Giovedì 20 Febbraio 2020
   
Text Size

Warning: getimagesize(images/stories/archiviofoto/convento.jpg) [function.getimagesize]: failed to open stream: No such file or directory in /home/cassanoweb/public_html/plugins/content/contentoptimizer.php on line 189

Warning: filesize() [function.filesize]: stat failed for images/stories/archiviofoto/convento.jpg in /home/cassanoweb/public_html/plugins/content/contentoptimizer.php on line 196

GRANDE FRATELLO: AL CONVENTO ARIA DI PROTESTA...

convento

Una lettera aperta a cui tutti i fedeli potranno apporre la propria firma, che sarà diffusa dalla prossima domenica e che chiede di sospendere, in futuro, tutte le iniziative stile "Grande Fratello" dinanzi al Convento.

E' l'iniziativa della Comunità degli Agostiniani di Cassano, custode del Santuario dedicato alla Madonna degli Angeli, pensata non come sterile protesta ma invito alla pubblica amministrazione a concedere quello spazio in maniera consona alla presenza di un luogo sacro qual'è appunto il Convento.

Il caso è scoppiato dopo che su quel piazzale, venerdì scorso, il pub "Dominus" ha organizzato la selezione per il programma tv "Grande Fratello", che tante polemiche sta suscitando in paese.

Ieri il priore degli Agostiniani, Padre Mario Sannino, ha incontrato in Comune il sindaco, Maria Pia Di Medio, per annunciare questa iniziativa e spronare ad una più marcata attenzione verso le situazioni di questo tipo, visto che l'anno scorso il fatto si ripetette in occasione di una sfilata di moda nell'ambito de "La Notte Bianca".

"Ho trovato ascolto e comprensione  da parte del sindaco - spiega a CassanoWeb padre Mario - tenuto conto che la stessa è chiamata a contemperare le diverse esigenze. Chiedo solo, però, che il piazzale non si trasformi, ogni anno d'estate, in un grande "teatro" all'aperto e che venga comunque salvaguardata l'identità del luogo, la sua sacralità".

Padre Mario sta mettendo a punto la lettera che proporrà ai fedeli, chiamati a firmarla in prima persona, per poi sottoporla al sindaco. Si chiede, in sostanza, di salvaguardare quella che era l'intenzione degli avi dei cassanesi che nella seconda metà del '400 vollero edificare il Convento e il relativo piazzale (successivamente intitolato a due delle personalità che maggiormente si distinsero nelle generosa realizzazione, don Domenico De Consulibus e Bartolomeo Cimbrone) dedicati alla Vergine degli Angeli.

Nuovo polemiche all'orizzonte, dunque, tenuto anche conto che l'iniziativa rientrava nel cartellone dell'Estate Cassanese organizzato dall'Amministrazione Comunale.

Commenti  

 
#19 turista per caso 2010-07-25 15:13
Cari cassanesi, adoro il Vs paese ma purtroppo devo dire che e' scandaloso per quanta critica si possa fare a molte iniziative che vengono svolte con grande impegno e sacrificio ( suppongo) sembra che stiate sempre pronti con un dito puntato, per chi cerca di dare un proprio contributo al proprio paese brutto o buono che sia. Ognuno di noi e' bravo solo a criticare, MI chiedosempre: ma perche non mettete in atto una Vs proposta? una Vs iniziativa, sempre e solo criticare?. Mi spiace dirlo ma il Vs paese non crescera' mai fino a quando la gente avra' sempre da ridire. Ho sempre pensato che la critica quasi sempre aiuta a migliorare ma Voi cari cassanesi sembra che vogliate solo distruggere L'operato altrui.
Non me ne vogliate ma questo e' quello che sento di dirvi leggendo quanta invidia c'e' dentro di VOI
 
 
#18 Anto 2010-07-23 03:08
Premesso che credo non ci sia niente di scandaloso nel fare le selezioni del grande fratello sul piazzale del convento perché accade altro su quel piazzale che dovrebbe preoccuparci di più, e poi mi chiedo se i monaci volevano tutta questa discrezione perché hanno affittato il locale ad un pub pizzeria???? L'attività è quella lasciamo lavorare in pace questi ragazzi che hanno cominciato da zero e sono arrivati a un buon punto se ai monaci non va bene dovrebbero pensare di affittare i locali ad altre attività.
 
