Giovedì 27 Febbraio 2020
   
Text Size

Warning: getimagesize(images/stories/archiviofoto/ciccio_antelmi.jpg) [function.getimagesize]: failed to open stream: No such file or directory in /home/cassanoweb/public_html/plugins/content/contentoptimizer.php on line 189

Warning: filesize() [function.filesize]: stat failed for images/stories/archiviofoto/ciccio_antelmi.jpg in /home/cassanoweb/public_html/plugins/content/contentoptimizer.php on line 196

CONTRATTI SWAP: AFFIDATA LA CONSULENZA

ciccio_antelmi

E' stata aggiudicata la gara per il conferimento di consulenza tecnico-finanziaria sui contratti di finanza derivata (Swap) stipulati dalla precedente amministrazione nel 2003.

Ne avevamo parlato a luglio, con questo articolo.

La commissione di gara, l'altro giorno, ha assegnato l'incarico alla “Brady Italia Srl” con sede a Milano. Le pretendenti all'incarico erano tre. Il costo complessivo della consulenza ammonta a 3600 euro iva e oneri inclusi.

La “Brady Italia” dovrà esaminare i contratti stipulati con la Banca Nazionale del Lavoro e relazionare all'Amministrazione circa i risultati ed eventualmente le strategie da adottare per rendere meno oneroso l'affare Swap.

“L'operazione di finanza derivatadice in una nota l'assessore al Bilancio Franco Antelmi - nell'ultimo periodo ha costretto l'ente a una spesa eccessiva per interessi passivi e pertanto è urgente da parte della giunta Di Medio studiare i contratti di Swap che risultano molto onerosi. L'impegno è di 60mila euro in media l'anno per interessi passivi.  Qualora il Comune dovesse rescindere il contratto – spiega ancora Antelmi – dovremmo impegnare una cifra che oggi si aggira intorno ai 250 mila euro. Purtroppo l'operazione Swap non era da fare nel 2003 e questo lo abbiamo sempre contestato a chi ci ha preceduto. Quei flussi positivi sull'operazione che ci sono stati all'origine del contratto oggi non sono più tali e l'aggravante è che ciò che entrato è stato già consumato e pertanto ci vediamo costretti a limitare i danni. Per questo abbiamo affidato un incarico di consulenza che non costa eccessivamente alle casse comunali”.

“Mi sconcerta – conclude l'assessore – pensare che l'operazione di finanza derivata sia stata ideata per evitare una fase di pre dissesto, cosa altamente impensabile poiché è una scommessa vera e propria dai risultati imprevedibili. La dimostrazione sta nel fatto che oggi siamo costretti a pagare interessi passivi altissimi, come già detto, nonostante i tassi d'interesse siano ai minimi storici”.

Commenti  

 
#2 epic 2010-09-17 10:00
"complimenti" a chi ha sempre detto di saper fare i conti...
"complimenti" perchè si ha il paraocchi...
"complimenti" perchè si è dimostrati di non essere molto avveduti....
"complimenti" perchè sì è buon imbonitori ma .....
"complimenti" perchè non si ha l' umiltà di ammettere le proprie " deficenze " e relativi errori e le cui conseguenze ricadranno su altri
 
 
#1 fustigatoresoft 2010-09-17 09:14
----ehmmmmmmm come funziona la valutazione dell'Ass.ANTELMI - quando all'inizio l'operazione produceva risultati positivi - perchè i tassi stavano salendo - e quindi l'operazione concepita proprio per proteggersi dal rialzo dei tassi andava bene per i risultati che produceva - quando poi per effetto della crisi i tassi sono scesi - e quindi i risultati sono negativi - l'operazione non andava fatta !!!!!!!!!!!! Suvvia un po' di obbiettività nelle valutazioni e giudizi di merito verso la precedente Amministrazione. Grazie
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.