Sabato 13 Agosto 2022
   
Text Size

SEMINARIO ANFIS SULLA FORMAZIONE NELLA SCUOLA

scuola_via_Convento

Si è tenuto lunedì scorso presso il Liceo E. Fermi di Bari il seminario Il tirocinio nel nuovo modello di formazione iniziale degli insegnanti, sesto della serie organizzata in varie sedi sul territorio nazionale dall’ANFIS (Associazione Nazionale dei Formatori Insegnanti Supervisori), per discutere del nuovo regolamento per la formazione iniziale degli insegnanti.

Il decreto recante il Regolamento, già firmato dal Ministro il 10 settembre, è oggi in attesa di essere licenziato dalla Corte dei Conti che ha mosso rilievi al Ministero, il quale deve ora provvedere a fornire risposte e adeguamenti del testo.

Al seminario, aperto dal Dirigente scolastico del Liceo Fermi, prof. Giuseppe Forenza, e coordinato dal prof. Michele Pertichino (Professore Associato dell’Università di Bari e coordinatore della SSIS Puglia), hanno partecipato il prof. Giuseppe Elia (Preside della Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università di Bari), il prof. Mauro Di Giandomenico (Direttore del Dipartimento di Storia della Scienza dell’Università di Bari), il prof. Riccardo Scaglioni (Presidente dell’ANFIS), la prof.ssa Cecilia Giovanna Ciorceri (Dirigente Scolastico della scuola primaria e dell’infanzia di Cassano delle Murge), la prof.ssa Carmen Genchi (già supervisore di tirocinio della SSIS Puglia).

Nella sala biblioteca del Fermi i circa 80 partecipanti hanno discusso dell’importanza che il tirocinio e la formazione degli insegnanti rivestono nel processo di rinnovamento e qualificazione della Scuola e quanto sia necessario e urgente che il Regolamento possa entrare al più presto in vigore, viste le notizie sui rilievi della Corte dei Conti le cui conseguenze sono oggi difficilmente prevedibili. Nel caso il processo di emanazione dovesse interrompersi, si è detto, è necessario mettere tempestivamente in atto opportune iniziative normative che consentano di far partire dall’anno accademico 2011-2012 i percorsi di formazione degli insegnanti secondari (per quelli della primaria e dell’infanzia sono ancora operative le facoltà di Scienze della Formazione) che ormai da tre anni sono assenti dall’offerta formativa nazionale.

Riaffermata, come avvenuto nei seminari che hanno preceduto quello di Bari, la necessità di un saldo raccordo tra scuola e università (tra teoria e pratica) in una combinazione intergrata di risorse da coinvolgere nel nuovo modello per una rinnovata ed effettiva collaborazione, capace di utilizzare i valori e le esperienze emerse dai 10 anni di SSIS. Ampia ed esplicita la disponibilità di tutti i soggetti rappresentati a operare concretamente per rendere effettiva questa collaborazione.

Numerosi gli interventi del pubblico presente, diversificato e rappresentativo di tutte le componenti della scuola. Molti interventi hanno osservato come sia urgente la necessità di capire in quali classi di abilitazione (anch’esse in attesa di ridefinizione) e per quanti posti sul TFA, sia possibile attivare i percorsi; informazioni che si auspica possano essere presto rese note dal Ministero.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.