 
#17 Commercianti 2010-07-22 05:37
messaggio ai Signori della Notte Bianca: Fateci capire....come sarebbe questa storia che se durante la Vostra Notte Bianca noi commercianti rimaniamo aperti,poi dobbiamo per forza contribuire a livello economico??? Per quale motivo io e altri negozianti dobbiamo per forza contribuire?...è una legge che avete inventato voi? Io vendo un prodotto che di sicuro non sono ne bevande ne panini, quindi per recuperare un investimento pubblicitario ci vuole molto tempo... E comunque resta di fatto che la vostra è pura imposizione!!!...ma chi vi credete di essere?
 
 
#16 dash 2010-07-21 17:51
per ariel, nessuno sta screditando l'organizzatore dell'evento anzi, si sta screditando l'avvenimento in un luogo sacro,che è diverso. si poteva organizzare altrove, magari in tutta sicurezza, dato che il piazzale del convento non ha molte uscite di sicurezza, quando è aggremita di gente.
 
 
#15 inquisitore 2010-07-21 16:37
economia hai colto nel segno: e se i frati cercassero un aumento del fitto?
son 15 anni che lì c'è una pizzeria. e di cose ne han fatte maldigeste ai frati. ma i rinnovi contrattuali ci son stati sicuramente.
 
 
#14 mba pep 2010-07-21 16:30
tv spazzatura x noi e per i nostri figli..grazie a chi la fa e a chi la incentiva..
l anno prossimo facciamo anche i provini per pupe e secchioni..per l isola dei famosi e cazzate varie..il convento poi.. e' la sede perfetta

MA PPIACER
 
 
#13 economia 2010-07-21 15:04
condivido quello esposto da Padre Mario però c'è una soluzione semplice: dato che i locali del dominus sono di proprietà degli agostiniani, basterebbe semplicemente non affittare più quei locali al dominus in modo tale da ottenere una calma e tranquillità degna del posto sacro-religioso. o sbaglio???
 
 
#12 lo zio 2010-07-21 14:52
Per tutti: rileggete l'intervento di "boh"...mi sembra il più equilibrato e sensato (anche nella parte in cui esprime rispetto ed eventuali scuse a Padre Mario)!
Personalmente, credo che firmerò la lettera di Padre Mario (anche se, effettivamente, perché le "parti" non si incontrano in un semplice confronto?), ma non me la sento di colpevolizzare o demoralizzare chi realizza o cerca di sviluppare con impegno un'iniziativa imprenditoriale!
Complimenti a "boh", anche in questo caso, "in medio stat virtus"...
 
 
#11 Uomo Moderno 2010-07-21 02:07
ma non rompete...bigotti che non siete altro...sempre da ridire...una volta tanto che si fa qualcosa per il paese...la chiesa deve aggiornarsi...non siamo più ai tempi in cui le streghe venivano mandate al rogo!!!!
D'accordo io sono contro il grande fratello perchè lo ritengo produzione di spazzatura nella nostra società...ma iniziative come quelle della notte bianca che male fanno al convento??? E poi sinceramente l'atmosfera con musica e gente che si era creata l'altra sera era davvero spettacolare e metteva in risalto un posto così bello e affascinante come il piazzale del convento col panorama ai suoi piedi!!! Io sarei più che favorevole alla riproposizione di una serata del genere con musica (anche house...non è mica musica Satanica...ma per favore!!!) e commercianti sul piazzale (mettendo al bando, quelle sì, le selezioni per il grande fratello!!!)
Altrimenti non dovremmo fare più spettacoli in piazza Moro....scusate, c'è la chiesa madre...volete dimenticare la storia della chiesa madre???? Non facciamo spettacoli di cabaret nè tantomeno spettacoli teatrali e roba del genere...andiamoli a fare alla zona industriale a questo punto...poi ci lamentiamo che non si organizza niente e che di conseguenza i giovani non hanno nulla da fare in paese e scappano via o si danno alla droga ed alcool....RIFLETTETE...cosa dovremmo organizzare sul piazzale convento??? Mostre rigorosamente di arte sacra??? Concerti di Musica sacra??? E così via??? Poi vi lamentate che le serate non riescono perchè chiaramente sarebbero seguite da 4 gatti!!!!!!
 
