, “gestire un progetto”  implica la messa al bando di porsi in prima linea con la presunzione di poter fare a meno dell’aiuto degli altri, incoraggiando, invece, forme di aggragazione.  “Anche in tempi di crisi come questi, -continua Moramarco - paradossalmente a giudizio di molti, si può già mettere in pratica tutto questo, partendo dalla riqualificazione del personale e dall’utilizzo di strumenti innovativi per realizzare idee.”

In questo contesto la Piepoli del centro di ricerca e sperimentazione in agricoltura “B. Caramia” di Locorotondo, oltre a ribadire l’importanza dell’introduzione di corsi specifici negli istituti scolastici che rispondano concretamente alla domanda formativa, cita la presenza dell’istituto tecnico superiore delle Regione Puglia specializzato nel settore agro-alimentare inaugurato sempre a Locorotondo e definito nella categoria delle cosìddette “scuole speciali di tecnologie”.  Come la stessa spiega “esso vuole essere un nuovo canale formativo alternativo all’iter universitario, per promuovere figure tecniche specializzate.”

Per l’ingegnere Caponio la città murgiana e il Parco Nazionale dell’Alta Murgia, elementi che connotano in primis il territorio cassanese, rappresentano due eccellenti esempi di aree dotate di tutti quegli egli elementi necessari alla salvaguardia e alla valorizzazione  delle risorse storico-culturali, in una prospettiva che miri ad una prosperità sostenibile attraverso un approccio coerente e strategico.  In tal senso lo sviluppo di un paese altro non rappresenta che il frutto di una giusta etica e responsabilità sociale.

Al termine dei lavori hanno preso parte al dibattito esponendo le proprie opinioni in merito all’argomento anche il consigliere regionale Zullo e il vice sindaco di Cassano e assessore alle attività produttive Ruggero.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.