 
#10 radiguet 2010-07-21 00:55
Bravo Padre Mario!
Questa è la Chiesa che vogliamo: la Chiesa del coraggio e delle parole chiare!
 
 
#9 boh 2010-07-20 23:23
Comprendo pienamente lo spirito di Padre Mario, ma credo che il problema sia ancora più a monte. Mi spiego meglio: a quello che so la struttura dove è ubicata la pizzeria è di proprietà del Santuario. Se ciò corrisponde al vero mi chiedo: quando hanno stipulato il contratto di affitto non hanno pensato a questi "effetti collaterali"? I frati, o chi per loro ha stipulato il contratto, sapevano bene che attività vi sarebbe stata allocata (e in funzione di ciò credo sia stato stabilito il canone. Se non volevano avere problemi di questo tipo avrebbero potuto, credo, semplicemente non affittare i locali e utilizzarli ad esempio come casa di accoglienza per i pellegrini. Dal momento in cui lì c'è un'attività commerciale, secondo quale regolamento bisognerebbe vietare una legittima richiesta di occupazione di suolo pubblico? Al giorno d'oggi mi sembra già abbastanza difficile mandare avanti un'attività: perchè non comprendere che la manifestazione realizzata (che, per inciso, io non condivido assolutamente nè sul piazzale del convento, nè in altri luoghi)ha comunque premiato lo spirito di iniziativa di un imprenditore, gratificandolo con un maggiore guadagno? Che ha comunque permesso la circolazione (in piccola scala sia chiaro)della moneta che è alla base di ogni dinamica monetaria?
In ultimo mi permetto una piccola provocazione che spero non venga recepita da entrambe le parti come offensiva di nessuno: nostro Signore prediligeva sedere a tavola con pubblicani e farisei, per una sera i frati (o tutti coloro solidali con essi) avrebbero potuto scendere sul piazzale e parlare con le persone che erano lì. Se non altro per capire cosa spinge 300 persone ad andare a fare le selezioni per il grande fratello...
Non sarà mica un caso se nella Chiesa le persone che ricordiamo con immenso affetto sono proprio quelle che sono andate in giro ad incontrare la gente senza preoccuparsi del ceto, della razza, delle credenze religiose, della rettitudine morale, ecc. ( madre Teresa di Calcutta o Papa Giovanni Paolo II, solo per fare un paio di esempi).

P.S.: Spero sinceramente che Padre Mario (persona di cui ho realmente molta stima) non se l'abbia a male per questo intervento: in caso contrario mi scuso preventivamente.
 
 
#8 ariel 2010-07-20 23:20
complimenti a pina che va in chiesa x raccogliere firme!
 
 
#7 ariel 2010-07-20 23:18
nn mi sembra che la vs maestosa intelligenza sia arrivata al primo articolo a commentare, con superficialità e aggiungerei cattiveria, riguardo la location delle selezioni di venerdì scorso... nn facciamo del falso moralismo! qui nessuno ha invaso la libertà di nessuno! la verità è che pur di screditare chi ha organizzato un evento quale GF che nn sarà un programma all'insegna di un'intelligenza elevata, ma è cmq un reality che conserva ogni anno milioni di telespettatori, si va per partitio preso, e si parla, anzi si scrive in anonimato tra l'altro, solo x il gusto di farlo.
Credo inoltre che il commento di Fra Crispino sia del tutto fuori luogo...siamo nelle mani di chi scusa?! viviamo in che era? mbà...forse riguardo la cultura parlavi di te stesso...in realtà nn so se preferirei che avessi la 5 elementare o fossi un laureato cm specifichi tu stesso quindi "diversamente colto".
ora mi auguro solo che nn mi risponda sottolineando il mio di anonimato, ma sai io parlo la stessa lingua del mio interlocutore...sempre se c'è ne uno!
 
 
#6 pina 2010-07-20 22:42
bravo padre mario.... hai anche il mio consenso... e domenica sarà occasione per venire a messa dato che purtroppo nn ci vengo da tanto... firmerò e farò firmare a tutti gli amici e conoscenti...

PS: cmq la colpa nn è dei gestori del locale ma di questa amministrazione e del suo assessorato di competenza che autorizza queste cose...

non ho mai visto un'amministrazione cosi incompetente, incapace e insensibile a tutto questo.
 
 
#5 Frà Crispino 2010-07-20 20:28
Ormai siamo nelle amni di persone che non hanno memoria storica, cultura, sensibilità, professionalità etc..
Viviamo nell'era della CANCELLAZIONE, ovvero dimenticare per vivere.
Quante persone organizzano, frequentano, partecipano e sostengono queste iniziative? TANTI.
Sono tutte persone istruite, ovvero, diplomate e laureate, Si!
Ma non colte! Istruzione e Cultura sono due cose diverse!
Una persona che ha la 5^ elementare può essere una persona colta, diversamente, una persona che ha la laurea non è detto che sia colta.
Tutte le liberta hanno ragione di esistere fino a quando non sconfinano nel minare la liberta degli altri.
DEL TUTTO FUORILUOGO IL GRANDE FRATELLO SUL PIAZZALE CONVENTO!
E poi, nella sostanza cosa è stato, mangia e bevi!!!
Per Cassano ci vuole altro!!!!!
 
 
#4 Eraclio Mantegazziani 2010-07-20 19:14
tiratorescelto come al solito brilli per perspicacia!
Quello -se non lo sai- sarebbe un EREMO, un CONVENTO, un SANTUARIO che per storia, tradizione, ubicazione e status, nulla ha a che vedere con la Chiesa Madre che si trova in piazza ed è da sempre al centro delle manifestazioni del paese.
Come ho detto sin dall'annuncio di questa sciagurata manifestazione, l'errore non sta nell'evento in sè quanto nella sua collocazione, come giustamente Padre Mario fa notare.
Piena solidarietà a Padre Mario, quindi.
 
 
#3 fri fra 2010-07-20 18:50
perchè non incentivare la presenza di un santuario così importante con manifestazioni ad hoc?
non esistono solo sfilate musica a palla e provini per tv spazzatura.
dalla parte di padre Mario! quando ci vuole ci vuole!
 
 
#2 tiratorescelto 2010-07-20 18:44
Ah però..... e Piazza Moro che ha la Chiesa Matrice? Anche questa no?
E la sacralità c'è per Notti di Poesie ma non per la moda e la musica?
E c'è per le gare di rutto libero degli avventori baresi sul piazzale ma non per gli utenti di una pizzeria.
Dov'è la verità?

Così facendo la Chiesa si allontana dal mondo reale.
La CHiesa deve essere aperta e non chiusa.
 
 
#1 hanno ragione 2010-07-20 18:43
gli agostiniani hanno perfettamente ragione, queste manifestazioni sono destinate ad altri luoghi. Certo, pur di incentivare il turismo si autorizza qualsiasi iniziativa a prescindere dal posto in cui si svolge.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.